Cronache e notizie

S.Annapelago

mercoledì 15 agosto 2018
Questa è per me una corsa speciale, dato che è stata la prima che ho organizzato (anno 1998), ed è la prima vera corsa trail della provincia. E non dimentico il generoso support di Adriano Capirossi, nè i consigli di Guido Roncarati. Per me è una grande soddisfazione che i ragazzi di S.Anna (mascherata e sci club) l'abbiano sentita come propria ed abbiano deciso di tornare ad organizzarla, peraltro in modo impeccabile, riuscendo a portare i partecipanti stabilmente oltre quota 400. Il che non è poco, se si considera la distanza da Modena. Ma chi ha partecipato ha avuto modo di apprezzare un tracciato corribilissimo e piacevole, fresco e divertente, estremamente allenante e tutto nella natura; una buona occasione per trascorrere una giornata al fresco, fuggendo dall'afa cittadina, e magari ripristinare le energie con un bel piatto di porcini fritti, che quest'anno non mancano..
una nota per chi avesse visto l'album di Italo, che impietosamente ha caricato tutte le foto (anche quelle che sarebbe meglio evitare, ma con Italo è così: mette su tutto e amen..) dopo la corsa anche quest'anno i "modena road runners club" (così ci eravamo chiamati all'epoca delle epiche 24 ore di Scandiano..) si sono ritrovati per la grigliata pre ferragostana (eravamo 25), cui è seguita una passeggiata sulla via Vandelli e la visita (vedi sempre l'album di Italo) al castello ed alla chiesa della vicina Roccapelago. Una bella tradizione per noi, da mantenere.

Mac

E' sempre Lama

mercoledì 15 agosto 2018
E? sempre Lama la camminata di ferragosto. Ormai consolidati i nuovi tracciati, con un susseguirsi di su e giù (più su che giù,a me è parso quest'anno..) a cui non mancano tratti fuoristrada nè passaggi panoramici (che quest'anno ho faticato a vedere, concentrato nella vana rincorsa della Simo che anche oggi mi ha pettinato..). Tutto ben organizzato, grazie ad Alessandro Canovi e amici. Se solo si potesse cambiare la rampata iniziale..ma forse non sarebbe più la camminata di Lama!

Mac

Camminata Bibbianese a Bibbiano (RE)

lunedì 13 agosto 2018
Al Parco Monari di Bibbiano è stata organizzata da Loris Destrelli in collaborazione con la podistica Biasola, domenica 12 agosto al pomeriggio la prima Camminata Bibbianese.
La camminata del comune della Val d’Enza si è disputata su due percorsi, un corto di km 4,7 e un lungo di circa km 10,4. Il tracciato è partito e arrivato al parco Monari è si è svolto in strade asfaltate e ghiaiate nei dintorni di Bibbiano passando per il paese Corniano.
Alla camminata di Bibbiano anche se si è svolta in un caldo pomeriggio di agosto ed era alla prima edizione c’erano 230 iscritti con vittoria nella classifica dei gruppi della podistica Biasola con 68 partecipanti che ha preceduto l’Avis Novellara 25, il Jolly CTL Bagnolo 21, il gruppo podistico Taneto 11, la podistica Bismantova 8, la podistica Faba 6 e l’atletica Casone Noceto 5.
L’organizzatore Loris Destrelli ha rilevato anche i primi ragazzi del percorso corto di km 4,7 che sono Alberto Marchesi nei maschi e Rebecca Buratti nelle femmine.
Negli adulti nel percorso lungo di circa km 10,4 ha vinto in 39’30 l’inglese che riede e lavora a Bibbiano Robert Mead del gruppo podistico Taneto che batte Michele Bovina, secondo in 44’46 e Raffaele Rupi dell’Avis Novellara, terzo in 45’00.
Nelle donne vince la giovanissima Gloria Aleotti della Calcestruzzi Corradini Rubiera in 46’00 e precede Simona Garavaldi, residente a Fogliano, dell’atletica Scandiano.
Sempre Loris Destrelli ha rilevato il primo bibbianese del tracciato di km 10,4 che è stato Michele Reggiani che ha chiuso in 46'02.

Nerino Carri

Camminata di Leguigno, frazione del Comune di Casina (RE)

lunedì 13 agosto 2018
Il bel paese di Leguigno, nel comune di Casina, ha ospitato sabato pomeriggio la Camminata di Leguigno, sesta tappa del circuito Podistico della Montagna del Centro Sportivo Italiano di Reggio Emilia .
Partenza e arrivo della camminata della frazione di Casina erano davanti alla sede della Pro Loco locale che ha anche organizzato l’evento podistico della frazione del comune di Casina e i percorsi di km 5 e circa km 10 si snodavano su carraie , sentieri , strade ghiaiate e tratti di asfalto , in un continuo saliscendi abbastanza impegnativi, passando per il castello e le varie borgate di Leguigno .
Prima della partenza della gara degli adulti si sono disputate le gare giovanili che hanno visto alla partenza sempre un folto numero di giovani e i vincitori nelle varie categorie sono stati: Adele Manfredi negli esordienti femmine C, Gabriele Simonelli negli esordienti maschi C, Giorgio Ferrari negli esordienti maschi B, Lorenzo Simonelli negli esordienti maschi A, Emma Guidetti nelle ragazze, Francesca Tincani nelle cadette, tutti atleti dell’atletica Castelnuovo Monti; Lidia Argento dell’atletica Reggio nelle esordienti femmine B; Elena Bonora nelle esordienti femmine A, Andrea Micheletti nei ragazzi, Cristofer Canepari nei cadetti e Gabriele Bergianti negli allievi, quattro podisti dell’atletica Scandiano.
Negli adulti femmine bella lotta per il primo posto fra la rubierese Francesca Cocchi della Calcestruzzi Corradini Rubiera e la novellarese Rita Bartoli dell’atletica Impresa Po e alla fine vince l’atleta di Novellara in 45’03 per un errore di percorso per scarsa segnalazione della forte podista di Rubiera che conclude in 47’48. Sul gradino più basso del podio in 48’37 la 48enne reggiana Sonia Donnini con i colori del MDS Panaria Group di Sassuolo che precede la reggiana d’adozione Viviana Wedel della polisportiva Sanpolese, quarta in 50’36, Elena Malvolti dello Sportinsieme Castellarano, quinta in 51’28 e Ilaria Crema, residente a Leguigno, dell’atletica Castelnuovo Monti, sesta in 51’45.
L’ex nazionale di sci nordico, il castelnovese Fabio Pinelli dell’atletica Castelnuovo Monti vince nei maschi con il tempo di 37’46 e batte il master baisano Claudio Costi del gruppo podistico La Guglia di Sassuolo, al traguardo in 38’18 e l’arcetano Andrea Bergianti della Calcestruzzi Corradini Rubiera, terzo in 39’02 dopo essere caduto a circa tre chilometri dall’arrivo. Quarto è in 39’56 il modenese di origini ma residente a Veggia di Casalgrande, Davide Benincasa della polisportiva Madonnina, quinto in 40’01, il 49enne agricoltore di Leguigno, Carlo Guidetti dell’atletica Castelnuovo Monti e sesto in 40’48 Cristian Domenichini della podistica Correggio.
Con 250 iscritti la Camminata di Leguigno è la seconda come numero di partecipanti dopo la Marcia dei 2 Laghi di Casina del circuito Podistico della Montagna del Centro Sportivo Italiano di Reggio Emilia.

Nerino Carri

La reggiana Isabella Morlini vince la 10 Miglia del Teroldego a Mezzolombardo in Trentino

lunedì 13 agosto 2018
Continua la serie di successi in terra Trentina della professoressa dell’Università di Modena e Reggio, la reggiana Isabella Morlini che è andata a vincere la seconda edizione della gara podistica “La 10 Miglia del Teroldego” , gara che si è svolta a Mezzolombardo, l’11 agosto.
Il paese di Mezzolombardo è posto nella Piana Rotaliana, nella zona nord del Trentino, nell’area alluvionale tra il fiume Adige ed il torrente Noce, un vasto triangolo racchiuso tra i due fiumi e l’imbocco della Val di Non. Terra di grande tradizione vitivinicola, qui si produce il Teroldego, uno dei più famosi vini del Trentino
La 10 Miglia del Teroldego è una corsa di 16,1 chilometri tra il centro storico di Mezzolombardo e le bellissime strade di campagna che circondano il paese, passando tra vigneti del Teroldego Rotaliano in piena maturazione e costeggiando anche il torrente Noce.
Nella corsa organizzata dall’atletica Rotaliana la portacolori dell’atletica Reggio, Isabella Morlini ha vinto la 10 Miglia del Teroldego in 1h05’07 e infliggendo un distacco di 47secondi a Federica Stedile dell’atletica Trento, 1h05’54 il suo tempo. Come nel 2017 al terzo posto in 1h07’06 c’è Simonetta Minestrina dell’atletica Trento che ha preceduto la marchigiana Francesca Bravi dei Grottini Team, al traguardo in 1h08’44, l’ultra maratoneta Monica Carlin del gruppo sportivo Valsugana Trentino, all’arrivo in 1h09’05 (seconda nel 2017) e la modenese di Campogalliano, Raffaella Malverti, a Mezzolombardo in gara con i colori del Circolo Minerva Parma che ha concluso in 1h09’40. Con la casacca della podistica Correggio è 23esima in 1h25’58 Monica Rondini.
Fra i 200 classificati il primo che ha tagliato il traguardo è stato in 53’52 Olisman Jaiteh del Trentino Running Team che si è lasciato alle spalle il pugliese Francesco Marella dei Dauna Running, secondo i 55’30 e l’atleta locale, Alex Cavallari dell’atletica Valli di Non e Sole, terzo in 56’08.
Alla 10 Miglia del Teroldego erano presenti anche alcuni atleti della podistica Correggio come Franco Menghini, residente a Campogalliano, 33esimo in 1h05’24 ( a Mezzolombardo ha corso per il Circolo Minerva di Parma), Federico Davoli, 42esimo in 1h07’55 e Daniele Albarelli, 48esimo in 1h08’14.

Nerino Carri

CIRCUITO DEL FRIGNANO

domenica 12 agosto 2018
DOMENICA DI PAUSA POI VIA COL GRAN FINALE E IL RIENTRO DI SESTOLA

Dopo la settima prova a Vitriola il Circuito del Frignano si concede una pausa per apprestarsi al gran finale con le ultime tre gare in dieci giorni a partire dall'ormai tradizionale corsa di Lama Mocogno il giorno di Ferragosto.

Domenica di....riflessione e piacevolissimo allenamento in quota a Sant' Anna Pelago dove il fresco dei boschi e il percorso non durissimo ha permesso di tenere tonificati i muscoli (chi non ne ha come me ha faticato lo stesso, ma tant'è).

Da mercoledi, ferragosto, quindi Lama Mocogno poi il ritorno di Sestola e infine il gran finale a Pavullo per decidere le classifiche assolute e di categoria per nulla scontate tanto in testa che nelle posizioni di rincalzo.

Per chi punta a qualche posizione se non proprio ai primi posti saranno gare decisive e da non perdere ed ognuno dovrà fare i conti coi punteggi, il gioco degli scarti (valgono 6 gare su 10) nonchè i bonus.

Quest'anno nel Circuito rientra La Quattro Rioni di Sestola dopo un periodo di cartellino rosso dovuto a gravi deficit organizzativi.

Ma gli amici di Sestola con l'Amministrazione comunale assolutamente in prima linea, vuole riportare la gara ad alto livello per organizzazione, servizi e premi.

Percorso di 10 km, collaudato lo scorso anno, super segnalato e presidiato, tecnicamente molto valido anche se con due salite impegnative anche se fattibilissime (ma questo è il circuito di corsa in montagna); particolare attenzione ai competitivi ma anche ai non competitivi e ai bambini e ragazzi con una manifestazione a margine tutta per loro.

Il percorso in centro storico, da dove si partirà e si arriverà, sarà transennato per evitare che i podisti vengano intralciati e disturbati dai villeggianti e viceversa; logistica con iscrizioni, posto tende, parcheggi tende e singoli, spogliatoi, docce e DEPOSITO BORSE gratuito tutto concentrato al Palazzetto dello Sport in Via dello Sport vicinissimo al centro storico e facilmente raggiungibile soprattutto da chi viene dalla pianura.

Infine i premi : oltre agli assoluti saranno premiati i primi tre di ogni categoria con i famosi e apprezzati prodotti tipici montanari della SORGENTE (anche per tutti i competitivi e non competitivi) e quelli sportivi della PODHIO.

Ovviamente premi anche a tutti i bambini e ragazzini e alle società almeno 20).
Insomma Sestola ci crede e si è rimessa in gioco e una opportunità credo gli vada concessa oltre al fatto di recuperare una vecchissima gara che insieme alla Sestola - Pian del Falco - Sestola ha fatto correre in appennino tanti fra i non più giovanissimi.

Infine, la domenica successiva, il gran finale con la 4 Torri di Pavullo che sarà l'ultima del Frignano ma anche la gara che segna il ritorno del Gran Prix rimasto in pausa per l'estate.

....ma agosto non era il mese delle ferie....?!?

Buona corsa a tutti

Maurizio Pivetti

La reggiana Isabella Morlini vince "La Luciolada" a Malè in Trentino

sabato 11 agosto 2018
In Trentino, giovedì 9 agosto, alla sera Malè è stato teatro della “Luciolada” camminata competitiva e nn organizzata dal Gruppo Alpini locale con la collaborazione del Comune.
La corsa trentina si è disputata su un percorso di circa km 4 di lunghezza con partenza in centro a Malè, poi un giro piccolo all’interno del paese con passaggio dalla piazza della cittadina trentina e quindi un giro lungo oltre la passerella sul torrente Noce per poi tornare nel punto in cui la gara è partita.
Prima della gara adulti si sono svolte corse per i più piccoli, Mini Run, corse-gioco in allegria sulla distanza di metri 250, senza classifica.
Alla “Luciolada” ha partecipato anche la tre volte campionessa mondiale di corsa su ciaspole, la 47enne reggiana Isabella Morlini, portacolori dell’atletica Reggio che è riuscita ad arrivare prima e precedere la 20eene Veronica Bertoli della Sisport SSD e l’atleta di Vermiglio, Cristina Delpiero che aveva vinto la corsa di Malè nel 2016.
Fra i 192 classificati della “Luciolada” il primo a transitare sul traguardo è stato l’atleta locale Daniele Andreis dell’atletica Valle di Non e Sole che ha battuto il compagno di squadra Mattia Andrighi e Simone Mattarei dello Sci Club Rabbi.

Nerino Carri

Camminata Festa Mandrio a Mandrio di Correggio

venerdì 10 agosto 2018
Giovedì 9 agosto il calendario podistico reggiano prevedeva a Mandrio la “Camminata festa Mandrio” organizzata dalla podistica Correggio.
Sicuramente l’inserimento dell’evento podistico della frazione di Correggio nel Trofeo Berlinguer, in cui sono inserite tutte le camminate che si svolgono nelle feste del Partito Democratico delle province di Modena e Reggio Emilia ha favorito l’afflusso a Mandrio di tanti podisti modenesi e reggiani e infatti il numero degli iscritti è stato di 705 podisti.
Gli organizzatori correggesi hanno preparato due percorsi di km 3,5 e km 7,5 nei dintorni di Mandrio , in maggior parte su stradine asfaltate , ma anche con un breve tratto di strada ghiaiata.
Tutti e due percorsi a circa un chilometro dall’arrivo passavano davanti alla casa dove è nato il 16 ottobre 1885 Dorando Pietri, il vincitore della maratona delle Olimpiadi di Londra del 1908 che venne poi squalificato per essere stato aiutato da una persona a tagliare il traguardo.
Anche se la camminata era non competitiva abbiamo rilevato il primo che ha tagliato il traguardo sia nei maschi che nelle femmine che sono stati il modenese Roberto Bianchi dei Pico Runners e Raffaella Malverti, residente a Campogalliano, della podistica Correggio, gli stessi che avevano vinto anche la Camminata del Cocomero a Prato di Correggio lunedì scorso.
La classifica dei gruppi viene vinta dalla podistica Cittanova con 70 iscritti sulla polisportiva Madonnina e l’Avis Novellara 40, la podistica Biasola 27, l’Avis Suzzara e lo Sportinsieme Formigine 24, il Jogging Team Paterlini di Novellara 23, l’atletica Ghirlandina 22, la podistica Finale Emilia 21, il Jolly CTL Bagnolo e la CNH Modena 20

Nerino Carri

Camminata del Cocomero a Prato di Correggio

martedì 7 agosto 2018
Senza dubbio il premio di partecipazione, che consisteva in un cocomero, ha stimolato molti dei 969 podisti presenti a Prato di Correggio lunedì sera a partecipare alla “Camminata del Cocomero”.
Gli organizzatori della podistica Dribbling Prato, che circa quindici giorni fa hanno organizzato la Prato Solidarietà GRADE, avevano predisposto per la camminata della frazione di Correggio due percorsi non competitivi: un corto di km 4 e un lungo di km 10. Tutti i tracciati avevano come sede di partenza e arrivo la zona vicino al circolo pratese e passavano per l’azienda agrituristica che aveva fornito i cocomeri, poi per Lemizzone e il paese di Gazzata.
.La podistica Correggio che anche collaborato all’organizzazione della manifestazione primeggia nella classifica dei gruppi con 108 iscritti e precede la podistica Cittanova, la podistica Biasola 55, la polisportiva Madonnina 51, il Jolly CTL Bagnolo 45, l’Avis Novellara 44, lo Sportinsieme Formigine 43, il Jogging Team Paterlini di Novellara 30, l’atletica Ghirlandina 26 e la podistica Sassolese 25

Nerino Carri

Panoramica di Villa Minozzo

martedì 7 agosto 2018
Domenica 5 agosto nell’Appennino reggiano, oltre al Trail Fonti del Secchia a Sassalbo, si è disputato al pomeriggio , a Villa Minozzo la quinta tappa del circuito podistico della montagna del Centro Sportivo Italiano denominata “Panoramica di Villa Minozzo”.
Gli organizzatori del comune montano i Passi del Gigante, capitanati da Ideo Fantini hanno preparato due percorsi non competitivi di km 3 e km 8 e gare giovanili in circuito.
Sempre molto affollate le gare giovanili a Villa Minozzo e nelle varie categorie i vincitori sono stati: Matilde Carrozzini dell’atletica Reggio nelle esordienti femmine C; Claire Twin Diarra nelle esordienti femmine B e Elena Fontanesi nelle cadette, entrambi della polisportiva Sanpolese; Elena Bonora nelle esordienti femmine A e Andrea Micheletti nei ragazzi, tutti e due dell’atletica Scandiano; Giacomo Cilloni negli esordienti maschi C, Giorgio Ferrari negli esordienti maschi B, Lorenzo Simonelli negli esordienti maschi A e Emma Guidetti nelle ragazze, tutti e quattro dell’atletica Castelnuovo Monti; dell’atletica RCM Casinalbo, Mattia Marazzoli nei cadetti e Josè Catellani negli allievi.
Il master carpinetano Enrico Rivi con i colori dell’atletica Scandiano vince negli adulti con il tempo di 31’25 e precede il modenese residente a Veggia di Casalgrande Davide Benincasa della polisportiva Madonnina al traguardo in 31’47. Dal terzo al quinto posto tre atleti dell’atletica Castelnuovo Monti, Fabio Gervasi in 31’57, il 49enne agricoltore residente a Leguigno Carlo Guidetti in 32’43, il nord africano Reduaone Dbibih in 33'11 e al sesto in 34’48 c’è il reggiano residente alle Forche di Puianello, Yuri Cornali dell’atletica Scandiano.
Nelle donne bissa la vittoria di una settimana fa a Cerreto Alpi, la sassolese Laura Ricci, portacolori della Corradini Rubiera con il tempo di 35’19 e si lascia alee spalle la novellarese Rita Bartoli dell’atletica Impresa Po, seconda in 35’45, la sanpolese d’adozione Eleonora Turrini della polisportiva Sanpolese, terza in 36’41, la carpigiana Claudia Leoncini della podistica Correggio, quarta in 40’15, la reggiana residente a Felina Sara Ligabue dell’atletica Castelnuovo Monti, quinta in 40’47 e la ligure Giadis Marta Grassi dell’atletica due Perle, sesta in 41’1.
La Panoramica di Villa Minozzo con 240 iscritti rappresenta la seconda camminata come numero di partecipanti del circuito podistico della montagna del Centro Sportivo Italiano

Nerino Carri

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it - gestione