Bacheca domande e messaggi

FARE LA SCELTA GIUSTA AL MOMENTO GIUSTO…

domenica 12 novembre 2017
Mi sono accorto che quando c’è un argomento serio, importante e salva vite umane, se ne parla solo per alcuni giorni, poi finisce nel dimenticatoio fino a quando non ricapita nuovamente una disgrazia. Di cosa sto parlando? sto parlando di tutti gli infortuni e gli attacchi di cuore che ormai capitano tutte le domeniche in giro per l’Italia. Io vorrei dare il mio umile parere e la mia piccola esperienza personale. Alcune settimane fa, mi sono ritrovato a correre una mezza maratona provando a terminarla in 1h32’, tempo che era alla mia portata, visti i tempi che facevo ultimamente. Perciò parto tranquillo al mio passo gara senza strafare, ritmo perfetto, le gambe girano che è una bellezza, il fiato come nemmeno stessi correndo, fiatone zero, perciò sembra vada tutto liscio come l’olio. Ma poi…. all’ 11° km all’improvviso il cuore comincia a battere sempre più forte e non capisco perché visto che è tutto ok, pochi metri ancora e non ci penso un solo secondo in più e prendo una decisione immediata: MI FERMO e comincio a camminare. Mentre cammino aspettando che il cuore rientri nei suoi livelli normali, mi vedo passare davanti tantissimi concorrenti, (e pensare che quando ho un numero attaccato alla maglia sono un super competitivo e non mollo) mi dico in continuazione ma chi se ne frega, io aspetto lasciali andare. Dopo circa 5 minuti è tornato tutto normale, passa Anna e ricomincio con calma a correre con lei e chiudo la gara così. QUESTO PICCOLO RACCONTO PER DIRE COSA? per dire che ci si può infortunare durante una gara(una storta, un ginocchio dolorante, uno strappo muscolare e anche rompersi un piede un braccio due costole), e finirla ugualmente a denti stretti come feci anche io anni fa e ultimamente (sbagliando anzi, STRASBAGLIANDO, perché avrei dovuto fermarmi). Ma mi permetterei di aggiungere un piccolo e non insignificante particolare, tutti abbiamo 2 gambe, 2 braccia, 2 orecchie, 2 polmoni e 2 occhi, e tanti amici ma… un solo CUORE, e se questo si ferma…. FINE. Perciò visto anche il moltiplicarsi di questi casi ogni domenica, quando correte, che siano 3-10-21-42 km, o la corsa aspettata preparata per tutto l’anno con tanta fatica, se il corpo ti manda dei segnali ASCOLTATELI… la tua VITA non vale nessun tempo, nessun record, nessuna medaglia, di corse ce ne sono tutte le domeniche e anche l’anno dopo. Magari quello che mi era venuto non era nulla, e sarebbe passato ugualmente anche se continuavo, ma io mi dico, perché … sì perché avrei dovuto rischiare la mia VITA ? Per quelli che dicono che i soldi dei certificati medici sono soldi buttati, perché ci penso io a capire se sto male… dico che non amate la vita, può capitare anche se hai fatto un super controllo accuratissimo, perché ci sono tante piccole varianti che anche le macchine non riescono a percepire, ma… in tantissimi casi trovano quello che nemmeno tu immaginavi, e ti salvano la vita ancora prima che tu parta. Una uscita in meno per una pizza con gli amici, una sigaretta in meno al giorno e tante altri piccole cose… e avete già trovato i soldi per la visita salva vita…. FAI LA SCELTA GIUSTA……. VISITA MEDICA E ASCOLTATI anche se fai le semplici non competitive. Cenci Maurizio
29/11 ore 20,30 palazzina Pucci: Menarini, Savino e Prampolini (medicina sportiva, rivista correre, dietologa) parleranno anche di questo nella serata di presentazione del fascicolo 40 anni di camminate di quartiere... Mac

Cercasi pettorale per Half Marathon a Riva del G.

martedì 7 novembre 2017
Ciao.
C'è qualcuno che ha un pettorale da cedermi per l' Half Marathon di domenica (12 novembre) a Riva del Garda ? Mi sono attardato e le iscrizioni sono chiuse.
Per contatti : Marco 347-5411969
Grazie mille e buone corse a tutti. MARCO BELLI

Corri Mutina

lunedì 6 novembre 2017
Dal mio punto di vista. Corri Mutina è stato un successo. Il percorso è risultato gradevole e vario. Mi piace solcare le vie centrali di Modena correndo e non disdegno le zone periferiche post-industriali: mi ricordano gli allenamenti dei film di Rocky. Eh eh.
Credo sia stato fatto un bel passo in avanti sul presidio degli incroci: cosa tutt'altro che scontata correndo in centro a Modena o giù di li.
Chiusa una porta (Corrimodena), si è aperto un portone (Corri Mutina) e chissà che gli organizzatori, per i prossimi anni, non riescano nel colpaccio di creare un evento competitivo. Ciao a tutti. Matteo Guidetti
solo per dovere di cronaca: Matteo è risultato il primo dei 6000 a transitare sul traguardo dei 12,78 km... Mac

Complimenti !!!

domenica 5 novembre 2017
GRAZIE. Questo grazie va a tutti quelli che si sono prodigati per farci correre questa bella gara domenicale nella città. Non è facile fare tutto quella mole di lavoro in un tempo relativamente breve come avete fatto voi. I partecipanti erano tantissimi, e questo è stato il vostro premio. Il tempo ci ha tradito alla fine, ma non ci ha tolto il piacere della corsa.Spero e mi auguro di partecipare ancora ad altre edizioni. Ermanno Pavesi da Carpi. Ermanno Pavesi

Corri Mvtina 2200

domenica 5 novembre 2017
Complimenti a tutto lo staff della corsa di questa mattina a Modena, riuscita molto bene calcolando anche il poco tempo per metterla in piedi, veramente bravissimi.
Lorenzo Lorenzo Ascari

Formigine 2

venerdì 3 novembre 2017
A seguito degli ultimi sbagli alle deviazioni, consiglio in futuro ai podisti di visionare le planimetrie dei percorsi esposti in modo chiaro vicino al gazebo delle iscrizioni. Nel caso di Formigine erano davanti al castello. Però non sempre ci sono. Il tragitto era un pò complicato. Alla seconda deviazione per il medio e il lungo, il cartello era presente oltre anche all' addetto con bandiera ma probabilmente alcuni non li hanno notati forse impegnati a tagliare la rotatoria.
Approfitto per scrivere sull'ultima corsa della carovana, anche questa con polemiche. Il volantino era chiaro: per i percorsi 3-8-14 Km non competitive partenza alle ore 9.00. Non era segnalata la deviazione dei 21. Chi voleva fare la mezza non competitiva poteva partire alle ore 9.40 dietro ai competitivi contravvenendo le ultime disposizione che vietano di correre le corse non competitive superiori ai 20 KM, che peraltro i gruppi podistici non possono organizzare. Questa regola la rispettano in pochi - come dimostrato alle ultime gare ai Torrazzi e a Correggio. Ma non ci sarà nessuno delle organizzazioni che farà rispettare ai corridori questo divieto. Non conosco le motivazioni dell' orario differenziato, forse per evitare di incappare nel passaggio a livello del treno "Gigetto" Modena Sassuolo? Non credo per evitare i ristori ai non competitivi.
Concludendo in relazione all' articolo di Alberto sulla San Donnino Ten solo per competitivi. Se qualcuno senza pettorale vuole correre - e probabilmente ci saranno - cosa gli succede? Verrà placcato modalità rugby? Oppure bisognerà spiegar loro gentilmente che non possono partecipare?.. sempre che questi capiscano. Amedeo Trenti

RUN Days Verona

giovedì 2 novembre 2017
Ciao a tutti, visto che nessuno ha scritto niente volevo segnalare l'ottima iniziativa promossa dalla maratona di Verona che si è svolta il 29 Ottobre .
Un allenamento collettivo su percorso di 7Km sul lungadige Attiraglio da ripetere da 1 a 4 (chi anche 5) volte.
Iscrizione online gratuita con 900 pacchi gara disponibili ( sacca,maglietta, confezione calzini, barretta, portabadge e pettorale), ma poteva correre chiunque anche senza numero, niente tesserini o certificato medico (io ce l'ho sia chiaro)
Pacer da 4'30 ai 6' , strada chiusa (solo 3,5 Km sull'altra sponda era un pedonale in gran parte sterrato in discreto stato) un ristoro al km 6 sempre ben fornito e pasta party finale!
Ottima occasione per un lungo, non più distante per me che son di Soliera di quelli dei Capponi nel deep Bolognese. Massimo Carmagnola
grazie della segnalazione.

Formigine

domenica 29 ottobre 2017
Leggo nella cronaca di Mac che stamani alla corsa dell' Avis di Formigine c è stato chi ha 'dovuto' fare il lungo non essendosi accorto della deviazione all' ottavo (?) Km.
Confermo. Io ero Fra questi. Partita con ritmo pimpante (si fa per dire) per fare 8,5 km mi accorgo solo al nono km, peraltro ven segnalato, di non essermi accorta della deviazione per il percorso medio. Dopo un breve attimo di smarrimento, confortata dall' adattissima giornata per la corsa, proseguo è concludo il lungo dandomi dell' imbambita per non essermi accorta del bivio. Evidentemente però, date le altre lamentele cennate dal Mac, il cartello non era poi così visibile e la mia autostima ne ha beneficiato :-)
Questo per dire che la prossima volta varrebbe la pena segnalarlo meglio.
Peri il resto percorso gradevole in una bella giornata d'autunno. Luciana Solmi

20 km e piu...

domenica 29 ottobre 2017
grazie per la tua risposta Peter, comunque sia vale sempre la pena di trovare un modo per capirsi , io intendevo che quello che succede realmente sono le corse di stamane a Viano dove come al solito la maggioranza del percorso lungo la fanno i non competitivi. tutto lì.
la maggioranza , ma arrivo a dire quasi tutti il certificato lo hanno,perche gente che si vuol cimentare sui lunghi alla fine vuole provare la maratona e sappiamo tutti che il certificato ci vuole, . se fosse come scrive l'altro amico podista che le organizzazioni dovrebbero controllare anche i non competitivi sui lunghi è chiaro che non ne hanno le capacità organizative e fossi uno che va forte mi cimenterei spesso sulle comp.con relativo esborso per gareggiare con gli altri, per chi arriva prima,.....nessuna organizzazione della domenica riesce a controllare 2000 persone, non c'è pezza.
lascio il link per la mia petizione, per favore clikkate , è importante Gian Luigi
http://chn.ge/2yVahH3 Gian Luigi Ghilardi

In groppa al lupo a Giacco e Pelle

sabato 28 ottobre 2017
Siamo nella stagione delle maratone e come antipasto alla mediatica New York del 5 novembre, domani andranno in scena due gare molto attese per chi frequenta la pista di atletica di via Piazza. A Torino dopo il "test" fatto lo scorso anno a Reggio Emilia, ci sarà quello che considero il vero debutto in maratona del nostro miglior prospetto dell'atletica, il pluricampione italiano di tutto (10 km su strada, 10000 su pista, mezza maratona) a livello promesse, Alessandro GIACOBAZZI. Il suo coach Mauro BAZZANI, con cui ho avuto il piacere di parlare al recente cross dello Sporting, è molto fiducioso perché Alessandro si è preparato nel migliore dei modi, trovando il tempo anche di rispondere alla convocazione in nazionale e vincere una gara su strada di livello internazionale. Il percorso di Torino è sicuramente più scorrevole di quello di Reggio Emilia e sono certo che Giacco disputerà una gara formidabile, centrando il grande risultato che merita per impegno e volontà. Forza Giacco, siamo tutti con te!!! Contemporaneamente a Francoforte, Liberato PELLECCHIA, atleta campano in forza all'Aeronautica Militare, ma da anni di stanza a Modena e seguito dal Professor Luciano GIGLIOTTI, cercherà di ritoccare il personale, scendendo nuovamente sotto il muro delle 2.15.00. Liberato, atleta dal talento immenso, ma spesso vittima di contrattempi fisici, è pronto a dare battaglia, anche perchè nel 2018 ci saranno i mondiali di mezza maratona e gli europei... dal momento che sono finiti i tempi dei Baldini, Goffi, Andriani, Leone... sperare è lecito. In groppa al lupo ad entrambi!! A presto Emilio Emilio Veroni
 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it - gestione