Cronache e Notizie

Corsa dei Leoni

lunedì 27 maggio 2024

All’8° edizione della Corsa dei Leoni corsa non competitiva ricreativa ludico-motoria hanno partecipato 370 camminatori e corridori e 50 volontari lungo i percorsi e nei ristori, all’interno del Club Giardino e del Club 33, in una giornata all’insegna del clima perfetto sotto un sole finalmente splendente. Alla fine della corsa, con la soddisfazione e la promessa di ritornare dei partecipanti, sono state premiate le società Atletica Cibeno (33 partecipanti), Podistica Finale Emilia (28), Nordic Walking (26), GS Podisti Mirandolesi (21), Fontana Fossoli (12), Pico Runner (12), Dorando Pietri (12), Joy Runner (8) e GDM (6).
La partenza dei camminatori ha avuto luogo alle ore 8,30 mentre quella dei corridori è avvenuta alle ore 9,00.
In rappresentanza del progetto Tavola Amica era presente Andrea Maccari e Stefania Zampa rispettivamente dell’associazione ‘Il Mantello’ ed ‘Ho avuto sete’ che hanno ricordato lo scopo del progetto: aiutare le persone più sole o con difficoltà economica, tutte le domeniche dell’anno, a rotazione vari gruppi si alternano per cucinare in compagnia un buon pasto ‘il pranzo della tua comunità’, offrirlo alle persone più bisognose inserendole in un contesto di clima famigliare.
L’impegno congiunto del Lions Club Carpi Host e di tanti altri volontari porterà ad un contributo economico che a favore delle molte persone bisognose del territorio locale.

Fabio Ghelfi

Comunicati del CSI di Reggio Emilia

lunedì 27 maggio 2024

COSTRUIAMO UN FUTURO INSIEME: SPORT E POLITICA

Martedì 28 Maggio alle 18.45 presso la sala Meeting al Best Western Classic Hotel Via L. Pasteur 121/C, Reggio Emilia, i Comitati Territoriali di Reggio Emilia Csi e Uisp organizzano l’incontro con i candidati Sindaco del comune di Reggio per un dibattito pubblico sullo sport e l’impiantistica nella nostra città.

I candidati, sollecitati da Samuele Adani moderatore dell’incontro, risponderanno a vari quesiti sullo sport, pensati sulla base dei rispettivi programmi elettorali.

Interverranno anche Alessandro Munarini, presidente CSI Reggio Emilia e Azio Minardi, presidente UISP Reggio Emilia.

A seguire il brindisi finale.

Sono invitate a partecipare tutte le realtà sportive di Reggio Emilia e tutti i cittadini.

Così il presidente Munarini:

“Riteniamo che la partita sportiva, da parte della pubblica amministrazione, debba essere pensata, sviluppata e condivisa con le realtà sportive presenti sul nostro territorio, soprattutto con quelle realtà di base che operano negli oratori, circoli, centri sociali e quartieri della nostra città.

Cercheremo di scoprire se nei programmi elettorali ci sia un’attenzione particolare rispetto allo sport, riconoscendone il valore sociale che esprime in tutto il territorio, con un accento su quali strategie e programmi verranno messi in campo per risolvere le problematiche legate agli impianti cittadini.

Occorre una visione politica atta a promuovere una cultura dello sport come benessere e aggregazione sociale”.



Mentre il presidente Minardi aggiunge:



“Viviamo in una società sempre più individualista e disgregata: siamo convinti che il ruolo delle società sportive di base, nella quotidianità delle loro attività e nel rendersi parte attiva sui temi dell’integrazione e della lotta alle fragilità, sia prezioso e indispensabile per la coesione sociale.



Chiederemo ai candidati quali azioni anche innovative immaginino per facilitare le loro azioni sul territorio, in particolare nella sburocratizzazione delle procedure e nella manutenzione costante dell’impiantistica sportiva”.

--

CSI Reggio Emilia

MATTIA GALLIANO DOMINA IL GIRO A TAPPE DI IMPERIA

lunedì 27 maggio 2024

Parco protagonista negli impegni settimanali. A Imperia, al "Giro a tappe di Imperia", vittoria assoluta per Mattia Galliano con tre vittorie assolute nelle tre tappe di "Poggioaltro - Aurigo", "Pantasina - Lucinasco" e nella "10 km di Imperia lungomare"; a Prato, al Campionato di Societa' su pista Master, vittoria e argento per Stefano Bascherini rispettivamente sui 1500 metri e 5000 metri e bronzo per Massimiliano Frandi e Alberto Gianni sugli 800 metri e 5000 metri; ad Aosta, alla "Tor de Gargantua", vittoria assoluta per Rene' Cuneaz; a Jesolo, alla "Mezza Maratona di Jesolo", buone prove per Adriano Mattei, Zivago Anchesi, Luca Salotti e Federico Ferrarini; a Saronno, alla "10 km Saranno day", secondo posto assoluto per Marco Zanzottera; a Firenze, alla storia Firenze - Faenza del "Passatore", ottima prova per Andrea Mori; a Cecica di Fivizzano (Massa), alla "Corricecina", vittoria di categoria per Enrico Piastra, Franco Cusinato e Gino Cappelli, secondo posto di categoria per Paolo Cogilli e Flavia Cristianini, terzo posto di categoria per Elena Genemisi e Maurizio Folegnani e buone prove per Giovanni Balloni e Andrea Marzolla; a Pisa, alla "In pista con la 46esima brigata aerea", secondo posto assoluto per Andreea Lucaci, vittoria di categoria per Andrea Marsili e Lorena Meroni, secondo posto di categoria per Mimmo Marino, Alice Parducci e Arturo Sargenti, terzo posto di categoria per Giorgio Davini e buone prove per Manuel Tilocca, Maurizio Pierotti, Marco Mattei, Marco Benvenuti, Francesco Cassettari, Luca Lombardi, Ludmillo Dal Lago, Fabio Belletti, Claudio Landucci e Maricica Lucaci; a Figline di Prato (Prato), alla "Scarpinata del verde", vittoria assoluta per Flavia Cristianini, vittoria di categoria per Robero Ria e buona prova per Federico Gonfiantini; a Orvieto, ai Campionati Italiani sui 5 km su strada, argento nazionale di categoria per Fabrizio Santi e buone prove per Luciano Bianchi, Paola Lazzini, Nicolo' Bandini, Marco Sagramoni, Cosimo Debolini, Francesco Nardini e Simone Bordigoni; a Giaveno (Torino), al "Memorial Fratel Mario", buona prova per Mattia Scalas (8 assoluto) sui 3000 metri in pista.

Andrea Cavallini - Alpi Apuane

39^ Camminata Festa dello Sport - Domenica 26 Maggio 2024 Castelfranco Emilia (MO)

lunedì 27 maggio 2024

Ci siamo svegliati in una bella mattina di fine primavera dopo l’ennesimo temporale di ieri pomeriggio-sera. L’aria è abbastanza fresca e induce a tenere ancora la felpa, questa camminata me la ricordo con parecchi gradi in più, con il sole che non scherzava affatto. Arrivo in zona tende presso il Circolo Arci La Stalla di buon’ora, velocemente arrivano i miei compagni di viaggio, distribuzione dei pettorali, si parte. Il Via dato come da tradizione in Via Andrea Costa, appena superato il sottopasso svolta a destra in Via Commenda, ci rimarremo per un breve tratto infatti dopo qualche centinaio di metri ci viene indicato di girare a sinistra. Ci troviamo in Via Gaidello, l’asfalto è pari come un biliardo, raramente me lo ricordavo in queste condizioni. Passiamo davanti a Villa Gaidello, sapevo che veniva utilizzata come ristorante, ora mi sembra piuttosto dismessa. Incontreremo parecchi tratti dove la vegetazione crea quasi una galleria, occorre farne tesoro più avanti sarà difficile incontrare dell’ombra. Siamo immersi nel bel mezzo di campagna le strade ricalcano le vecchie centuriazioni romane: i cardini e i decumani che in parte coincidono con le varie deviazioni dei percorsi odierni. Ironico il nome dato ad un rimessaggio di cavalli ma soprattutto asini alla nostra sinistra: Ragliando si Impara! Un breve passaggio su Via Isonzo, immediatamente si prosegue a destra in Via Muzza Nuova. Si tratta di un lungo rettilineo che conduce a sfiorare la località di Recovato, in distanza si distingue nettamente la chiesa con il campanile. L’asfalto termina, ultima possibilità di scelta a destra gira il percorso da km 10.600 diritto il “Lungo” da km 15. Optiamo per la seconda soluzione, adesso è ghiaia sotto alle scarpe, ai lati della strada alcuni edifici rurali molto ben recuperati così come i giardini. Svolta a destra, Via Borsari: appare il primo ristoro dove saluto l’amico Daniele impegnato nel servizio. Si riparte ancora su Via Borsari che ci accompagnerà per alcuni chilometri, prima erba e terra battuta poi ghiaiato. Intorno a noi solo campi coltivati, gli alberi sono rarissimi fortunatamente non è molto caldo. La ghiaia termina, attraversiamo Via Salvioli, inizia Via Quaresima, il sottopasso dell’alta velocità si riesce appena ad intravedere tanto le erbacce sono alte, appena sbucati ecco il secondo ristoro sistemato in un punto strategico all’incrocio di una buona parte dei tracciati. Svoltiamo a sinistra in Via Inferno, il percorso si allontana dal centro abitato, sbuchiamo in Via Larga: si tratta della vecchia strada che da Castelfranco conduceva verso Riolo, Rastellino, Sant’Agata Bolognese che adesso è rimasta tagliata dall’alta velocità. Alla nostra sinistra si vedono i pozzi da dove viene pescata l’acqua che diventerà potabile per parecchi acquedotti della zona, si tratta di un punto strategico. Intano siamo tornati in Via Commenda sulla ciclabile, ad un certo punto ci viene indicato di attraversarla davanti a noi il sottopasso a forma di gigantesco tubo in cemento armato. Dall’ultima volta che l’ho utilizzato mi sembra risistemato. Usciamo in Via Marconi a pochi passi dal centro, ma non ci andremo infatti svolta a destra appena fuori dal tunnel: Via Guinizzelli. Si intravedono alcune bellissime ville in stile liberty. Utilizzando un dedalo di piste ciclopedonali siamo tornati in Via Andrea Costa che attraverseremo: ci attende un largo giro all’interno del parco della Stalla, il fondo è un po’ allentato è normale dopo le ultime piogge. Alla nostra sinistra il Portale di Forte Urbano che funge da ingresso alla Casa Circondariale. Credo che sia la testimonianza storica più antica di tutta Castelfranco Emilia. L’arrivo è proprio davanti all’ingresso della Stalla, il ristoro è ancora in piena efficienza nonostante siamo tra gli ultimi ottimo bravissimi. Gestione perfetta di tutta la camminata ma del resto non avevo dubbi. Grazie Mille

Renzo Barbieri

Fabio Gervasi vince la km 21 al Cento Croci Trail nel parmense e altri reggiani in classifica

domenica 26 maggio 2024

Domenica 19 maggio nel parmigiano si sono disputate gare di trail Running a Tarsogno sulle distanze di km 10, km 21, km 34 e km 52, che si sono svolte sul confine tra Emilia-Romagna e Liguria, il Cento Croci Trail.
L’organizzazione era dello Spirito Tarsogno e location nella palestra del paese di Tarsogno.
Il Circuito Provinciale Trail Running Parma dopo i primi 4 Trail in alta Val Taro è giunto al quinto appuntamento, al cospetto del passo Cento Croci, da cui la gara prende il nome.
.Le gare in programma al Cento Croci Trail erano: il CCT ULTRAMARATHON di km 52 e 2400metri di D+ con partenza alle 8; il CCTRAIL di km 34 e 1600 metri di D+ con partenza alle 8; lo ZUCCONE TRAIL di km 21 e 1100 metri di D+ con partenza alle 9,30 e lo SHORT TRAIL di km 10 e 500 metri di D+ con partenza alle 9,30.
Oltre ai trail competitivi ve ne erano due non competitivi, la Panoramica di km 12 con 500 metri di D+, con partenza alle 9,40 e una camminata “6 CON NOI” di km 7 con 250 metri di D+, con start alle 9,40.
Il 9° Cento Croci Trail Ultramarathon è stato organizzato dalla Asd Spirito Tarsogno con la partecipazione e patrocinio dei comuni di Tornolo (PR) e di Varese Ligure (SP) e l’aiuto volontario di altre associazioni di Tarsogno.
Le gare competitive si sono svolte quasi interamente su sentieri, carraie, single track; pochi sono stati i chilometri di asfalto solo sulle distanze di km 34 e km 5o. Le gare sono tutte caratterizzate da passaggi nelle antiche frazioni del paese, nei boschi di castagni e faggi e attraversamenti di prati con bei panorami sull’appennino emiliano-ligure.
La parmigiana d’adozione Dallendyshe Lusha dei +Kuota ha vinto il trail corto di km 10 in 1h03’09 davanti a Giulia Giordani del CUS Parma, al traguardo in 1h04’34 e a Addemmayvonne Kienzhr , all’arrivo in 1h06’04. Nei maschi vince il parmigiano Fabio Del Bene in 50’45 , seguito da Fabrizio Vignali in 53’46 e dal mantovano Lorenzo Borrini dell’atletica Viadana in 54’52.
Sul podio della km 50 ci sono nei maschi: Giacomo Rossi dell’atletica Alba in 5h18’41, il ligure Enrico De Ferrari dell’atletica Levante in 5h31’33, il parmigiano Nicola Pizzorni dell’atletica CRAL Barilla in 5h42’17, nelle femmine, la modenese Dinahlee Calzolari del Team Mud & Snow in 6h0’2’39, la reggiana residente a Vezzano sul Crostolo ma di norigini molisane Chiara Vitale dell’atletica Reggio in 6h23’01, Virginia Brugarino dell’atletica Levante in 7h17’01.
Nella km 34 vittoria del parmigiano Claudio Chiarini del gruppo podistico Quadrifoglio in 3h28’42 che si è lasciato alle spalle il piacentino Ivan Neri dei Tre Mori, secondo in 3h41’51 e Riccardo Lupano , terzo in 3h45’41. Nelle donne primeggia in Sara Lagomarsino dell’atletica Levante in 3h42’01 (terza assoluta) che batte la parmigiana Beatrice Merli dell’atletica CRAL Barilla, 4h25’24 il suo tempo e Michela Censi del Macuri Team, 4h38’11 il suo crono.
Primo posto in nella km 21 per il reggiano residente a Casina Fabio Gervasi tesserato per il Circolo Minerva di Parma in 1h56’19 che si impone sui parmigiani, Davide Pau del Team Sinergy, secondo in 1h57’39 e Andrea Bonici della 3T Valtaro , terzo in 1h58’50. Nel gentil sesso taglia per prima il traguardo la parmigiana Valeria Poltronieri dei Vengo Lì in 2h24’45, secondo posto per Elena Nicorici dell’atletica Casone Noceto in 2h42’59 e terzo per Arianna Vernizzi della polisportiva Torrile in 2h45’13.
Fra i reggiani ottima prestazione nella km 10 di Simone Cecere di Sant’Ilario d’Enza, del CUS Parma, sesto in 56’19, del 75enne Ettore Marmiroli della podistica Bismantova, 62esimo in 1h23’04, Alessandro Rossi, 74esimo in 1h30’12 e Francesca Paglia, 35esima donna in 2h05’22, entrambi della podistica Cavriago; Marcello Fantuzzi della Alfonsina Cycling Club, 24esimo in 2h37’28 nella km 21.
I classificati al trail parmense sono stati 52 nella km 52, 32 nella km 34, 78 nella km 21 e 96 nella km 10-

Nerino Carri

Isabella Morlini prima alla Green Way nel parmense e i reggiani al traguardo

sabato 25 maggio 2024

Gli organizzatori di Spirito Tarsogno hanno cucinato un bel week end di sport, proponendo come piatto ricco quattro distanze off road la domenica e al sabato una gara su strada, la prima della Green Way .
La gara parmense sulla distanza di km 9,8 con 229 metri di D+ è partita alle 17 di sabato 18 maggio dal Parco Giochi di Tarsogno.
Una corsa quella parmense partita sulla strada provinciale di Tarsogno, poi sempre su asfalto si è immersa nella natura selvaggia della Marzuola dove la vista sulla valle era bellissima.
Il parmense Alessio Gatti da quest’anno tesserato per l’atletica Casone Noceto, specialista in trail running dimostra di saper correre forte anche su asfalto vincendo la Green Way con il crono di 35’34, seguito dal compagno di squadra Michele Capretti in 37’18 e da Francesco Franchi della 3T Valtaro in 37’20.
fra le donne ennesimo successo della reggiana Isabella Morlini in forza all’atletica Reggio che ferma il cronometro sul tempo di 41’39 che precede la parmigiana Emanuela Pagan della polisportiva Torrile, seconda in 45’04 e Alberta Felisa del Cittadella 1592 Parma, terza in 46’21.
Fra i 148 classificati ci sono alcuni reggiani come il novellarese attualmente residente nel parmense Gianni Davoli dell’atletica Manara, 21esimo in 41’48 e primo nella categoria MM 55; Simone Cecere di Sant’Ilario d’Enza, del CUS Parma, 56esimo in 48’40; Ettore Marmiroli della Tricolore Sport Marathon, 69esimo in 50’08 e primo negli MO 75; Luca Boniomi della UISP Reggio Emilia, 87esimo in 53’41.

Nerino Carri

I reggiani a Mezza del Naviglio in Lombardia con Barbara Bressi terza

sabato 25 maggio 2024

Domenica 19 in terra lombarda a Cernusco sul Naviglio e andata ln scena la Mezza del Naviglio.
Oltre alla Mezza Maratona del Naviglio di km 21,097 a Cernusco vi erano anche corse non competitive, LionsTen 10km e LionsFour 4km.
Alla Mezza del Naviglio si poteva vincere un biglietto aereo per volare alla Maratona di New York e per i bambini buoni ingresso a Leolandia
L’affascinante percorso della Mezza Maratona del Naviglio con partenza dal Centro Sportivo di Via Buonarroti a Cernusco sul Naviglio, si snodava lungo l’argine del Naviglio Martesana, in un’area verde situata nelle immediate vicinanze di Milano tra Vimodrone, Cernusco sul Naviglio fino a Gorgonzola.
Record di iscritti con quasi 3mila podisti al via della 27esima edizione della manifestazione podistica di Cernusco.
Per la km 10 femminile, la vittoria è andata a Tarikwa Maiocchi, seguita da Patricia Candori e Stefania Fortunato. Tra i maschi, sul primo gradino del podio è salito Pasquale Gebbia. Dietro di lui Matteo Radovan e Claudio Rossoni. Per la 4 chilometri, invece, Mattias Paoli è stato il primo tra i maschi, mentre Isabella Cortellazzo è stata la più veloce tra le femmine.
Buona prestazione del reggiano residente a Vezzano sul Crostolo Patrick Francia, portacolori dell’atletica Reggio che conquista un ottimo ottavo posto con il crono di 1h12’09 (terzo italiano al traguardo) Sul gradino più alto del podio il keniano Kipkirui Shadrack Kenduiywa dei Run2gether in 1h04'31 che batte i connazionali, Robert Yegon Kiplangat, secondo in 1h05’28 e Solomon Koech, terzo in 1h07’09.
Nella gara della km 21,07 al femminile era presente la reggiana di residenza ma di origini guastallesi Barbara Bressi, tesserata per la Self atletica Montanari Gruzza, terza in 1h19’55, dietro alla vincitrice Sara Bottarelli della Free-Zone, prima in 1h15’08 e l’etiope Asmerawork Bekel Wolkeba, seconda in 1h18’23.
Fra i 754 classificati della gara lombarda vi era anche un altro reggiano, Federico Forsi dell’atletica Reggio, 585esimo in 2h02’36.

Nerino Carri

Camminata di Roncocesi nel reggiano

venerdì 24 maggio 2024

Sabato 18 maggio vicino a Reggio Emilia, a Roncocesi si è disputata la Camminata di Roncocesi organizzata dal Centro Sociale Tasselli in collaborazione con la podistica Faba.
I percorsi su strade asfaltate, ghiaiate, carraie e piste ciclabili, per la maggior parte nelle vicinanze dei torrenti Modolena e Crostolo. Le distanze da percorrere erano di km 4, km 6 e km 9.
I podisti partiti e arrivati dal Centro Sociale Tasselli hanno corso o camminato in una giornata di sole con qualche nuvola.
I partecipanti nell’edizione di quest’anno sono stati 120, dimezzati rispetto a quella del 2019, ma quasi uguali a quelli del 2023 e 2022, l’anno in cui si è tornata a disputare la Camminata di Roncocesi dopo la sospensione per la pandemia.
Nella classifica dei gruppi primo posto per il Jolly CTL Bagnolo come nel 2023 con 29 iscritti, seguita dalla podistica Faba con 14, Insieme per Rivalta 7 e il gruppo podistico AVIS Novellara 6.
Bisogna ricordare che nel 2023 la Camminata di Roncocesi si doveva disputare nel mese di maggio ma poi era stata rinviata per l’emergenza maltempo in Emilia Romagna a settembre e quest’anno si è tornata a svolgere nella data programmata nel calendario reggiano.

Nerino Carri

Bene le squadre reggiane al Miglio delle Stelle di Formigine

venerdì 24 maggio 2024

Si è disputata a Formigine giovedì 16 maggio a partire dalle ore 20 la 30esima edizione del Miglio delle stelle, gara organizzata dalla Podistica Formiginese.
Gli atleti presenti al Miglio delle Stelle si sono sfidati sui classici percorsi sia per le categorie giovanili, su varie distanze in base alle categorie, sia per gli adulti che hanno gareggiato in tre diverse batterie, nella staffetta a 3 su 1609 metri ciascuno.
Alla staffetta in notturna formiginese hanno partecipato staffette provenienti da diverse province. Ottimo il numero delle staffette classificate degli adulti 74 di cui 23 femminili e 51 maschili, (nel 2023 erano state 58), ma sono stati tanti i giovanissimi impegnati nelle categorie giovanili, 97.
Dalle 21,30 vi sono state le partenze in piazza Calcagnini delle categorie degli adulti con prima le staffette femminili, poi le maschili.
Fra le donne si impone, con il tempo di 16’12", la staffetta composta dalla modenese Giulia Vettor, la parmense Giulia Pasini e la reggiana Anna Ofidiani della Self atletica Montanari Gruzza, davanti a Gloria Venturelli della provincia di Modena, la sassolese Laura Ricci e la reggiana residente a Albinea Fiorenza Pierli, seconde in 16’34 e Francesca Badiali, Maria Rinzullo e Giada Ligorio, terze in 116’39. Le migliore staffette reggiane sono state quelle della Calcestruzzi Corradini Rubiera con Alice Mirela Cherciu, Diana Del Rio, Carlotta Denti, quinte in 16’43 e Caterina Filippi (atletica Reggio, Francesca Vezzosi, Viola Cilloni (Calcestruzzi Corradini Rubiera), seste in 17’11.
Nei maschi vittoria in 13’38" della staffetta composta da Leonardo di Niso, Matteo Costa ed Alessandro Pasquinucci;. Secondo posto in 13’52 per i modenesi Mattia Guidetti e Riccardo Tamassia con il bolognese Luis Matteo Ricciardi, terzo in 14,’06 per Enrico Mannocci, Francesco Murgia e Francesco Mariani. Nei maschi la società reggiana Calcestruzzi Corradini Rubiera conquista il sesto posto con Umberto Preci, Edoardo sezzi e Manuel Cecchini in 14’35 e il settimo in 14’39 con Riccardo Agazzotti, Roberto Ferretti e Luigi Guidetti.

Nerino Carri

I migliori reggiani alla Saxeo Oleo Run nel modenese con Simone Corsini primo

venerdì 24 maggio 2024

Il gruppo podistico La Guglia di Sassuolo, una delle società più numerose della provincia di Modena, ha organizzato domenica 12 maggio la Coursa ed Sasoul e la Saxeo Oleo Run. La camminata nel 2023 si doveva svolgere nel mesi di maggio ma per l’emergenza maltempo era stata posticipata ad ottobre e quindi quest’anno è tornata nella data programmata nel calendario modenese.
L'evento podistico modenese si è svolto a Sassuolo con partenza e arrivo nella zona sportiva del comune sassolese e i percorsi erano di km 5,5, km 11,5 e km 21,450. I tracciati tutti paesaggisticamente molto belli si snodavano per la maggior parte lungo il torrente Secchia, il lungo passava per la Rupe del Pescale e saliva fino al Monte Sisso da dove si può godere di una veduta spettacolare sulle montagne e la pianura modenese e reggiana.
Nella gara competitiva maschile trionfo in 1h16’05 per il reggiano di Toano Simone Corsini, tesserato per il gruppo modenese MDS Panaria Group, che migliora il record del percorso di 1h19’25 del modenese di Pievepelago Tommaso Manfredini dell’atletica MDS Panaria Group del 2023. Alle spalle del toanese il modenese Andrea Costi, secondo in 1h19’40 e Luca Micheloni, quinto in 1h23’49, entrambi della società organizzatrice; Samir Xhemalaj che lavora nel reggiano a Scandiano dei Modena Runners Club, terzo in 1h20’41 e Roberto Ferretti della Calcestruzzi Corradini Rubiera, quarto in 1h23’20.
Nelle donne vince la frassinorese Manuela Marcolini dello Sportinsieme Castellarano in 1h36’13, seguita dalla moldava di origini, Natalia Pagu del gruppo podistico Novellara in 1h40’15, da Elisabetta Paolini dell’atletica 85 Faenza in 1h42’13, dalla reggiana Elena Malvolti, compagna di squadra della vincitrice in 1h46’00 e Fatima Anquar in 1h46’54.
Tanti i reggiani o di squadre di Reggio Emilia alla corsa sassolese data la vicinanza di Sassuolo al territorio reggiano e in classifica ci sono nei primi 50 maschi: Marco Dal Cero, settimo in 1h20’58, Giuseppe Rini, 15esimo in 1h29’54, Pietro Iorio, 33esimo in 1h36’36, Federico Davoli, 22esimo in 1h33’23, Bouremia Sissoko, 34esimo in 1h36’48, Pasquale Boni, 37esimo in 1h38’51 e Luigi Napolitano, 49esimo in 1h42’31, tutti del gruppo podistico Novellara; Francesco Denaro, ottavo in 1h27’45, Giovanni Bruno, nono in 1h27’47, Fernando Tosti, 24esimo in 1h34’03, tre runners della podistica Correggio; Michele Mascis, dodicesimo in 1h28’27 e Stefano Costi, 45esimo in 1h41’28, entrambi dello Sport Club Lombardini; Fabio Toni, 17esimo in 1h31’06 e Emanuele Piacentini, 32esimo in n1h36’15, due atleti dello Sportinsieme Castellarano; Francesco Corradini del Tricolore Sport Marathon, 21esimo in 1h33’06; Matteo Messori, 26esimo in 1h34’50 e Simone Iori, 43esimo in 1h41’00, della polisportiva Rubiera.. Anche nelle donne tante le reggiane al traguardo come la vezzanese Chiara Vitale dell’atletica Reggio, sesta in 1h47’24 e terza nelle F 18-39; Meliza Viviana Solis Wedel della polisportiva Sampolese, settima in 1h48’46 e quarta nelle F 40_49; Stefania Pantaleoni, ottava in 1h49’28 e quinta nelle F 40-49, Paola Bertolucci, decima in 1h52’19 e prima nelle F 60+, tutte del gruppo podistico Novellara; Giorgia Gandolfi, undicesima in 1h52’42 e Annalisa De Luca, 28esima in 2h05’27, entrambe della podistica Correggio; l’arcetana Debora Ligabue della New Bike, dodicesima in 1h53’00 e prima nelle F 50-59; Rosa Favali dell’atletica Castelnovo Monti, 32esima in 2h06’44; Mariangela Davino del Tricolore Sport Marathon, 39esima in 2h16’33.
Ottima l’organizzazione del gruppo podistico La Guglia di Sassuolo capitanati dalla presidentessa Emilia Neviani e nella gara competitiva i classificati sono stati 246 che sommati ai partecipanti delle camminate non competitiva portano il totale a 1437 ( nel 2023 il totale erano stati 893 e 199 i classificati nella gara competitiva che per un’evento podistico di sabato pomeriggio erano stati tanti).

Nerino Carri

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it -gestione