Bacheca domande e messaggi

100 km Sahara 2018

lunedì 15 ottobre 2018
COLORI DEL DESERTO

Nonostante la temperatura sia tutt’altro che fresca ho un brivido. Mancano pochi secondi allo start della prima tappa notturna con partenza e arrivo all’oasi di Ksar Ghillane : sto per correre nel deserto tunisino.
L’occasione è la 100 km a tappe ( 8, 50 e 42km ).
Sono venuto qui per fare del mio meglio.
Non voglio camminare : voglio correre.
Non voglio partecipare : voglio di più.
Parto forte, senza pensare che domani mattina ne avrò 50 da fare.
I primi km sono impegnativi poiché al buio non capisco perfettamente dove sto andando.
Infatti dopo due km sbaglio il passo e scendendo da una duna alta come un cavalcavia cado.
Ci rido su.
Perché cadere sul morbido non fa male.
E perché in fondo non ho 47 anni ma 7 : sono un bambino da quando sono atterrato in Tunisia.
Completamente insabbiato riprendo il ritmo ( sempre poi rotto dall’altalenarsi del su e giù sabbioso ) e concludo primo.
Facile.
Dietro a me la bravissima Enrica Carrara, podista con tempi amatoriali di tutto rispetto.
Che emozione. Ed è solo l’inizio.
Il giorno dopo ne ho davanti appunto cinquanta da fare.
Per fortuna qua e là è piovuto e la sabbia si è compattata. E così è più facile correre.
Inoltre si arriva a 25 gradi circa. Non è una temperatura impossibile.
Parto al ritmo programmato ( circa 5’15” al km ) e non ho nessuno dietro sin da subito. Terrò quel ritmo per tutto il tragitto vincendo nuovamente con un distacco abissale : quasi un’ora.
Ai ristori me la prendo comoda reintegrando i liquidi e riempiendo le borracce obbligatorie di un litro di acqua.
Corro sciolto. Scherzo col fotografo. Col cameramen. Con Carlos, l’apripista sul suo quad. Saluto diversi fuoristrada che passano di lì e a loro volta ricambiano.
Incrocio cammelli. E do perfino un cinque al suo guidatore tunisino.
E sorrido. Per tutto il tracciato.
Insomma per dirla da ragazzino ( che non sono più ) : ci sto dentro una cifra.
Mentre nella prima tappa si tornava alla partenza questa è un point to point.
Dormiremo infatti nel campo tendato proprio in mezzo al nulla.
O meglio, al tutto, poiché il deserto è vivo. A tratti più dell’ immaginato.
Con le piogge dell’ultimo periodo la vegetazione è intensa. E verde. Tanta sabbia ovunque però portata dai molti venti. A tratti fastidiosi.
Mentre il nero è colore del primo giorno oggi è la volta del’arancione.
L’arancione ad esempio della sabbia dell’Erg : insieme di dune bellissime.
E impegnative.
Cerco di riposarmi al campo e sono aiutato dalla compagnia meravigliosa di tutti i partecipanti sempre felici e sorridenti. Anche se stanchi.
E soprattutto dell’organizzazione Zitoway : impeccabile.
Un gruppo incredibile che non ti fa mancare niente.
Dal cibo, alle cure mediche, alla risoluzione di grane di ogni tipo.
Non c’è che dire Adriano Zito è un uomo capace che ha saputo scegliere collaboratori preparati.
Io ho la testa al terzo giorno che arriva veloce veloce con sveglia alle 06.00.
Ho già preparato tutto. Borsone, che si sposterà a Douz ( anche questa è un point to point ). Colazione ( nel mio zaino ho mezzo pane, miele e borraccia con tè ). Tutto pronto ad essere consumato il tempo necessario per digerirlo prima della gara.
Parto sotto i 5’ al km. Il messaggio è chiaro : non seguitemi.
Non voglio scherzi.
Stavolta è il mio turno. Vincerò questa gara a tappe con o senza il volere del destino.
Poi una volta controllato che dietro non ho nessuno, tranne lucertole, rallento. Decisamente. E amministro la gara.
Fino al tratto finale, magnifico, immenso, strepitoso, incredibile, allucinante, faticoso come il lunedì mattina piovoso al lavoro : il deserto di sabbia finissima bianca alle porte di Douz.
Sei km di passione.
Dopo pochi centinaia di metri, notando che non avanzo ma sprofondo ( oggi a differenza delle prime due tappe non ho messo le ghette appositamente ) tolgo le scarpe e corro con le sole calze.
Le scarpe le infilerò in mano e mi aiutero’ con le stesse nel salire le alte dune.
Sono arrivato.
Manca un km e 100 metri.
Di asfalto.
Aumento.
E aumento.
Non so dove trovi la energia.
Man mano che aumento urlo.
Sta venendo fuori tutto.
Tutto.
È fatta.
Primo anche oggi nella tappa di colore bianco.
Ancora non ci credo.
Ma pare che la cosa sia successo davvero...
Gianluca Giuttari

Ringraziamenti

lunedì 15 ottobre 2018
Grazie a tutti per il Supporto......farò di tutto per vincere anche questa. Emanuele ( Moser)
grande Moser !! ti rivogliamo prestissimo con noi ! Mac

Forza Emanuele

sabato 6 ottobre 2018
Ho appreso la notizia dall'articolo di Marri su podisti.net relativamente al dramma di Emanuele Piacentini nel dopo gara alla maratona di Ferrara, dove, tanto per cambiare, aveva comunque stampato un 2h40' arrivando terzo assoluto.
Stranamente qui nessuno ha riportato il fatto, o almento io non l'ho visto, ma spero, con tutto il cuore di un podista (infortunato da mesi), che Emanuele possa tornare a correre, e a correre come lui sa fare.
In bocca al lupo. Pietro Capelli
Non avevamo dato la notizia perchè non ci era stata ancora confermata, e su queste cose preferiamo andare coi piedi di piombo.. Mac

Panoramica Trail

martedì 2 ottobre 2018
In una splendida giornata autunnale ho partecipato per la prima volta alla Panoramica Trail di Polinago.
Bel percorso, pulito e perfettamente segnalato.. io ho corso praticamente in solitaria il tracciato non competitivo da 10 km ??
Ristori ben forniti (cosa che, girando per gare qua e la, non e' sempre cosi scontata)
Grazie!
Complimenti davvero all'organizzazione e a tutti i volontari !!! Sicuramente appuntamento al prossimo anno. Elisa

Classifiche di categoria il ritorno

giovedì 27 settembre 2018
Concordo al 100 x 100 con quanto descritto molto chiaramente da Pivetti come pure sono d'accordo con Mandile, però secondo me vi sono delle incongruenze. Provo a fare degli esempi secondo la mia interpretazione definendo solo il piazzamento e nome dell' atleta per tutela della privacy. Escludendo i primi 10 assoluti nel Turaz Half Marathon i primi 3 di categoria A UISP Modena erano il n. 12 Gianmarco 1 n. 20 Federico e n. 23 Andrea. Invece subito è stato chiamato il n. 14 Alessio (tessera Fidal) n. 13 Gianmarco 2 (Tessera Fidal). A questo punto dopo avere consegnato i pacchi interviene un giudice dicendo che vi è stato un errore. Dopo sono stati chiamati il n. 6 Alessandro, il n. 7 Lorenzo e il n. 10 Fabio 1. Cat. B 1° cl. n. 4 Claudio 2* n. 8 Fabrizio 3* n. 11 Fabio 2 anziché n. 11 Fabio 2 n.19 Federico e n. 21 Domenico.
Trofeo Modena corre Novi Sad anche chiamate delle persone poi rimandate al loro posto per errore. 1° cat. A n. 3 Tommaso 2° n. 6 Luca 3° 19 Francesco anziché n. 19 Francesco n. 22 Fabio e n. 25 Riccardo sempre escludendo i primi 10 assoluti.
Ad ogni modo non voglio creare polemica, per me va bene come sono andate le cose. Era solo un chiarimento. Io non traggo nessun vantaggio.
Concordo anche col fatto che ogni gara può definire i premi che vuole.
Chiedo scusa Amedeo Trenti TRENTI AMEDEO
abbiamo pubblicato fra le classicifiche, per verifica, l'elenco dei premiati del Torrazzo Mac

PREMI DI CATEGORIA - Alcune risposte

giovedì 27 settembre 2018
Rispondo volentieri all'amico Trenti.
Domenica non ero al Torazzo e non mi hanno riportato errori nei cronometraggi e nella redazione delle classifiche (ho parlato con Brighenti e i "miei" Giudici Uisp che gestivano le classifiche).
Domenica era anche Campionato Provinciale UISP di mezza maratona e sono stati premiati quindi anche i Campioni Provinciali per categoria.
Parto da qui.
Se il campionato è provinciale UISP premiamo solo i tesserati UISP modenesi cioè appartenenti e iscritti a società modenesi e questo perchè è un campionato PROVINCIALE di Modena) e solo UISP perchè è la UISP che organizza e non può la UISP assegnare titoli per altri ENTI 8CSI-AICS-FIDAL) cosa che avviene nelle campestri perchè l'organizzazione è unitaria e ci stanno tutti e non solo UISP. (infatti si chiama Campionato Unitario di corsa campestre ed essendo campionato modenese ai vincitori non viene assegnato il titolo se non sono di società modenesi anche se invece prendono i premi, ma non il titolo)
In genere ai campionati provinciali UISP vengono premiate le categorie e i premi si aggiungono a quelli previsti dalla manifestazione cumulandosi.
Le categorie dei campionati provinciali UISP sono corrispondenti a quelle del Gran Prix e a quelle del Frignano ma non è obbligatorio.
Domenica al Torrazzo abbiamo aggiunto una categoria maschile over 70 e una femminile over 60 per accordi col Torrazzo che le ha istituite nella gara oltre a quelle previste dal Gran Prix ma solo per fare una premiazione in più.
IN GENERALE, tanto nel Gran Prix come nel Circuito del Frignano ogni singola gara decide chi e quanti premi assegnare.
Quando vengono premiate anche le categorie in generale si premiano gli assoluti e si escludono dai premi di categoria, cioè le premiazioni non sono cumulative proprio per premiare più atleti; in genere si cerca di dare premi più consistenti agli assoluti e un pò inferiori ai primi di categoria.
Così è stato fatto alla corsa delle Donne, a Sestola, a Pievepelago al Novi Park- Modenacorre ecc..
Riguardo al Circuito del Frignano c'è da dire che vale come gara assoluta e Campionato Provinciale UISP di corsa in montagna e assegna i titoli per categoria.
Ogni gara ha una premiazione a sè e assegna punti per la classifica finale, esattamente come il Gran Prix.
Alla fine, al Baluardo, verranno premiati solo il 1° maschile e la 1^ femminile del Circuito indipendentemente dal tesseramento a questo o a quell'Ente di appartenenza e i primi tre di ogni categoria (4 maschili e 3 femminili) INDIPENDENTEMENTE DAI VINCITORI ASSOLUTI, cioè in questo caso i premi saranno cumularivi (ma riguardano solo un maschio e una femmina).
I premi di categoria andranno SOLO ai tesserati UISP perchè è un campionato UISP (e non unitario come le campestri) e saranno premiati i primi tre di ogni categoria indipendentemente se sono modenesi o di fuori MA il titolo andrà solo al primo classificato di ogni categoria di società modenesi, essendo un campionato PROVINCIALE:
Così, come è successo, se il primo di categoria è un atleta di società reggiana, viene premiato ma non gli viene attribuito il titolo che viene dato al successivo se è appartenente a società modenese, o comunque al primo classificato di società modenese, fosse anche il 10° in classifica se davanti ne ha 9 non modenesi.
Spero di avere chiarito.
Stiamo valutando se nella classifica assoluta del Circuito non sia il caso di premiare non solo il primo M e la prima F ma un maggior numero di atleti.
Infine preciso che ci sono atleti con doppio tesseramento (io stesso ho tessera UISP e FIDAL); quando uno fa l'iscrizione, nel caso si tratti di un campionato UISP, deve precisare che è anche UISP perchè se mette l'altra tessera (FIDAL di solito ma anche di altri Enti) NON viene tenuto in considerazione come UISP anche se lo sappiamo e questo per rispettare la volontà di chi si iscrive (anche se poi spesso chi si iscrive lo fa di istinto e non per precisa volontà).
E' già successo purtroppo che atleti vincitori non abbiano ricevuto il titolo e il premio proprio perchè non hanno specificato il tesseramento UISP per quell'occasione.
Sul calo delle iscrizioni credo sinceramente non siano i premi cumulativi o i regolamenti a produrre un calo.
Bisogna rinnovarsi in contenuti e proposte e cercare di raggiungere il massimo nell'organizzazione, nell'efficienza e nei servizi offerti ai runners oltre che nei premi.
A tal proposito ricordo che stiamo organizzando l'edizione zero della mezza di Modena (km 21,097 misura omologata) abbinata alla Corrimutina 2018 il 4 di novembre.
Ci sarà anche la mezza a staffetta di due atleti.
Sarà un banco di prova per fare una grande mezza a Modena.
Resto a disposizione e saluto cordialmente
Maurizio Pivetti
Presidente Atletica e podismo UISP Modena
maurizio pivetti

risposta a Amedeo Trenti

mercoledì 26 settembre 2018
Ciao Amedeo sono Vincenzo Mandile coordinatore giudici Uisp Modena, ho letto la tua nota e rispondo.
Il regolamento, redatto dall'organizzatore, prevede che venivano premiati sul palco i primi 10 assoluti maschili e le prime 10 femminili. Poi erano previste 7 categorie 4 maschili e 3 femminili, più due categorie speciale over 70 maschile e over 60 femminile. l'organizzatore ha usato le categorie del gran prix. Questi premi non erano cumulabili (i premiati di queste categorie non erano tra i primi 10 classificati).
Poi "Turaz half marathon" valeva anche come campionato provinciale Uisp Modena con 7 categorie. Anche in questo caso sono state usate le categorie del gran prix, a questo campionato partecipano ovviamente solo i tesserati uisp Modena.
Le classifiche sono state fatte come descritto.
Ogni organizzatore decide quanti e come premiare.
Per le classifiche dei due circuiti Frignano e GranPrix ci sono regolamenti appositi, i redatti dagli organizzatori delle singole gare.
Noi giudici controlliamo solo che venga applicato il regolamento.
Occorre quindi leggere attentamente i vari regolamenti Vincenzo Mandile

Test nuovo sistema di iscrizioni on-line

mercoledì 26 settembre 2018
Per chi vuole contribuire a testare il futuro sistema di iscrizioni on-line alle gare competitive, può già oggi iscriversi nel portale e segnalare eventuali malfunzionamenti e suggerire piccoli aggiustamenti. Speriamo di essere pronti con il nuovo anno.

Dal menù del sito in alto a destra:
Bacheca / Speciali -> Iscrizioni on-line (prossimamente)

C'è un evento chiamato "Allenamento di TEST", iscrivetevi numerosi, è GRATIS! :)
Gianluca Spina

Classifiche di categoria

martedì 25 settembre 2018
Non ho capito i criteri di assegnazione dei premi di categoria nell' ultima gara Turaz Half Marathon ma probabilmente è perché non sono stato attento.
Ad ogni modo nelle gare del circuito podistico modenese e del Frignano spesso non è bene specificato nei volantini come vengono ripartite le premiazioni. In alcuni casi i premi di categoria, riservati ai possessori di tessera UISP provinciale, vengono assegnati escludendo i primi 5 o 10 assoluti , ma in altri casi sono cumulativi. E' successo in alcuni casi di premiazioni di categoria senza che ne fosse menzionato sul regolamento e che il premio sia stato ritirato da terzi.
Ritornando alla gara di Domenica nelle ultime premiazioni lo speaker Brighenti ha chiamato alcuni atleti al ritiro del premio quando dalle retrovie interviene qualcuno che lo blocca dicendo che vi sono stati degli errori nello stilare le classifiche. Dopo di ché vengono sostituiti da altre persone. Non è la prima volta che succede. Spero che il calo delle presenze in queste manifestazioni non sia dovuto a questi inconvenienti.
A mio parere è giusto premiare col regolamento della classifica finale del Circuito Podistico Modenese, ovvero le classifiche di categoria escludendo i primi assoluti. Questo per premiare più gente possibile.
Non ho capito nel circuito del Frignano quanti assoluti vengono premiati, se solo uno maschile e una femminile. Chissà se qualcuno darà una risposta.
Spero di essere stato abbastanza chiaro nello spiegare la situazione.
Amedeo Trenti
sicuramente Uisp, cui giriamo la domanda, fornirà le spiegazioni Mac

disponibilità alloggio x 30 trentina

lunedì 24 settembre 2018
se qualcuno fosse interessato, si è liberata una singola per la manifestazione di domenica a levico terme (la 30 Trentina), causa mancata partecipazione di uno del mio gruppo. sistemazione in hotel situato sulla partenza in mezza pensione (cena del sabato e colazione al mattino ) al costo di 55 euro , se qualcuno fosse interessato mi contatti sulla mail podistica.interforzemo@gmail.com per i dettagli Eugenio di Prinzio
contattate Eugenio per i dettagli Mac
 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it - gestione