Cronache e notizie

Nella classifica femminile del Circuito Trail dei Parchi tre reggiane ai primi tre posti, Antonella Bignardi 1^, Rossella Munari 2^ e Monia Fontana 3^

sabato 20 ottobre 2018
Si è concluda domenica 14 ottobre con il Lago Santo Mountain Race il Circuito Trail dei Parchi.
Le altre gare del Circuito Trail dei Parchi si sono disputate: in aprile il Trail della Riva nel Parco dei Sassi a Roccamalatina sui percorsi di km 20 e km 34; in luglio il Cima Tauffi Trail nel Parco del Frignano sui tracciati di km 35 e km 60; in settembre Il Corno alle Scale Trail nel bolognese a Lizzanio in Belvedere, nel Parco del Corno alle Scale sulla distanza di km 15 e in ottobre, vicino a Pievepelago, il Lago Santo Mountain Race sui km 22, sempre nel Parco del Frignano.
Nella classifica del Circuito Trail dei Parchi, nelle femmine, ci sono tre atlete reggiane ai primi tre posti. La 47enne, Antonella Bignardi, residente a Quattro Castella ma originaria di Reggio Emilia, in forza allo Stone Trail Team di Castelnuovo Monti conquista il primo posto nella classifica che tiene conto delle quattro prove disputate e va ricordato che nel 2018 la reggiana si è laureata campionessa italiana di trail UISP in Toscana al Trail del Falterona a Stia. Al secondo posto c’è la 42enne Rossella Munari, residente a Reggio Emilia ed impiegata in un’agenzia di viaggi, tesserata da poco per la polisportiva Sanpolese, che aveva trionfato nella Panoramica Trail del 30 settembre giorni fa a Polinago. Un'altra atleta residente a Reggio Emilia si classifica al terzo posto ed è la 47enne Monia Fontana anche lei con la casacca della società di San Polo d’Enza, la polisportiva Sanpolese, che il 7 ottobre ha primeggiato nel trail più lungo di circa km 68 del Tartufo Trail a Calestano, nel parmense.
Nei maschi ai vertici della classifica maschile ci sono tre atleti della società modenese Team Mud & Snow con il 23enne Roberto Gheduzzi primo, Roberto Viliotti secondo e Emiliano Corona terzo.
I reggiani in classifica sono: Simone Iori della podistica Rubierese quarto, Mattia Davoli dello Stone Trail Team 22esimo e Francesco Corradini della Tricolore Sport Marathon 28esimo.
Le premiazioni del Circuito Trail dei Parchi si svolgeranno il 6 novembre presso la Rocca di Vignola.

Nerino Carri

Giacobazzi pronto a difendere il titolo italiano di mezza maratona

venerdì 19 ottobre 2018
Quattro gialloblù in azzurro.
Quattro atleti della Fratellanza risponderanno alla chiamata azzurra in un collegiale in programma ad inizio novembre: si tratta di Martina Cornia, Eleonora Iori, Andrei Zlatan e Freider Fornasari. Per quanto riguarda la pista, invece, Alessandro Giacobazzi sarà chiamato a difendere il titolo italiano Under23 conquistato l’anno scorso al tricolore di mazza maratona.
Stage azzurro per Iori, Fornasari, Zlatan e Cornia
Nel corso della stagione ed anche delle varie finali nazionali delle ultime settimane atleti e atlete della Fratellanza si sono messi in luce con importanti risultati. Dagli Assoluti di Pescara agli ultimi appuntamenti che riguardavano le categorie più giovani, Cadetti e Ragazzi, tanti sono stati i prospetti a conquistare vittorie o piazzamenti importanti. E l’ottimo lavoro svolto dai tecnici della società è stato premiato anche dai selezionatori azzurri che hanno convocato per gli annuali raduni autunnali del settore giovanile quattro rappresentanti gialloblù. Martina Cornia, reduce dall’ottimo risultato all’Incontro Internazionale su strada di Rennes, farà parte del gruppo Under 20 che si ritroverà a Grosseto dal 31 ottobre al 4 novembre. Sempre in terra toscana, nel medesimo periodo, si incontreranno i migliori velocisti Under 23 tra i quali Eleonora Iori in campo femminile, Andrei Zlatan e Freider Fornasari in campo maschile.
Giacobazzi sui 21 chilometri
Ai campionati italiani di mezza maratona non poteva mancare sulla linea di partenza Alessandro Giacobazzi. Il giovane pavullese domenica cercherà di riconfermarsi campione italiano Under23 ripetendo così il successo dell’anno passato. L’evento prenderà vita sulle strade di Foligno e Giacobazzi si presenta nelle start-list con 1:04:52 corso sulle strade spagnole di Barcellona. Il pavullese, allenato da Mauro Bazzani e da poco entrato a far parte del C.S. Aeronautica, cercherà oltre a riconfermare il titolo anche un buon piazzamento a livello assoluto.
A Modena l’Aeronautica e gli azzurri delle prove multiple
Si sta svolgendo in questi giorni il raduno tecnico dell’Aeronautica al Campo d’Atletica di Modena. Alcuni dei migliori mezzofondisti della nostra penisola facenti parte Gruppo sportivo Militare, tra cui anche gli ex giallo-blu Francesca Bertoni e Simone Colombini, stanno finalizzando la preparazione ai Cross Autunnali. La buona riuscita delle singole competizioni li porterebbe a far parte della squadra italiana ai Campionati Europei di corsa campestre in programma il 9 dicembre in Olanda. Sempre ospitati in questi giorni dalla Fratellanza, inoltre, anche gli atleti ed i tecnici della nazionale azzurra delle prove multiple, gruppo di cui fa parte anche la gialloblù Lucia Quaglieri.

Andrea Lolli

In pullman alla Maratona di Reggio Emilia

venerdì 19 ottobre 2018
Iscrizioni: prezzo base fino al 31 Ottobre
Se il runner non va alla Maratona di Reggio Emilia, la Maratona di Reggio Emilia va al runner. O meglio, lo va a prendere in pullman.
Anche in occasione della 23esima Maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, in programma domenica 9 dicembre, gli organizzatori della Tricolore Sport Marathon hanno deciso di proporre il servizio chiamato “Ti veniamo a prendere”. Il giorno della gara, in direzione Reggio Emilia, partiranno pullman da Padova, Ferrara, Milano, Piacenza, Rimini, Imola e Bologna. Ovviamente poi nel pomeriggio i pullman percorreranno tragitto inverso. Tutte le info sul sito ufficiale della manifestazione (www.maratonadireggioemilia.it), nella sezione “Servizi-Per chi viene da fuori”, che include anche suggerimenti turistici, gastronomici ed alberghieri.

In tema di adesioni alla gara c’è invece da segnalare che il 31 ottobre scadrà il termine per l’iscrizione a prezzo “base”, che andrà poi a crescere nelle successive scadenze del 26 novembre, del 3 dicembre e del 9 dicembre stesso. In questo caso tutto quello che c’è da sapere è nella sezione “iscrizioni” del sito internet, incluse le promozioni per le iscrizioni di gruppo e le agevolazioni “Free Run”.

Maratona di Reggio Emilia

CorriMvtina e conoscere Modena

venerdì 19 ottobre 2018
CorriMvtina e la Mezza di Modena si pongono anche l'obiettivo di far conoscere la nostra splendida città.
Grazie al Comune di Modena, che dà il patrocinio alla nostra corsa, fra i tanti premi della Mezza vi saranno anche 25 biglietti "unici".
"Unici" perchè con un unico biglietto sarà possibile visitare (gratis per chi vincerà..) la Torre Ghirlandina, i Muesi del Duomo, l'Acetaia Comunale e le sale storiche del Palazzo Comunale.
Perchè per noi Sport e Cultura vanno a braccetto nella valorizzazione del territorio!

Mac

La Mezza di Modena - quante iscrizioni ancora?

giovedì 18 ottobre 2018
La Mezza di Modena ha indubbiamente attirato l'attenzione su di sè, tant'è che gli iscritti alla gara singola sono già 300 (che era il numero massimo previsto).
Gli organizzatori, visto l'elevato numero di richieste della gara singola e quello più modesto per le staffette, e non potendo comunque superare il numero totale di 500 partecipanti per questa edizione "zero" ha deciso di:
- consentire l'iscrizione alla mezza "singoli" fino a 400 atleti
- ridurre a 50 il numero massimo delle staffette.
Quindi a stasera 18/10:
- ci sono ancora 100 posti per la mezza individuale (sbrigarsi!)
- ci sono ancora 58 posti per la staffetta (29 staffette)
Arrivati a 400 (e direi che ci arriveremo presto di questo passo) chi si è iscritto senza fare il bonifico verrà, nostro malgrado, cancellato dalla lista.
Se avete fatto il pagamento e non risulta dopo 2/3 giorni potete contattare l'organizzazione corrimutina@gmail.com per una verifica. Vi sono infatti anche alcuni bonifici con nome ordinante diverso dall'atleta, che non riusciamo a conciliare.
Tutto chiaro ?!?! spero di si... forza ragazzi, c'è un bell'entusiasmo nell'aria!

Mac

Reggio alla Parma Marathon e Isabella Morlini vince La Vigorosa

mercoledì 17 ottobre 2018
Alla terza edizione la Parma Marathon è stata un successo di partecipazione con oltre 5000 podisti che hanno invaso la città di Parma domenica 14 ottobre.
Quattro le gare in programma alla Parma Marathon: la maratona di km 42.195, La Trenta di km 32 , La Vigorosa di km 10 competitiva e Dèsmila, la dieci chilometri non competitiva.
Gli organizzatori, la Parma Marathon ASD hanno predisposto anche per l’edizione 2018 , il ritrovo e l’arrivo nel bellissimo Parco della Cittadella, la partenza al Campus. l percorsi ricalcavano quelli dell'anno scorso. La distanza regina, la maratona, si sé svolta in un circuito unico che ha attraversato il centro storico di Parma e ha toccato Montechiarugolo e Traversetolo per poi far ritorno sempre in Cittadella.
.Dal parcheggio scambiatore sud è partita la km 32 che si innestata sullo stesso percorso della Maratona ed è arrivata all'interno del parco della Cittadella. I percorsi erano leggermente in salita nella prima parte e in discesa nella seconda. La Vigorosa, la 10 km competitiva, la Desmìla, la 10 km non competitiva, entrambe sponsorizzate da Italiana Assicurazioni, e la Charity Run All'Ospedale di Corsa organizzata sempre dalle Onlus Noi per Loro e Giocamico. Quindi poi c’era lo staffettone, un gioco con 3 partecipanti che unendosi in una squadra virtuale hanno associato i loro tempi nelle tre gare individuali competitive (maratona, 32 e 10) con tanto di classifica generale e premi. La terza edizione dell’evento sportivo Parma Marathon ha visto la nascita, grazie a Sinapsi group, della prima Parma Marathon Kids, La Corsa di Putèn (la corsa dei bambini) che si è disputata sabato 13 al pomeriggio sempre al parco della Cittadella.
Per la cronaca la maratona è stata vinta dall’azzurro Alberico Di Cecco dell’ASD “Vini Fantini” in 2h35’56 su Matteo Merluzzo dell’O.R.S.T. R.O., secondo in 2h40’14 e Armando Gabetta dell’atletica Lambro Milano, terzo in 2h41’57.
Fra i 1110 classificati nella maratona c’erano anche molti reggiani come il novellarese Fernando Tosti, 33esimo in 2h57’10, Alessio Gelmuzzi, 266esimo in 3h34’52 e Luigi Napolitano, 484esimo in 3h54’30, tutti e tre del Jogging Team Paterlini; Luca Branchini della UISP Reggio Emilia, 52esimo in 3h02’52: Stefano Chierca, 303esimo in 3h38’21 e Gian Pietro Bedogna, 851esimo in 4h34’44, entrambi dell’atletica Gualtieri 2000; Rossano Bonaretti della podistica Biasola, 382esimo in 3h46’01; Andrea Vecchi del gruppo podistico Luzzarese 404esimo in 3h48’24; Pier Massimo Giglioli dell’atletica Reggio, 407esimo in 3h48’35; Marcello Bertolini, 485esimo in 3h54’33 e Angelo Fontanili, 745esimo in 4h21’18, tutti e due della polisportiva Sanpolese; Enrico Pianza della palestra Eden Sport, 559esimo in 3h59’37; Luigi Bastardi, 611esimo in 4h05’27 e Amedeo Sargiolini, 811esimo in 4h29’42, dello stesso team l’atletica Scandiano; Luigi Zecca della Ambrosiana Rivalta, 1102esimo in 5h51’44.
La maratona nel gentil sesso vede trionfare in 3h03’51 la piemontese Fulvia Corbella dei Novara Che Corre, con seconda in 3h04’45, la parmigiana Sarah Martinelli del gruppo podistico Quadrifoglio e terza in 3h07’27 la toscana Claudia Marietti del gruppo sportivo Lammari.. La migliore delle reggiane è stata la novellarese Annalisa De Luca del Jogging Team Paterlini, 51esima in 3h59’06 e fra le classificate c’è anche la povigliese Assunta Fava della podistica Cittanova, 117esima in 4h48’35.
Il migliore risultato dei reggiani alla Parma Marathon è stato ottenuto dalla fuoriclasse reggiana, docente all’Università di Modena e Reggio, Isabella Morlini, portacolori dell’atletica Reggio che ha vinto La Vigorosa, fermando il cronometro sul tempo di 37’07. Alle spalle della 47enne residente a Reggio Emilia si è piazzata la ligure Alice Franceschini dell’atletica Spezia Duferco in 40’21 e Maria Vittoria Schiaretti del CUS Parma in 40’44.
Fra i 392 arrivati nella km 10 vince in 31’23 Pietro Bonprezzi della Nuova Atletica Astro, seguito da Fabio Ciati dei Ballotta Camp in 31’56 e dal formiginese Salvatore Franzese dell’atletica Reggio in 32’03.
Nella km 32, denominata La Trenta, fra i 902 atleti al via, nelle femmine c’era l’azzurra, sesta ai Campionati Europei di Maratona di Berlino, la lombarda Sara Dossena dei Laguna Runnig che vince in 1h52’06 (seconda assoluta e batte la compagna di squadra, Valeria Straneo, seconda in 1h58’13, anche lei più volte con la maglia della nazionale, e Laura Brenna dei Marie Runners, terza in 2h15’14. La brasiliana di origini ma reggiana d’adozione, Io Arlene Da Silva del gruppo podistico Taneto con il nono posto in 2h27’53 ottiene un ottimo risultato.
Nel La Trenta al maschile vittoria in 1h51’09 di Nicola Venturoli dell’atletica Rodengo Saiano Mico che precede il modenese Moro Mohamed del La Fratellanza 1874, al traguardo in 1h52’15 e Franco Mascherpa del Calcaterra Sport, all’arrivo in 1h55’43. Fra gli atleti della provincia di Reggio Emilia buone prestazioni del baisano Claudio Costi del gruppo podistico La Guglia Sassuolo, nono in 1h59’39 e del carpinetano Enrico Rivi dell’atletica Scandiano, 11esimo in 2h01’37.

Nerino Carri

Lago Santo Mountain Race:le nostre dolomiti

martedì 16 ottobre 2018
Seconda edizione della gara Tosco-Emiliana benedetta dalla classica ottobrata di Sole , sulle cime , foreste e crinali del nostro Appennino vestito da capolavoro impressionista. Numeri da primato : 272 finisher su275 partenti , inclusi 8 appena oltre tempo massimo ma che hanno comunque completato il tracciato ; appena 2 ritiri ,e una squalifica , provano che il percorso , sicuramente impegnativo e tecnico , su cui da sempre ho incrociato famiglie di escursionisti “della domenica” era realmente alla portata di chiunque, qualcuno che ci ha quasi imbarazzato di elogi sulla pag. FB era addirittura al 1^ trail mai effettuato… che battesimo ! Da aggiungere alcune decine di non competitivi sui tracciati brevi e 32 partecipanti alla cronoscalata del Giovo, pochi ? … Non so : molti , di giovanissima età ed estranei alle gare trail classiche oltre che da parecchio lontano , il vertical puo' costituire inaspettatamente uno strumento per avvicinare i giovani al trail running . Portare complessivamente 400 runners , da mezz'Italia sul nostro crinale sulle vette più prestigiose dell'Appennino tosco-emiliano , sulle rive dei nostri laghi glaciali , e dentro le selvagge foreste della Garfagnana, mettere insieme in una kermesse : specialisti di kilometro verticale, skyrunners alpini, campioni di trail da ogni dove, podisti più avvezzi alle camminate domenicali che han saputo trasformarsi in camosci sugli impervi sentieri del massiccio del Giovo , é stata una grandissima soddisfazione per tutto il team Mud&Snow. Eccezionale l'impresa agonistica di Daniele Pigoni di Atletica Reggio e Ginevra Cusseau di Mugello Outdoor ad aggiudicarsi con tempi stratosferici la classifica assoluta e femminile rispettivamente, ma anche per il meno veloce della lista aver completato un trail a detta di tanti il piu' tecnico del circuito regionale, non puo' non essere motivo di soddisfazione. Lo sforzo organizzativo è stato titanico: l'allestimento delle strutture , la messa in sicurezza del percorso con 2 staff di soccorso alpino , medici, guardie ecologiche, volontari di varie associazioni modenesi , barghigiane, e del team Mudandsnow che ad una grande professionalità hanno aggiunto una generosità infinita anche in piccole e grandi cose come l'incessante incitamento a voce , ad applausi e a campanacci , l'allestimento dei ristori non lussuosi ma “lussuriosi” , causa la distesa di torte artigianali preparate con cura dagli stessi ragazzi e ragazze M&S , e con sovrabbondanza di acqua , the,cola,sali, frutta in 2 ristori+ 2 ulteriori punti acqua !!! problemi ci son stati ,l'inceppamento al deposito borse , le docce noleggiate a costi faraonici, che non funzionavano bene,ma erano disponibili 2 docce caldissime in rifugio, problemi al generatore di corrente sono tutte esperienze per maturare le organizzazioni future. Abbiamo dato comunque massima priorità alla sicurezza in un percorso difficile ma emozionante, cercando fare il possibile per rendere questa avventura anche confortevole . Come ideatore del tracciato di gara è possibile che non dia un giudizio oggettivo a questo territorio che personalmente adoro, ma accetto pure che non possa piacere a tutti e ne rispetto l'opinione. Lago Santo Mountain Race è stata una bellissima avventura, il team MudAndSnow ha contribuito a far conoscere un Appennino che non ti aspetti, ma la fatica è stata tanta , tantissima, indescrivibile e le critiche sono giuste , legittime ,fanno crescere , purtroppo pero' talvolta distraggono dagli obbiettivi realmente inseguiti e raggiunti, per cui molto probabilmente questa straordinaria avventura si conclude qui.

Francesco Montanari

Niente da fare.....

martedì 16 ottobre 2018
mettere il nome dell'atleta nel bonifico, altriomenti come di fa a sapere il nominativo ?!?!?!?!
Bruzzese Massimiliano ha pagato 15 euro. Ma per chi ?!?!?!
grazie.....

Mac

AAA Cercasi partecipanti...

martedì 16 ottobre 2018
Stiamo cercando partecipanti per lo studio su:
"GLI EFFETTI DELLA CRIOSAUNA"

“Studio della Medicina Sportiva di Modena, in collaborazione con il Poliambulatorio San Tommaso (Vignola)”
Scopo della studio è individuare e conoscere le possibili modificazioni a livello ematochimico e cardiovascolare che la Criosauna provoca nello sportivo.
Per lo studio si richiedono atleti dell'età compresa tra i 20 e i 55 anni, SENZA PATOLOGIE CARDIOVASCOLARI E TERAPIE ANTI-INFIAMMATORIE.

Gli atleti saranno sottoposti a prelievi ematici e valutazioni elettriocardiografiche prima, durante, dopo e a una settimana di un ciclo di tre sedute di Criosauna, da svolgere a Vignola presso il Poliambulatorio San Tommaso, in orari definiti con il gruppo, preferibilmente in pausa pranzo, nelle settimane:
22-26 ottobre; 5-9 novembre; 12-16 novembre (ogni soggetto partecipa a una sola delle settimane)

Raccolta campioni:
Lunedì: prova sportiva seguita da prelievo.
Martedì: prima seduta di Criosauna. Prelievo di sangue prima della seduta e raccolta dei parametri cardiovascolari.
Mercoledì: seconda seduta di Criosauna, raccolta dei parametri cardiovascolari.
Giovedì: ultima seduta di Criosauna. Prelievo di sangue dopo la seduta e raccolta dei parametri cardiovascolari .
Venerdì: prova sportiva seguita da prelievo di sangue.
Giovedì della settimana successiva: ultimo prelievo di sangue.

Le analisi del sangue, la raccolta dei dati cardiovascolari e le sedute di Crioterapia sono gratuite.

Per eventuali informazioni e iscriversi contattare via whatsapp il numero 3663029951 (Omar Stefani).

Omar Stefani

Bologna Cross a S.Agata

martedì 16 ottobre 2018
A sant’Agata Bolognese, nel parco adiacente il centro sportivo “Arvedo Bellei” si è svolta la quarta prova del circuito di corsa campestre Bologna-Cross. La manifestazione, perfettamente organizzata dalla Società Victoria ha visto la partecipazione di trecento atleti che hanno duellato lungo un percorso molto veloce, particolarmente tecnico che imponeva improvvisi cambi di ritmo. Ha fatto molto piacere notare la folta presenza di atleti appartenenti alle categorie giovanili, segnale inequivocabile della vitalità del movimento. Nel settore assoluto vittoria per il portacolori dell’Atletica Castenaso Kaba Mamadi che nelle fasi finali della gara, con un poderoso cambio di ritmo, ha la meglio nei confronti di Jacopo Mantovani (CSI Sasso Marconi). Paola Poletti (Pol Zola) stronca la resistenza di Majda Benjedi (Atl. Blizzard) e s’invola verso il traguardo che taglia in solitudine. La classifica di società vede al comando l’Atl. Castenaso tra gli uomini e l’Acquadela Bologna tra le donne, al termine del circuito mancano ancora tre prove e tutto può succedere. La quinta prova verrà disputata il 10 novembre a Castenaso e per l’occasione la gara varrà per l’assegnazione del titolo di società e individuale di campione regionale master di corsa campestre.

Giancarlo Brunetti

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it - gestione