Cronache e Notizie

Comunicato atletica Reggio

lunedì 18 ottobre 2021



Omegna (VB) – Settimo posto di Chiara Vitale nell’Ultra Trail del Lago d’Orta, 55 km con dislivello positivo di 3000 metri. La runner Atletica Reggio ha chiuso al 51esimo posto assoluto, settimo femminile, in 7h08’31.

Scandiano (RE) – Atletica Reggio protagonista ne “Un’ora di corsa” - gara su un tracciato di 1400 metri - con due successi e un secondo posto. Nella gara individuale femminile prima Isabella Morlini (10 giri, 1h04’23) e seconda Lorena Belli (9 giri, 1h03’48). Nella gara a coppie maschile primi Yuri Cornali e Cristiano Guerrieri (10 giri, 1h02’12).

Bologna – Campionato regionale staffette Ragazzi/e e Cadetti/e. Miglior piazzamento per le staffette Atletica Reggio il quarto posto della 4x100 Cadetti (Gianluca Brintazzoli-Francesco Stradi-Gabriele Verona-Gabriele Attolini, 47’’48). Nella graduatorie finali di squadra, Atletica Reggio quinta nella classifica maschile e sesta in quella femminile.

Alex Bartoli

Comunicati del CSI di Reggio Emilia

domenica 17 ottobre 2021

Al via i campionati CSI basket giovanile 2021/22
Dopo una lunga attesa, da questo weekend anche le categorie giovanili potranno tornare in campo. Alle competizioni aderiranno società da tutta la provincia reggiana, ma anche da quelle di Parma e Mantova

Dopo l’evento inaugurale di metà settembre, in occasione del memorial Gioveni (foto), oggi la stagione del basket giovanile CSI entra davvero nel vivo. Le categorie giovanili in effetti non hanno preso parte alla ripresa dei campionati che per fortuna ha interessato la primavera scorsa. Questo inizio anno sportivo per gli amanti della palla a spicchi ha un sapore diverso, di ritrovata competizione e una ‘normalità’ che negli ultimi due anni è stata desiderata fortemente.

«Sarà una grande ripartenza – dice il responsabile area basket del CSI, Stefano Gualdi – con la partecipazione di tante squadre in tutte le categorie proposte». Le società coinvolte nel torneo escono anche dai confini reggiani: parteciperanno infatti realtà di tutta la nostra provincia e alcune da Parma e Mantova. «Abbiamo rilevato – continua Gualdi – una buona adesione anche da parte dei dirigenti, alle riunioni per organizzare il campionato, che vogliamo sia sempre più inclusivo e competitivo».

Questo weekend darà finalmente il via alle ‘danze’, con la possibilità per diverse categorie di poter in secondo momento accedere alle selezioni CSI regionali ed eventualmente nazionale. «La voglia di tornare in campo è davvero tantissima – aggiunge il responsabile – nel rispetto ovviamente dei protocolli per il contenimento del contagio da Covid-19».

--

CSI Reggio Emilia

JAMALI CONQUISTA PRATO, OTTIMO MAZZEI A PISA

sabato 16 ottobre 2021

Non solo ai Campionati Italiani su strada di Forli' il GP Parco Alpi Apuane e' stato protagonista: anche entro i confini regionali e non, come ogni settimana, le prestazioni e i podi non sono mancati. Sabato 9 Ottobre, a Firenze, al Campionato Regionale su strada CSI, oro di categoria e titolo toscano per Roberto Gianni e buona prova per Massimiliano Frandi; a Formentera, alla "Marato Popular Illa de Formentera", bronzo di categoria per Roberto Ria; Domenica 10 Ottobre, a Prato, all'"Ecomaratona pratese", oro assoluto per Jilali Jamali sulla distanza di 42 km, argento assoluto per Barbara Casaioli e buona prova per Gianfranco Ciccone, entrambi sulla distanza di 21 km; a Bucine, al "Valdambra Trail", bronzo di categoria per Alberto Cappello; a Pisa, alla "Pisa Ten", ottimi ori di categoria per Mirko Tarantola e Luca Biagi, argenti di categoria per Daniele Sandroni e Lorena Meroni e buone prove per Marco Sagramoni, Ludmillo Dal Lago, Giovanni Balloni e Gianluca Bertuccelli; sempre a Pisa, ma alla "Pisa Half Marathon", ottimo argento assoluto per Juri Mazzei e buone prove per Zivago Anchesi, Alessandro Berlucchi, Federico Gonfiantini, Marco Mattei, Luca Salotti, Adriano Mattei, Michelangelo Fanani, Giulio Buchignani e Marua Prevato

Andrea Cavallini - Alpi Apuane

Due parole su Felina di corsa

sabato 16 ottobre 2021

Dopo lo stop forzato dovuto alle restrizioni per il covid19 dello scorso anno, domenica 17 ottobre alle ore 10, ritorna “Felina di corsa”.
La camminata non competitiva a passo libero terzo memorial Ivan Fioroni è alla sua quarta edizione e ripropone il percorso ormai collaudato che partendo da piazza Magonfia arriva in prossimità della cima del monte Fosola a circa 900 metri di altitudine, dove si trova la celebre “Big Bench”. Da qui è possibile godere di una magnifica vista sulle montagne dell’ Appennino Reggiano e in particolare sulla pietra di Bismantova.
Si rientra al punto di partenza passando dalla località La Fratta, dopo aver percorso circa 10 km per la maggior parte lungo carraie e sentieri. Saranno presenti un ristoro a metà percorso e uno all’arrivo.

La manifestazione si terrà nell’ambito della festa del Marrone con accesso consentito solo ai possessori di green pass. Iscrizioni a 5 euro in piazza Magonfia (presso il Ristorante Aquila Nera) a partire dalle 8.30 e pacco gara garantito ai primi 150 iscritti . Il ricavato sarà utilizzato per opere di pubblica utilità.
Per chi volesse sarà possibile pranzare dalle ore 12 presso gli stand gastronomici allestiti in paese.
Per info: 339 4258110

Fabrizio Gelmini

Domenica 17 ottobre nel reggiano Un'Ora di Corsa a Scandiano

sabato 16 ottobre 2021

Domenica 17 ottobre nel reggiano è in programma una gara competitiva a Scandiano, Un’Ora di Corsa, organizzato dalla Tricolore Sport Marathon in collaborazione con il comune scandianese..
Il ritrovo è nella zona sportiva di Scandiano presso la stadio del comune pedecollinare.
La partenza è alle 9,30 e i partecipanti correranno su un circuito di 1400 metri in parte sulla pista si atletica leggera scandianese e anche nel vicino parco.
In Un’Ora di Corsa si potrà correre sia individualmente che a coppie maschili, femminili e miste. Nella gara a coppie ci si potrà alternare a piacimento ma eseguendo il cambio solo nell’apposita zona.
Al termine dell’ora di corsa verrà stilata la classifica in base al numero di giri percorsi ( a parità di giri verrà considerato chi prima taglia il traguardo allo scadere del tempo).
L’evento sportivo si disputerà rispettando le norme per l’emergenza sanitareia e parte del ricavato della gara sarà devoluto a Curare ONLUS per il progetto MIRE.

Nerino Carri

Reggiani ai Campionati Italiani Individuali di Corsa km 10 a Forlì

giovedì 14 ottobre 2021

Gare di alto livello a Forlì, per i Campionati Italiani Individuali di Corsa km 10 (km 6 per le allieve), organizzati dalla Edera Forlì domenica 10 ottobre.
Negli assoluti uomini doppietta di due atleti tesserati in Emilia Romagna, con la vittoria di Iliass Aouani dell’atletica Casone Noceto in 28’24, davanti a Yohanes Chiappinelli  dei Carabinieri, secondo in 28.33 e Giuseppe Gerratana dell’Aeronautica, terzo in 28.34.
Tanti gli atleti reggiani o di società di Reggio Emilia a Forlì con la Calcestruzzi Corradini Rubiera che piazza il casalgrandese Federico Rondoni, 70esimo in 30’53 (terzo nella categoria Juniores), l’arcetano Andrea Bergianti, 82esimo in 31’11, lo juniores Jose Catellani, 124esimo in 32’16, Mattia Marazzoli (juniores), 130esimo in 32’20, Oussama Omar Almesmari (juniores), 167esimo in 33’12, Nicola Compagni, 221esimo in 34’39, Roberto Ferretti, 228esimo in 34’50, Luigi Guidetti, 267esimo in 37’40 e Mattia Mantovani, 281esimo in 39’03; dell’atletica Reggio il formiginese Salvatore Franzese è 99esimo in 31’37, Nicolò Cornali (juniores), 100esimo in 31’40, Alessandro Rescigno, 169esimo in 33’12, Manuel Cagliari, 256esimo in 36’55 e Nabil Nassim Abou (juniores), 279esimo in 38’50; Roberto Boni, 97esimo in 31’36 (21esimo nella categoria promesse), Paul Jean Sambou, 235esimo in 36’08 e Federico Redeghieri, 244esimo in 35’28, tutti della Self atletica Montanari & Gruzza; Osama El Mahfoudi, 204esimo in 34’04 e Sandro Pedrazzini, 268esimo in 37’46, entrambi dell’atletica Guastalla Reggiolo. Il toanese Simone Corsini è 163esimo in 33’07 e l’albinetano di residenza ma bagnolese di origini Lorenzo Villa, 187esimo in 33’46, tutti e due sono portacolori della MDS Panaria Group di Sassuolo.
La gara femminile sui 10 km è stata vinta dalla burundiana Francine Niyomukunzi dell’atletica Castello in 31.46, fuori classifica per il Campionato Italiano, seguita dalla keniana Mawia Lucy Muli del gruppo sportivo Lammari in 31’52. Il titolo nazionale è stato vinto da Sofiia Yaremchuk dell’Esercito, che si è piazzata terza in 32.39.
Nelle femmine reggiane la migliore è stata Sara Nestola della Calcestruzzi Corradini Rubiera, allenata dal campione olimpionico di maratona di Atene 2004 Stefano Baldini, 23esima in 35’01 ( sesta nella categoria promesse) e le compagne di squadra sono: Ivana Iozzia, 24esima in 35’11, l’albinetana di residenza ma modenese di origini Fiorenza Pierli, 41esima in 37’15, la sassolese Laura Ricci, 63esima in 38’33 e Daniela Paterlini, 68esima in 40’07. Altre reggiane sono in classifica come la correggese d’adozione ma sicula di origini, Rosa Alfieri, tessrata per la società parmigiana Circolo Minerva, 48esima in 38’24; Barebara Bressi, 51esima in 38’37 e Chiara Salsi, 83esima in 41’58 della Self atletica.
La gara allievi sui 10 km, disputata in una serie a parte, ha visto l'assegnazione del titolo italiano per Stefano Benzoni dell’atletica Alta Valseriana in 31.42. Buona la gara fra i reggiani di Pietro Salati della Self atletica Montanari Gruzza, che si è piazzato al 25esimo in 35’03 (primo emiliano) e Mattia Guidetti della Calcestruzzi Corradini Rubiera, 36esimo in 36.30.
La gara femminile sui 10 km è stata vinta dalla burundiana Francine Niyomukunzi dell’atletica Castello in 31.46, fuori classifica per il Campionato Italiano, seguita dalla keniana Mawia Lucy Muli del gruppo sportivo Lammari in 31’52. Il titolo nazionale è stato vinto da Sofiia Yaremchuk dell’Esercito, che si è piazzata terza in 32.39.
Le allieve hanno disputato la gara che assegnava il titolo nazionale sulla distanza di km 6 con primo posto per Adele Roatta dell’atletica Mondovì Acqua San Bernardo in 21.04.

Nerino Carri

Reggiani alla Maratona del Presidente a Forlì, Antonio Tallarita , Cristina Terenziani e Giorgio Saracini

giovedì 14 ottobre 2021

Domenica 10 ottobre a Forlì è andata in scena la Maratona del Presidente con partenza alle ore 8.30 all’interno del Parco Urbano Franco Agosto.
L’evento podistico è stato organizzato dal Club Super Marathon Italia e ha previsto le seguenti gare: 10 km, mezza maratona, 30 km, maratona e 6 oren.
La 6h è stata prova del 19° Grand Prix IUTA 2021 di Ultramaratona e dei Criterium Regionali Fascia Centro.
Nella 6h hanno partecipato 37 atleti (30 uomini e 7 donne).
Nella 6 ore maschile, primo posto per Fabio Costantini dell’atletica Banca di Pesaro Centro Storico con km 71,142 e il marchigiano ha un PB nella 100 km su strada di 8h41'23” (Seregno, 2012) concludendo la sua 38 ultramaratona in 15 anni di attività, che lo hanno visto impegnarsi anche negli ultratrail.
L’ingegnere Antonio Tallarita, reggiano d’adozione ma siculo di origini a Forlì con i colori della Tricolore Sport Marathon ha concluso la sua fatica in terra marchigiana al terzo posto con km 64,250, migliore prestazione italiana 2021 di categoria e quarta mondiale, preceduto da Giampietro Crucianelli dell’atletica Trodica con km 67,089, .
Mentre nella 6 ore femminile vince Aurelia Vlaicu Rocchi della Villa De Sanctis con km 59,175, seguita da Mona Frisad del gruppo podistico San Marino con km 55,155 e Annamaria Di Felice dell’atletica Monte Mario con km 51,874 km.
Nella maratona maschile primeggia Thomas Nannini dei Liferunner in 3h09’08, su Gabriele Fiorani della podistica AVIS Fabriano, 3h10’32 il suo crono e Andrea Marinetti ,3h19’57 il suo crono. Ottima gara del reggiano di Castellarano ma di origini liguri, Giorgio Saracini del Circolo Ricreativo Cittanova , 29esimo in 5h08’17, secondo negli SM 70, preceduto nella sua categoria dal modenese Paolo Malavasi del 3,30 Km Road & Trail Running, 25 esimo in 4h50’54 ma primo negli SM 70.
Nella maratona delle donne si impone Silvia Moretti del gruppo podistico Il Crampo in 4h102’34 che ha battuto Claudia Vannucci del gruppo podistico San Marino, 4h07’02 al traguardo, e Claudia Carletti dell’atletica Marciatori Mugello, 4h23’11 all’arrivo. Buona la prestazione della castellaranese Cristina Terenziani del Circolo Ricreativo Cittanova, decima in 5h40’55 e seconda nella categoria SF 60.
Nella km 30 vittoria di Luca Montesi degli Stamura Ancona in 2h22’46 fra i maschi e di Milena Cortini dei Runcard in 2h53’36 fra le femmine.
Nella mezza maratona maschile vincente è Nicola Colonna dell’atletica Rimini Santarcangelo in 1h45’43
e Simona Giorgio dell’atletica Aversa Aversano è prima in 2h11’21 fra le donne.
Alla Maratona del Presidente erano presenti circa 140 atleti, provenienti dalle varie regioni italiane e i classificati sono stati 37 nella 6 ore, 73 nella km 42,195, 4 nella km 30 e 8 nella km 21. I volontari del Club hanno curato i ristori, gli addetti dell’Icron le prestazioni cronometriche di atleti e atlete, che hanno corso nel circuito di 1.918 m, ricavato nel Parco Urbano, con pavimentazione con alcuni tratti in asfalto e altri in porfido, mentre numerosi conigli girovagano attorno e altri podisti ai lati del percorso s'impegnavano nel loro allenamento domenicale.
Il tempo è stato variabile, nuvoloso e anche sole, mentre nell’intera Penisola durante il weekend la temperatura esterna si è abbassata, dopo la lunga estate, che si è protratta sino all’inizio di ottobre.

Nerino Carri

Successo di partecipanti alla Camminata di San Luca, a Correggio, con circa 1200 podisti

mercoledì 13 ottobre 2021

Successo della Camminata di San Luca domenica 10 ottobre a Correggio.
ti circa 900 i podisti che hanno corso ho camminato nei due percorsi non competitivi di km 5,5 e km 10,5 partititi dalla zona sportiva di Correggio. I competitivi con partenza alle ore 9,30 sono stati circa 300 e hanno gareggiato su un circuito fra Correggio e Budrio, da ripetersi tre volte per complessivi km 21,150, con km 2,300 di strada ghiaiata.
Nella gara competitiva della mezza maratona valida per l’assegnazione dei titoli regionali UISP il primo a transitare sul traguardo è stato il guineano Mamadi Kaba dell’atletica Castenaso in 1h13’28, seguito dal modenese Simone Colombini dell’atletica Frignano Pavullo in 1h14’56; da Miller Artioli della San Vito polisportiva in 1h15’51; dal carpinetano Enrico Rivo dell’Amorotto in 1h16’06 e dal baisano Claudio Costi del gruppo podistico La Guglia Sassuolo in 1h16’36.
La frassinorese Manuela Marcolini a Correggio con i colori dello Sportinsieme Castellarano vince la gara donne in 1h26’47 e sul podio ci sono anche Lucia Ricchi della associazione sportiva Dillettantistica in 1h27’37 e la reggiana Simona Rossi, di Stiolo di San Martino in Rio, della società organizzatrice in 1h29’03. Quarto posto in 1h29’43 per la russa di origini ma sanpolese d’adozione, Evgeniya Kovaleva della polisportiva Sanpolese e quinto per la modenese Chiara Casolari dell’atletica Frignano Pavullo in 1h29’50.
Soddisfatti gli organizzatori della podistica Correggio per il numero complessivo dei partecipanti, circa 1200 con 297 i classificati nella mezza maratona competitiva che in questo periodo di emergenza sanitaria sono un ottimo risultato.

Nerino Carri

Isabella Morlini prima nella km 17 del Trail La Scarpa della Val Trebbia, nel piacentino

mercoledì 13 ottobre 2021

Nel piacentino, a Bobbio, domenica 10 ottobre è andato in scena il Trail La Scarpa della Val Trebbia, organizzato da Piacenza Sport e dell'associazione Bobbio Track & Trail.
Il Trail della Val Trebbia di km 36 (partito alle 7) è un percorso fisso percorribile tutto l'anno con 1970 metri di D+ nato nel 2015 grazie al contributo di Piacenza Sport e dell'associazione Bobbio Track & Trail. La gara si sviluppa in Val Trebbia toccando an i comuni di Corte Brugnatella e Coli e gli scenari delle anse del fiume Trebbia sono qualcosa di unico. La partenza dall' Abbazia di San Colombano e l'arrivo in piazza Duomo, a Bobbio, danno qualcosa di storico all'evento podistico e i concorrenti hanno potuto ammirare le bellezze del Borgo dei Borghi 2019, con il tratto finale dell'arrivo che attraversa il famoso ponte Gobbo.
Il trail della Val Trebbia di km 54 ha 2970 metri di D+ ed è partita alle 7.
Dal 2019 al Trail della Val Trebbia è stato inserito il percorso short ( 840 metri di D+) che ricalca i primi 17 chilometri della gara classica con arrivo a Marsaglia nel comune di Corte Brugnatella e passaggio nel caratteristico borgo di Brugnello con vista a picco sul fiume Trebbia, la valle più bella del mondo secondo Ernest Hemingway.
Al trail piacentino erano presenti alcuni reggiani fra i quali la 50enne professoressa dell’Università di Modena e Reggio, Isabella Morlini dell’atletica Reggio che ha vinto come da pronoistico la km 17 in 1h36’54, davanti a Andree Merli dei Tre Mori Running, al traguardo in 1h40’44 e a Beatrice Merli, all’arrivo in 1h49’20.
Nei maschi vince in 1h23’39 Simone Pau della Synergy associazione sportiva Dilettantistica sul compagno di squadra Davide Pau, terzo in 1h26’06 e il lombardo Davide Dinosio del gruppo podistico Codogno, secondo in 1h25’44. I reggiani classificati sono Morgan Mernardi della podistica R;ubierese, undicesimo in 1h40’53 e Claudio Vaccari della podistica Biasola, 24esimo in 1h55’43.
Nella km 36 vittoria in 3h25’03 di Alessandro Giovinetti dei Run 4 People che si è lasciato alle spalle Luca Zenoni dei Gabry Team Doppio Malto, 3h37’41 il suo crono e Lorenzo Bacchelli, 3h49’06 il suo tempo.
Il podio femminile è costituito da Ilaria Fumi dei Piacenza Natural Sport in 4h05’36, da Manuela Rebuzzi del Marathon Cremona in 4h53’22 e da Bronwen Steele in 4h56’16.
Nel trail più lungo della Val Trebbia di km 54 primeggia in 6h05’18 il modenese Giulio Piana del Team Mud & Snow che batte Diego Garibaldi dell’atletica Levante, secondo in 6h27’42 e Walter Bosio dei G.A.U. Giovani Amici Uniti, terzo in 6h47’44.
Nelle donne si aggiudica la vittoria in 7h18’44 Elena Di Vittorio del CUS Parma, seconda è in 7h36’02 Alice Merli del Passport e terza in 10h04’20 Roberta Soave.
Sono stati 36 i classificati nella km 54, 80 nella km 36 e 79 nella km 17.

Nerino Carri

Comunicati del CSI di Reggio Emilia

mercoledì 13 ottobre 2021

Formazione, ricchi contenuti al corso per allenatori di minibasaket

I mattatori sono stati i tecnici Maurizio Mondoni e Giovanni Santini. Gualdi: “Felice che il Csi abbia proposto ai partecipanti un corso di così alto livello"

articolo di Lorenzo Chierici
Tanta qualità al corso di per istruttori di minibasket, che si è concluso nei giorni scorsi, organizzato dal Centro Sportivo di Reggio Emilia. Il percorso formativo, che ha preso il via mercoledì 22 settembre, era rivolto a chiunque, dai 16 anni in poi, ha visto come primo intervento quello di Giulia Costi, psicologa dello sport che ha parlato di “comunicazione efficace fuori e dentro al campo. L’importanza del singolo in uno sport di squadra”. Sabato 25 e domenica 26 settembre, invece, è intervenuto Maurizio Mondoni, istruttore nazionale di minibasket, che ha presentato una serie di esercizi destinati alle categorie Gazzelle e Aquilotti, conquistando completamente i corsisti con alcune nuove idee. Giovedì 30 settembre è invece salita in cattedra la dietista Linda Lorenzelli, mentre il 2 ottobre si è invece concluso il percorso formativo con l’analisi dell’aspetto motorio del minibasket e il passaggio successivo al basket vero e proprio, con Stefano Gualdi e Giovanni Santini come formatori. "Il corso è stato un successo - commenta Stefano Gualdi - Maurizio Mondoni ha proposto idee molto interessanti, così come ha riscosso molto successo l’intervento di Santini, che ha fatto un ottimo lavoro in palestra. Sono stati particolarmente apprezzati anche gli interventi delle due professioniste, la psicologa e la dietista. Nell’edizione dell’anno prossimo magari inseriremo qualche lezione di pratica in più. I contenuti - conclude Gualdi - sono stati molto ricchi e apprezzati dai corsisti e siamo felici, come Csi, di avere fornito un corso di così alto livello a coloro che hanno deciso di partecipare”.

Sabato e domenica sono iniziati ben due campionati di calcio a 7 “rosa”: otto squadre nell’Under 16 e sette nell’Under 13

Centro Sportivo, boom di iscrizioni nel femminile

Codazzi: “Sono molto contento: abbiamo dato risposte concrete a un movimento in crescita e non abbiamo perso nessuna delle 17 squadre iscritte al calcio a 5 donne”


Articolo di Lorenzo Chierici

Grande successo della prima giornata dei campionati dei calcio femminile, targati Csi, che hanno preso il via sabato 9 e domenica 10 ottobre sui vari campi della nostra provincia, oltre che su quelli di Parma, Modena, Mantova e Carpi. Il Centro Sportivo reggiano ha infatti raccolto le richieste di molte atlete che si sono appoggiate alle società di zona, chiedendo di giocare a calcio e così è stato, tant’è che, dopo tanti anni nei quali il Csi ha sempre proposto un’attività allargata per le Under 16, quest’anno, visto il crescente interesse, è riuscito a creare ben due campionati: uno Allieve e uno di Under 13, entrambi di calcio a 7 e non a 11 per non creare problemi alle squadre a livello di organici.
“Sono molto contento - commenta Giovanni Codazzi, direttore tecnico del Centro sportivo di Reggio Emilia - Da anni il Csi organizza campionati per le ragazze, ma non siamo mai riusciti ad andare oltre a un’Under 16 con le età allargate e al calcio a 5 femminile, che sta andando a gonfie vele. Quest’anno, però, le richieste sono state davvero tante, soprattutto dalla fascia di età delle più piccole, tant’è che abbiamo dato vita a ben due campionati: l’Under 16, con le ragazze dalle 2005-2006 alle 2009 e l’altro gruppo con le piccoline, dalle 2008 alle 2012. A chiedercelo sono state le stesse società che hanno dovuto dare risposte concrete all’aumento delle richieste provenienti da un movimento femminile in costante crescita”.
In pratica, nel campionato Allieve a 7 sono iscritte 8 formazioni: Atletico Castellazzo, Bibbiano San Polo, Fossolese, Gs Arsenal, Luzzara, Pgs Smile, Rapid Viadana e Spilamberto; mentre all’Under 13, sempre a 7, hanno aderito 7 squadre: Bibbiano San Polo, che è quindi riuscito a iscrivere ben due formazioni, Juventus Parma, Nubilaria, Pgs Smile, anch’essa perciò con due squadre, Rapid Viadana A, Rapid Viadana B (quindi con tre squadre in tutto) e Sporting Fc.
“Abbiamo ampliato la platea delle protagoniste coinvolgendo dalle 2012 alle 2005, quindi dalle ragazzine di quarta-quinta elementare, fino a quelle di quarta superiore. Ci sono formazioni che vengono da Mantova, Modena, Parma e Carpi, oltre che da Reggio, che danno vita quindi a un campionato interprovinciale. L’altra splendida notizia - conclude soddisfatto Codazzi - è che, malgrado l’anno della pandemia, non abbiamo perso neppure una squadra di calcio a 5 femminile, dove ci sono ancora ben 17 formazioni iscritte, a conferma della solidità di un movimento che interesse sempre più persone”. Le partite del calcio femminile a 7 si giocano sui vari campi delle società iscritte al sabato e domenica, a seconda delle esigenze dei singoli gruppi sportivi.


CSI Reggio Emilia

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it -gestione