Cronache e notizie

Al Gir Dal Final 2017: tutto ok

venerdì 22 settembre 2017
La manifestazione in programma il 1° ottobre è CONFERMATA e si svolgerà regolarmente!!! invitiamo i podisti ad effettuare le prenotazioni della gara competitiva tramite il sito modenacorre.it GRAZIE!!! a presto e ciao a tutti - Ottavio Podistica Finale Emilia

Ottavio Magni

Panoramica Trail in arrivo..

venerdì 22 settembre 2017
Cari amici di Modenacorre,
Domenica 1 Ottobre Polinago ospita la terza edizione della Panoramica Trail , in calendario una settimana dopo Il Trail del Bucamante e quindici giorni prima del Trail del Lago Santo. Stupendo !
Chi ha ancora voglia di correre in montagna troverà pane per i suoi denti.
C’è un filo invisibile che collega queste gare, quasi fosse un Ultratrail: il paesaggio che dalle colline di Serramazzoni si snoda lungo il Frignano e devia verso Polinago/Palagano per poi prendere rotta verso sud arrivando al confine con la Toscana . Se un atleta se le beve tutte sono 85 chilometri.
Noi della Panoramica ci troviamo proprio in mezzo, senza salite impossibili ma con un percorso da non prendere sottogamba visti i continui saliscendi e un non trascurabile dislivello che supera i mille metri positivi. In questo trittico la nostra gara potrebbe essere la tappa per chi vuole recuperare e sciogliere le gambe o come preparazione per chi vorrà dare tutto sul Giovo. Noi aspettiamo alla partenza tutti coloro che parteciperanno alla prima “tappa” di questo simbolico tour dell’appennino modenese ( Il BUCAMANTE dei “tanks” di RUN 3:30 ) e anche coloro che vorranno poi cimentarsi nel nuovo gioiello creato dai mitici “Caterpillar” di MUD & SNOW.
Noi siamo pronti, consapevoli di non sfigurare a fianco a questi “mostri sacri” del Trail, con la nostra passione, la voglia di fare bene e, soprattutto, di divertirci, organizzatori e partecipanti.
I percorsi si sono leggermente allungati e migliorati rispetto agli anni passati, al fine di eliminare qualche pecca, la segnalazione è rigorosa, il personale sul tracciato preparato.
Quindi non ci rimane che invitarvi a iscrivervi qui su Modena Corre : se siete certi di partecipare potete anche effettuare il pagamento anticipato, se avete dei dubbi fino alla fine vi consiglio di iscrivervi lo stesso , agevolandoci nella consegna dei pettorali e del pacco gara il giorno della corsa, senza creare lunghe file.
In un modo o nell’altro ci andrete bene comunque e saremo ben contenti di ospitarvi e di accontentarvi.
Ps: ma se questo filo invisibile che lega queste tre gare diventasse qualcosa di reale e tangibile già dal prossimo anno? Amici organizzatori, Io la butto lì , qualche ideuzza ce l’ho …
Ricordo a tutti anche il nostro video promo, già su Modenacorre
Ci vediamo il Primo Ottobre a Polinago

Ercole e tutto lo staff de LA PANORAMICA TRAIL

TRAIL DEL BUCAMANTE RELOADED

venerdì 22 settembre 2017
La sede della nostra gara si trova nel comune di Serramazzoni paese del primo Appennino modenese di 8300 abitanti e a quota 830 mt sul livello del mare. L’area di pertinenza della nostra manifestazione sarà all’interno del centro abitato, nell’area verde del Parco Esploraria, quindi facilmente raggiungibile da ogni direzione e servita da numerosi parcheggi nella zona. La gara che si sviluppa in linea per 35 km con 1920 Mt di dsl+, può essere divisa in tre parti distinte per varietà di percorso e paesaggi. La prima parte che inizierà dopo un tratto guidato dall’organizzazione fino al bivio del cimitero, entrerà nei boschi di faggi e castagni con da subito una discesa tecnica di circa 400 metri per poi risalire per altrettanti metri e riportarsi sulla pista forestale che ci porterà a ridosso del borgo di Monfestino. Ma prima di risalire al castello del borgo si affronterà una discesa tecnica poi la prima vera salita di giornata detta “delle vedove” dal fondo misto di rocce e argilla con pendenze severe che ci condurrà successivamente al borgo di Monfestino. Qui saremo all’ombra del castello dell’omonimo borgo costruito nell’XI con lo scopo di avvistamento sulla valle del Tiepido e in particolare sui collegamenti tra Emilia e Toscana. Da qui inizierà la lunga discesa che ci condurrà all’interno dell’area naturalistica delle cascate del Bucamante dove il fruscio dell’acqua in cascata, accompagnerà i concorrenti per circa 1 km su un terreno particolarmente insidioso per pendenze e fondo roccioso. Dalle Cascate del Bucamante si risalirà sempre all’interno dei boschi fino a raggiungere il primo GPM di giornata denominato fontana Cavorlini per la sorgente presente a metà della salita.
Da qui dopo 11 km si entra nella seconda parte del percorso, si va verso sud verso le dolci colline che introducono il territorio di Pavullo nel Frignano. Il percorso di snoda tra piste forestali, carrarecce e prati, con piccole pendenze che rendo questa parte di percorso particolarmente vallonata. In questa parte di percorso, le medie di velocità si alzeranno particolarmente fino a raggiungere una delle bellezze del territorio di Serramazzoni il castello di Pompeano. Il castello costruito nel 940 D.C. si erge su una roccia scura vulcanica sottomarina detta Ofiolite serpentina. Passato l’abitato di Pompeano il percorso si addentra in un’area calanchiva che i concorrenti percorreranno attraverso una carrozzabile dal fondo misto roccia e argilla, da prima in discesa, poi l’ultima parte in un continuo mangia e bevi che ci condurrà alla base della vanga del diavolo, un’unità morfologica nettamente differenziata e rilevata rispetto alle circostanti. Si presenta come un rilievo piatto, a pianta sub poligonale costituito da rocce calcareo-arenacee. Da qui inizierà la cronoscalata all’abitato di Faeto GPM di giornata posizionato a quota 900 slm. La salita di 2 km per circa 350 mt dsl+ presenta pendenze severe, su fondo smosso con roccia friabile che renderanno particolarmente dura la scalata al GPM.
Da Faeto inizia la terza ed ultima parte del percorso quando mancano circa 7 km all’arrivo, da prima la discesa che ci condurrà su fondo tecnico sempre all’interno di boschi su versante nord verso Varana, poi risalendo e intersecando la strada storica Vandelli. Da qui dopo una piccola discesa si entrerà nell’area naturalistica di Rio Pulce denominata il “Canyon” per la particolarità dei versanti a destra e sinistra del torrente che costeggia il single track sul percorso di gara. In questo punto le pendenze non sono estremamente impegnative, ma il fondo roccioso e il tracciato che nell’ultima parte si perde nella fitta boscaglia, rendono dura questa frazione. Ci si avvicina a Serramazzoni, la si intravvede, sembra lì e invece usciti dal bosco, oltrepassata la provinciale per Prignano e si entra sui prati di Faeto si costeggia la stazione di partenza degli impianti di risalita “una volta a Serramazzoni si sciava” per avvicinarsi sempre su ampi parti verdi al lago delle more. Da qui il conto alla rovescia per l’arrivo, si riprende a salire in mezzo ad un bosco su single track fino a raggiungere dopo circa 1 km la periferia di Serramazzoni , da qui dopo alcune centinaia di metri su strade comunali, l’ultima asperità del giorno, 197 gradini che condurranno i concorrenti a superare dopo ulteriori 150 metri l’arco dell’arrivo.

Alessandro Pradelli

Vivi la tua città a Parma, Rosa Alfieri terza e Eros Baldini quarto

giovedì 21 settembre 2017
Domenica scorsa a Parma si è disputata la “Vivi la tua città camminando e usando il mezzo pubblico” organizzata dal CRAL Tep in collaborazione con FIDAL Parma e Parmarathon ASD.
L’evento podistico parmense che si è corso sulla distanza di km 9,950 era valido per il Circuito Provinciale di Corsa su Strada.
Alla partenza si sono presentati alcuni dei migliori atleti delle province di Parma e di Reggio Emilia però il vincitore è stato un milanese, Pietro Bonprezzi della Nuova Atletica Astro in 31’34 che ha battuto l’africano ma parmense d’adozione, Yonas Tsegaye del Ballotta Camp, al traguardo in 31’52 e Dario Chiti del CUS Parma, terzo in 33’06.
Al quarto posto in 33’30 si classifica il reggiano Eros Baldini, portacolori della Corradini Rubiera e nipote del famoso Stefano Baldini campione olimpico di maratona ad Atene 2004 che precede il compagno di squadra, il traversetolese Gabriele Costoncelli, quinto in 33’35 , il marocchino residente a Praticello Adil Lyazali dell’atletica Casone Noceto, sesto in 34’09. Al settimo posto il campione italiano sui 10 chilometri di corsa su strada nella categoria SM 35 conquistato a Dalmine la settimana scorsa, il marocchino residente a San Polo d’Enza, Yassine El Fathaoui sempre dell’atletica Casone Noceto che ha chiuso in 34’51.
Bella la gara anche nel settore femminile con le prime tre classificate nello spazio di 19 secondi e infatti a vincere è stata la livornese Irene Antola della società parmigiana Ballotta Camp che ha terminato in 39’02. Sul podio anche un'altra atleta della provincia di Parma, Sarah Martinelli del gruppo podistico Quadrifoglio all’arrivo in 38’08 e la correggese d’adozione ma sicula di origini Rosa Alfieri, a Parma con i colori dell’atletica Reggio che ha chiuso in 38’21.
Sempre molto partecipate le gare del Circuito Provinciale di Corsa su Strada della provincia di Parma con ben 354 classificati

Nerino Carri

Summer Trail del Prosciutto a Castellaro di Sala Baganza

mercoledì 20 settembre 2017
L’ASD + Kuota società specializzata in gare di trail-running ha organizzato domenica scorsa a Castellaro di Sala Baganza, in provincia di Parma il Summer Trail del Prosciutto.
Il Summer Trail del Prosciutto è una corsa podistica quasi completamente in fuoristrada che si corre nelle belle colline parmensi della Val Baganza e del parco regionale dei Boschi di Carrega. Durante la giornata oltre al trail di km 21,5 con dislivello positivo di metri 900 e lo short trail di km 10 con dislivello positivo di 420 metri si sono svolti anche un mini trail non competitivo e una camminata sui km 10. La partenza e l’arrivo erano nell’area cortiliva del prosciuttificio Fontana Ermes di Castellaro.
Il vincitore dello short trail di km 10 è stato il parmigiano Filippo Rinaldi della Kinomana che ha dominato la gara in 41’06 distanziando il secondo classificato di oltre cinque minuti, Luca Botti del Circolo Minerva che chiude in 46’19. Terzo posto in 47’25 sempre per un parmigiano, Andrea Menchini dell’atletica Casone Noceto.
Tra le donne vince in 54’18 la romagnola Carlotta Vecchi della società Vengo Lì che batte la castellese di residenza ma nata a Reggio Emilia, Antonella Bignardi in forza alla podistica Le Colline , al traguardo in 54’54 nonostante qualche problema alla caviglia. Sul podio anche Giulia Ghiretti in 57’34
Un’altra atleta reggiana all’arrivo nella km 10 è stata Silvia Medici della palestra Eden Sport di Villa Cella , 26esima in 1h16’01
Il trail più lungo di km 21,5 è stato invece un susseguirsi di emozioni e colpi di scena nel tratto finale con il reggiano di Gazzolo , Loriz Zanni dello Stone Trail Team di Castelnuovo Monti , vincitore del Trail Matildico di domenica scorsa a Salvarano che negli ultimi chilometri quando era in testa alla corsa ha dovuto lasciare la prima posizione all’atleta di origine irachene dell’atletica Piacenza Hussein Zamnako Wall Hussein , che a sua volta s è fatto sorpassare dal vincitore, il parmigiano Nicola Pizzorni dell’atletica Barilla primo in 1h52’14. Alla fine l’atleta dell’Iraq , Hussein Zamnako Wall si piazza al secondo posto in 1h53’21 e il reggiano Loris Zanni riesce a mantenere il terzo posto in 1h53’43.
Nelle femmine si classifica al primo posto in 2h17’05 , la reatina Raffaella Tempesta del ASD Terminillo Trail che era di passaggio nella zona di Parma. Al secondo posto in 2h19’24 la specialista di gare di trail, la parmigiana Lara Mustat del Circolo Minerva che precede la reggiana Rossella Munari dei Road Runners Poviglio , vincitrice domenica scorsa dei km 12,5 del Trail Matildico, terza in 2h19’28.
Nella km 21,5 erano presenti anche alcuni atleti reggiani che si sono ben classificati come Roberto Colombari dell’atletica Castelnuovo Monti , 17esimo in 2h11’13, Filippo Bertelli dei Road Runners Poviglio, 34esimo in 2h22’26 , Monia Fontana della polisportiva Sanpolese sesta tra le donne in 2h26’53 e la castellaranese Soraia Pozzi 19esima in 2h55’10 sempre nelle femmine.
Nel complesso sono stati circa 400 i podisti alla partenza nelle varie corse in programma di cui 205 classificati nella km 21,5 e 118 nella km 10

Nerino Carri

Lago Santo Mountain Race: pronti a tutto !

mercoledì 20 settembre 2017
Il 3° capitolo della saga trail by Mud&Snow, si concretizzerà il prossimo 15 ottobre dopo ben 2 anni di lavorazione ! Il Lago Santo, i monti Giovo e Rondinaio la selvaggia Garfagnana lucchese,sono le perle dell'Appennino settentrionale, ma portarci una gara di corsa in condizioni di sicurezza, adatta a tutti , con servizi super, è stata una bella avventura. Per fortuna che Giovanni Battista Pasini presidente dell'ente parchi Emilia Centrale, ci ha dato da subito massimo sostegno , esigendo però un evento sportivo-turistico di rilievo Nazionale ; per la presentazione della gara è stata convocata Rai sport oltre a media locali ! ….. e per fortuna che i comuni di Pievepelago (MO) e di Barga (LU)
hanno fatto a gara per offrirci più servizi possibili, davvero un supporto insperato e inatteso.... e per fortuna che tutti i rifugi del Lago Santo: Vittoria,Giovo, Barga, Il Cacciatore saranno completamente a disposizione degli atleti.....e ancora per fortuna che un brand leader mondiale nel trail come Hoka one one, ha messo la gara sotto la propria ala , come main sponsor. Gli ingredienti per un evento nazionale ci sono tutti, Mud&Snow coordinerà il tutto come ha dimostrato saper fare , il tutto si tradurrà in un percorso inedito e spettacolare per tutti: nonostante si scali il Giovo, il Rondinaio, tutto il tracciato di 20 km è su sentieri ufficiale CAI, di tipo E (escursionistico) , niente tratti esposti , niente catene... arrampicate ,e quasi tutto ben corribile eccetto alcuni brevi tratti di salita , che faranno di corsa solo i big. Il tratto garfagnano è poi imperdibile: un meraviglioso sentiero tra la faggeta ondulato e velocissimo in un contesto forestale selvaggio . Asfalto: nemmeno un centimetro ! …. ma se le celebri ottobrate semiestive dovessero tradire la metà del mese ? L'organizzazione ha predisposto servizi che spesso non si trovano nemmeno in città: parcheggi lago: i parcheggi a pagamento (4 € ) saranno gratis per gli atleti ! . Deposito borse custodito con addetto alla consegna . Assistenza totale sul percorso: non c'e' materiale obbligatorio , si puo' disputare la gara anche come una comune camminata di quartiere, fatto salvo il buon senso di avere abbigliamento e scarpe adeguati alla montagna ; 2 ristori completi + 2 ulteriori punti acqua . In caso di forte maltempo, è predisposto un percorso di riserva sempre di 20 km che evita i tratti di crinale.
Non mi soffermo sugli standard di sicurezza: conoscete già come organizza i trail Mud&Snow !E ripeto il percorso è impegnativo ma adatto assolutamente a tutti : 6 ore e mezzo di tempo max : ci si fanno 2 giri ! Docce calde all'arrivo numero 8 . Pasta Party , al coperto sotto tensostruttura,: … meglio dire abbuffata party.... a organizzarlo c'è Francesco Pedroni: lo stesso che l'organizza il pranzo del TDR ! Mi ci vorrebbe una pag. a scrivere il menu' , ma se anche a qualcuno restasse fame dopo, avrete un buono sconto del 20 % su ogni consumazione nei rifugi. Pacco gara : specialità alimentari della montagna, prodotti tecnici Hoka One One e da tempo libero . Premiazioni: podio assoluto M/F + 6 ulteriori podi di categoria, + le 3 società piu' numerose , con ceste clamorose. Non competitive: 2 percorsi di 8,5 e 3,5 km uno al lago Turchino , uno al lago Baccio , sia a passo libero che con guida esperta per chi preferisce; a 5 € comprensivo di gadget e lo stesso pranzo dei competitivi. Info /iscrizioni : http://www.reggiocorre.it/ e tel. 338 521 9329 .

Francesco Montanari

Presentata oggi in comune a Modena, la Finale ORO in programma nel weekend al comunale di atletica leggera.

martedì 19 settembre 2017
Torna a Modena la Finale ORO, esattamente cinque anni dopo l’edizione 2012 quando la stessa manifestazione debuttò sotto la Ghirlandina. A presentare l’evento, che sabato 23 e domenica 24 settembre porterà a Modena le migliori 24 squadre della stagione, sono stati Giulio Guerzoni (assessore allo sport del comune di Modena), Maurizio Borsari ( presidente dalla Fratellanza 1874), e Gianluca Trabucco (responsabile area Modena e Sassuolo di BPER Banca) che hanno parlato alla conferenza stampa tenutasi stamattina nella sala di rappresentanza del comune di Modena.

Assessore Guerzoni: la Fratellanza riporta a Modena un evento nazionale. “Dopo Modena Park – ha esordio Guerzoni – la Fratellanza 1874 riporta un grande evento di carattere nazionale nella nostra città, con le immagini di Rai Sport che saranno un bel veicolo promozionale per la Fratellanza ed il nuovo impianto di atletica. La Fidal (Federazione Italiana di Atletica Leggera) ha scelto la nostra città come luogo dove assegnare lo scudetto 2017 grazie alla grande competenza organizzativa della Fratellanza 1874 che sarà impegnata sia sul fronte organizzativo, che sul fronte agonistico con la squadra maschile e quella femminile in gara. Da parte dell’amministrazione comunale è doveroso ringraziare Maurizio Borsari per il quotidiano impegno e maniacale attenzione con cui ha seguito il cantiere del campo d’atletica durante i mesi caldi di questa estate”.

Presidente Borsari: avremo un campo all’avanguardia da presentare. “Sarà il primo debutto del nuovo impianto - ha esordito Borsari- perché parlare di rifacimento della pista è riduttivo. Abbiamo messo in piedi un progetto da 520.000€ grazie al finanziamento a tasso zero del credito sportivo in convenzione con la Federazione ed abbiamo rinnovato l’impianto ampliando il rettilineo finale da 6 a 8 corsie, raddoppiando le pedane del salto in lungo e informatizzando l’intero campo. Il campo sarà pronto al cardiopalma perché la ditta Polytan ha tardato l’inizio dei lavori. Devo invece ringraziare le ditte modenesi Arletti pavimentazione stradali e Borsari Luciano impianti elettrici per il loro lavoro, nonché BPER Banca che ci ha accompagnato in tutto l’itero economico-finanziario del progetto.

Trabucco (BPER Banca): un evento dove non potevamo mancare. “ BPER Banca e Fratellanza 1874 sono accomunate da una storia con il territorio- ha detto Trabucco- dimostrata anche dal fatto che festeggiano quasi assieme i 150 anni di storia. È per noi un piacere sostenere da molti anni con interventi concreti l’attività de La Fratellanza, densa di appuntamenti agonistici lungo tutto il corso dell’anno che ormai rivestono tale importanza da caratterizzare la società, giustamente orgogliosa della propria storia centenaria, ai vertici assoluti in Italia nel settore dell’atletica leggera.”

Orari gara. La manifestazione prenderà vita sabato pomeriggio quando a partire dalle 15:00 avrà inizio la finale Oro con le gare che proseguiranno sino alle 19:30. Domenica mattina invece riprenderà il programma gare dalle 9:00 per terminare attorno alle 13:30 con l’assegnazione degli scudetti 2017.

Fratellanza in campo: vieni a tifare. La Fratellanza 1874 sarà in campo con entrambe le formazioni (maschile e femminile), impresa riuscita solo a tre società in tutta Italia. A sostenere gli atleti giallo-blu, ci saranno i tesserati della Fratellanza 1874 assieme agli sportivi della città che potranno accedere alla manifestazione gratuitamente.

fabio spezzani

I reggiani alla Turaz Half Marathon di Modena

martedì 19 settembre 2017
Si è disputata domenica scorsa a Modena una delle classiche del podismo modenese, la podistica del Torrazzo.
Guido Spinelli responsabile della società organizzatrice la podistica Il Torrazzo aveva predisposto ben cinque percorsi non competitivi di km 3,8, km 7,2, km 8,7, km 12,5 e km 15 e uno competitivo denominato Turaz Half Marathon di km 21,100.
Tanti runner sono affluiti alla polisportiva Torrazzo dove c’era il ritrovo, la partenza e l’arrivo dell’evento podistico modenese e ben 238 sono stati i classificati nella maratonina valida per il Gran Prix di Modena 2017.
In assenza di gare competitive su strada nella provincia di Reggio Emilia il livello tecnico della maratonina è stato molto alto con alla partenza quasi tutti i migliori atleti reggiani e modenesi e infatti a vincere è stato in 1h06’29 il campione italiano di 10 chilometri su strada promesse , il pavullese Alessandro Giacobazzi, a Modena con i colori dell’atletica Frignano- polisportiva Pavullese. Al secondo posto in 1h12’29 la sorpresa della giornata, il vianese Andrea Zambelli dell’atletica Scandiano , specialista di corse di lunga durata, quest’anno secondo alla 100 KM del Passatore da Firenze a Faenza che precede il formiginese Salvatore Franzese , tesserato per l’atletica Reggio, terzo in 1h14’30, il sassolese di Spezzano , Luca De Francesco del MDS Panaria Group Sassuolo, quarto in 1h15’12 e il baisano Claudio Costi del gruppo podistico La Guglia Sassuolo, quinto in 1h15’34. Al sesto e al settimo posto due atleti compagni di squadra del secondo classificato, in 1h15’35 il casalgrandese Davide Scarabelli e in 1h15’37 il carpinetano Enrico Rivi. Ottima la prestazione anche dell’albinetano di residenza ma di origini bagnolesi Lorenzo Villa del MDS Panaria Group, nono in 1h16’19.
Nei primi 50 uomini ci sono altri atleti di Reggio Emilia come gli scandianesi Andrea Mattioli, 14esimo in 1h19’23 e Davide Pisi, 15esimo in 1h20’04, entrambi dell’atletica Scandiano; i reggiani Sabato Aliberti , 21esimo in 1h21’33 e Andrea Frassinetti , 41esimo in 1h26’13, tutti e due della UISP Reggio Emilia e sempre di Reggio ma con i colori della RCM Casinalbo, Fabio Beneventi , 31esimo in 1h23’28.
Nelle donne trionfa con il tempo di 1h21’50 la sassolese Laura ricci, portacolori della Corradini Rubiera e batte la frassinorese Manuela Marcolini, a Modena con la casacca del 3,330 Running Team che chiude in 1h24’27 , la mantovana Linda Pojani dell’atletica Reggio , sul podio in 1h26’29. Al quarto posto in 1h27’26 la carpigiana d’adozione Elisabetta Comero , sempre dell’atletica Reggio che si lascia alle spalle la sassolese Eleonora Chiara turrini della società reggiana Self atletica , al traguardo in 1h27’39. Buona la prestazione anche di altre podiste reggiane come la correggese di Stiolo Simona Rossi della podistica Correggio, settima in 1h29’56 e la reggiana residente a Fogliano, Simona Garavaldi, 15esima in 1h39’02

Nerino Carri

Carovana in avvicinamento..

lunedì 18 settembre 2017
Ormai manca meno di un mese alla 37^ camminata della carovana partenza ore 9.00 (manifestazione non competitiva con percorsi di 3 8,8 e 14,5 km) e alla 27^ carovana half marathon, partenza ore 9.40 gara competitiva sul classico percorso della mezza maratona (21,097 km) in programma a formigine il 15 ottobre 2017.
Affrettatevi alle iscrizioni della gara competitiva (anche on-line su modenacorre) perche’ solo ai primi 300 iscritti e’ garantito un ricco pacco gara (lambrusco doc, asciugamano in microfibra, integratori named ecc)
Ricordate la 27^ carovana half marathon - oltre ad essere la 9^ ed ultima gara del gran prix suzuki krycar -5° campionato modenese di podismo - sara’ anche campionato provinciale uisp su percorso omologato.

La podistica formiginese

Alpi Apuane - I RAGAZZI DI POLI BRILLANTI A 360 GRADI

lunedì 18 settembre 2017
L’attività del GP Parco Alpi Apuane è sempre più a 360 gradi, sia come specialità che come territorialità; i trails e le classiche su strada continuano e l’inizio delle mezze maratone sancisce l’avvicinarsi dell’autunno. Sabato 16 Settembre, al primo “Trofeo Centro dei Borghi” a Navacchio, oro di categoria per Lorenzo Checcacci (7 assoluto) e Giuseppe Tomaselli (11 assoluto), bronzo di categoria per Emilio Canini (99 assoluto) e buone prestazioni per Riccardo Simi, Alessio Biondi, Michelangelo Fanani, Marco Lombardi, Paola Lazzini (10 donna e 4 di categoria), Fabrizio Rovai, Claudio Landucci e Erica Togneri; alla Versilia Half Marathon grandissima prestazione per Daniele Rubino (4 assoluto), argento di categoria per Marcello Bernardini (18 assoluto) e buon Raffaele Zamberoni. Domenica 17 Settembre a Pontebuggianese, durante la classica locale di 14 km, ottimo quarto posto assoluto per Roberto Gianni, argento di categoria per Claudio Simi e buona prestazione per Claudio Landucci (alla seconda gara in due giorni); al Trofeo Gallo Nero a San Casciano, Filippo Gori ha concluso la prova al quinto posto assoluto e Riccardo Durano ha ottenuto un buon undicesimo piazzamento; al Trail Sentieri Libertà a Sassi Diego Strina ha sfiorato il podio al termine di una brillante prova di resistenza sul percorso da 20 km mentre Leonardo Pierotti, sul tracciato da 8 km, ha concluso con l’argento di categoria; a San Marcello Pistoiese, al Trail del Montanaro sulla distanza di 58 km (oltre 3000 metri di dislivello) ottima prestazione per Luca Linari; a Roma, alla Roma Half Marathon, argento assoluto per Paul Tiongik; a Palermo, sui 10 km del Trofeo Città Metropolitana, ottimo secondo posto per Alessio Terrasi, in piena fase di preparazione per l’esordio in maratona a Valencia; in Spagna, a Madrid sul tracciato locale di 10 km ondulati, grandissima prestazione con record personale per Simone Ferrali (14 assoluto su oltre 8000 partecipanti con il tempo di 34’33’’);

Redazione

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it - gestione