Cronache e Notizie

Reggiani anche alla Misano Marathon in Romagna

venerdì 3 febbraio 2023

Domenica 29 gennaio in Romagna è andata in scena la Misano Marathon all’interno del circuito motoristico intitolato al compianto Marco Simoncelli, Sui 4.260 metri del circuito hanno corso gli atleti nelle varie distanze in programma, una km 58, una km 42,95 e una km 21,07.
La gara più lunga, di km 58 è stata vinta da Matteo Lucchese, specialista delle ultra maratone, in 3h41’31. Alle spalle dell’atleta dell’Atletica Avis Castel San Pietro Alessio Filippo Francesco Gazzo della polisportiva Thema Energia in 3h54’04 e Alessio Grillini dei Liferunner in 4h09’18. Da notare la quinta piazza di Giorgio Calcaterra (Calcaterra Sport), Fra le donne vittoria per Eleonora Rachele Corradini (Grottini Team Recanati) in 4h28’05” davanti la carpigiana Silvia Torricelli, tesserata da quest’anno per la società reggiana Tricolore Sport Marathon si classifica seconda in 4h40’54 preceduta dalla vincitrice Eleonora Rachele Corradini (Grottini Team Recanati in 4h28’05 e davanti a Samantha Graffiedi della società sportiva Seven, terza in 4h55’21.
Nella maratona successo per Riccardo Vanetti della podistica Pontelungo Bologna in 2h29’55, seguito da Luigi Pecora dei Liferunner in 2h45’19 e Paolo La Placa dei Maratoneti Cittadellesi in 2h46’00. Nelle donne si impone l’ex tricolore Federica Moroni del gruppo sportivo Gabbi in 2h52’20 e sul podio salgono anche la rumena Liliana Virlan dei Running Team Mestre in 3h25’43 e Elena Donati deri Rimini Marathon in 3h50’43.
Nella maratona in classifica troviamo tre reggiani, la povigliese Assunta Fava, 146esima in 5h28’09, sesta nelle SF 55, i coniugi di Castellarano, Cristina Terenziani, 147esima in 5h28’10, quarta nelle SF 65 e Giorgio Saracini, 128esimo in 5h09’22, secondo negli SM 70.
I podi nella mezza maratona erano composti nei maschi da Jacopo Boscarini dell’atletica Grosseto Banca Tema in 1h09’30, da Enrico Bartolotti dei Liferunner in 1h10’12, da Giusto Simone dell’atletica Avis Castel San Pietro in 1h10’34 e quello del gentil sesso dalla modenese Sonia Del Carlo del La Fratellanza 1874 Modena in 1h27’10, Barbara Cimarrusti dei Grottini Team Recanati in 1h33’45, Licia Piccinini della Dinamo Sport in 1h34’38.
Alle premiazioni anche il papà di Marco Simoncelli, al quale è stato devoluto l’intero incasso della Junior Run da devolvere alla fondazione intitolata a suo figlio.
I classificati nella Misano Marathon sono stati: 172 nella km 42,195, 155 nella km 58 e 171 nella km 21,097.

Nerino Carri

Al Calabrosa Trail in Lombardia la reggiana Isabella Morlini è seconda

mercoledì 1 febbraio 2023

La 10^ edizione della Calabrosa Trail si è disputata domenica 29 gennaio a Brescia in Lombardia. L’edizione di quest’anno era la seconda prova del Circuito Challenge Trail Running Uisp e si svolgeva sui sentieri del Monte Maddalena zona Est con partenza ed arrivo al Museo Mille Miglia della città lombarda.
L’edizione del trail lombardo prevedeva al massimo 300 partecipanti (100 in più rispetto allo scorso anno).
Il percorso di km 18 e 850 metri di D+ si snodava dall’abitato di S Eufemia, fino alla chiesetta di Santa Maria Maddalena, poi attraverso vari sentieri tra i quali il Resistenza, il Pozze si scendeva fino in via Parrocchia per tornare poi al Museo 1000 Miglia.
Fra i circa 300 atleti anche i vincitori della passata edizione, Davide Bottarelli e Monica Vagni. Fra gli iscritti atleti provenienti dal Trentino, dal Veneto ed Emilia Romagna oltre ad atleti lombardi.
Quest'anno l’evento podistico bresciano, grazie alla collaborazione con Alpori & Festa, la Calabrosa Trail aderiva al progetto "Insieme per il Restauro della LOCOMOTIVA del Castello di Brescia”.
Al Calabrosa Trail ha partecipato una delle più forti atlete reggiane di trail running e non solo, la 51enne professoressa dell’Università di Modena e Reggio, Isabella Morlini, portacolori dell’atletica Reggio che è giunta seconda in 1h52’54 alle spalle della vincitrice, Monica Vagni dell’atletica Paratico che ha chiuso in 1h49’18 bissando il successo del 2022. Terza in 1h53’44 Cristina Filippini della Unione Sportiva Malonno.
Anche nei maschi il vincitore è lo stesso del 2022, Davide Bottarelli dell’atletica Valtrompia in 1h24’29, seguito da Luca Arrigoni in 1h25’11 e da Paolo Poli in 1h27’30 entrambi del Pegarun.
Gli organizzatori del Sport Club Brescia Liberavventura erano soddisfatti dei 208 classificati al Calabrosa Trail.

Nerino Carri

Tanti partecipanti alla Camminata della Maialata a Ponte Enza nel reggiano

mercoledì 1 febbraio 2023

Domenica 29 gennaio ( circa un mese prima dell’edizione 2022) si è corsa la quinta edizione della '', Camminata della Maialata '' presso l’Antica Corte Ortalli, a due passi da Sant’Ilario d’Enza vicino Ponte Enza, però nel comune di Gattatico.
La terza edizione si era svolta il 2 febbraio 2020 e quindi dopo due anni che non si era disputata per la pandemia era stata riproposta domenica 27 febbraio 2022.
La Camminata la Maialata è una manifestazione podistica non competitiva che si è svolta sulle distanze di km 5 e km 10 (per i GPS erano km 9,700). I tracciati si sono svolti in stradine con poco traffico nelle campagne fra Ponte Enza, Taneto e Gattatico, vicino al torrente Enza.
La camminata di Ponte d’Enza è stata organizzata dalla Pro Loco Gattatico in collaborazione con il gruppo podistico Taneto nell'ambito della due giorni della festa dedicata al maiale “ La Nimaleda - Dal Stambi al Paròl, ovvero del maiale non si butta via niente”.
La tradizionale festa dedicata al maiale, protagonista di un vero e proprio evento gastronomico culturale viene organizzata da vari anni ma quest’anno è stato il quinto anno in cui si è svolta una camminata.
Ottimo il numero dei partecipanti, con più di 450 persone al via dell’evento podistico reggiano e considerando che la camminata non era inserita in nessun calendario podistico, si può considerare un successo. Fra i tanti partecipanti vi erano degli atleti delle associazioni della GAST e Run & Fun, gli spingitori di carrozzine.
Buona anche l'idea di organizzare un evento podistico con quota d'iscrizione libera con nessun premio sia per i singoli che per i gruppi.
Con l’aiuto di Daniele Ferrari anche se la camminata era non competitiva abbiamo rilevato i primi arrivati del percorso lungo che sono stati per i maschi Cristoforo Cecora del gruppo podistico Taneto, seguito dal bibbianese Loris Destrelli della polisportiva Sanpolese e dal compagno di squadra Stefano Pioli. Nelle donne prima la montecchiese Chiara Ceci della Self atletica Montanari Gruzza, che batte due atlete del gruppo podistico Taneto, Dania Bernardi seconda e Martina Ghinolfi terza.

Nerino Carri

Grande successo di partecipazione al Cross Country Day di Rubiera

mercoledì 1 febbraio 2023

Dopo due anni, a causa dello stop per pandemia nel 2021 si era tornata a disputare il Rubiera Cross Country Day ma quest’anno è stato un grande successo di iscritti ma anche di partecipanti.
Il cross rubierese si è svolto sabato 28 gennaio in una giornata fredda, ma soleggiata. Al campo d’atletica di Rubiera si sono disputate le gare di corsa campestre valide per la prima prova di Campionato di Società Provinciale unitario ( FIDAL/CSI/UISP ) nonché Campionato Provinciale individuale FIDAL.
Nell’edizione 2023 del Rubiera Cross Country Day, tanti atleti sono giunti oltre che dalla provincia di Reggio Emilia anche dalla regione Emilia Romagna.
Numerosi sono stati i partecipanti alla corsa campestre di Rubiera, soprattutto nelle categorie giovanili, che hanno corso su percorsi da 600 e 800 metri da ripetersi varie volte.
La Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera società organizzatrice dell’evento capitanata da Marco Benati, ha ottenuto ottimi risultati con la conquista di ben sei titoli provinciali FIDAL 2022 di categoria con Federico Rondoni negli assoluti maschili, Alessandro Casoni negli allievi, Carlotta Denti nelle allieve, Francesca Cocchi negli assoluti donne, Daniele Alessandri Ibatici negli esordienti maschi 5 e Matias Costi nei cadetti. Nelle altre categorie vittoria per Lidia Fantuzzi della Self atletica Montanari Gruzza negli esordienti femmine 5; per Camilla Bertoldi della polisportiva Sanpolese negli esordienti femmine 8; per Roberto Chiesi dell’atletica Castelnovo Monti negli esordienti maschi 8; per Aleggra Iori dell’atletica Reggio negli esordienti femmine 10; per Achille Beccari negli esordienti maschi 10; per Davide Vanossi della S.E.F. Virtus Emilsider Bologna nei ragazzi; per Valentina Muzzarelli nelle ragazze e per Ludovica Baldini nelle cadette, entrambe dell’atletica Frignano Pavullo.
Gli iscritti erano più di 400, forse record per una campestre provinciale reggiana ma i classificati sono stati 326 sempre tanti.

Nerino Carri

Se volete pubblicare le vostre foto....

martedì 31 gennaio 2023

... potete mandarle con wetransfer al nostro sito, le metteremo a disposizione di tutto il mondo !

Mac

Corrida 2023

martedì 31 gennaio 2023

La Corrida 2023 è finalmente tornata in presenza. Mancavano keniani ed Etiopi, che per 21 anni hanno dominato, ma è stata una bella gara e blasonata, con soddisfazioni anche per i modenesi, primi Alessandro giacobazzi (terzo) e Giulia Cordazzo, eccellente seconda dopo aver staccato le altre tre atlete che con lei avevano invano inseguito la piemontese Elisa Palmero, capace di una gara veramente maiuscola. Vi invit a guardare le foto dell'arrivo di Corrado Corradi, in cui si vede la determinazione con cui Giulia ha conquistato il podio al suo esordio alla Corrida. E' stata l'occasione per conoscere Iliass Aouani, atleta plurititolato, allenato a Ferrara da Massimo Magnani, che pure risulta nell'albo d'oro della Corrida di parecchi anni fa. Roberto Brighenti, il wikipedia dell'atletica, ci dice che nella sua casa di Ferrara Iliass abbia proprio una foto di Magnani all'arrivo della Corrida. Se così non fosse, son sicuro che ce la metterà, per non smentire Roberto... scherzi a parte, per una Corrida di martedì (quindi lavorativo per tutti tranne i modenesi) quasi 600 competitivi sono un bel numero sulla via del ritorno al mondo che conoscevamo; altri 1.500 erano i non competitivi (spero che non ci fossero troppi "autoriduttori" senza pettorale, che non fanno onore principalmente a loro stessi), di cui però 460 cadetti. Numeri comunque importanti, che fanno ben sperare. Ma sperare non basta, occorre anche mettersi di buzzo buono per riprendere a tessere quella tela di iniziative, conoscenze e relazioni interpersonali, volontariato puro, voglia di fare che hanno fatto di Modena una delle capitali della corsa. Corrimutina e Corrida hanno fatto la loro parte, ora tocca a tutti noi.

Mac

La Corrida delle prime volte: vincono Aouani e Palmero

martedì 31 gennaio 2023

La Corrida di San Geminiano degli esordienti, delle prime volte, ma anche con qualche inevitabile conferma. Si può definire così l’edizione numero 49 della corsa dedicata al Patrono di Modena che è tornata dopo due edizioni virtuali ed una ribattezzata “Dell’Angelo” andata in scena lo scorso aprile con distanza e percorso differenti. A prendersi lo scettro succedendo nell’albo d’oro a Pasquale Selvarolo e Sofiia Yaremchuk sono stati la sorpresa dell’ultimo minuto, Iliass Aouani, ed Elisa Palmero entrambi alla prima partecipazione in carriera. Non mancano poi le ottime notizie per i colori modenesi con la sorprendente Giulia Cordazzo seconda nella gara femminile, mentre in quella maschile a chiudere il podio è stato il campione italiano in carica di maratona Alessandro Giacobazzi.

La gara
Il sole e una temperatura gradevole hanno accolto gli atleti competitivi, circa 600 iscritti e 537 arrivati al traguardo. Il percorso che li attendeva era quello di sempre con partenza da Viale Berengario per poi imboccare la Via Emilia tra le classiche bancarelle della Festa del Patrono e percorrere le vie del centro cittadino dirigendosi poi verso Cognento e ritorno con arrivo al Parco Novi Sad. I canonici 13,350 chilometri, uniti alla Mini Corrida di 3, hanno visto anche un’ampia partecipazione popolare con tanta voglia di mettersi alle spalle gli ultimi anni di restrizioni imposte dal Covid. Sono stati circa 2000 i modenesi e non che hanno ‘scortato’ gli atleti competitivi dopo il canonico start che quest’anno ha visto presenti oltre alle istituzioni cittadine anche alcuni rappresentanti del mondo sportivo modenese come Tommaso Rinaldi, schiacciatore di Modena Volley, ed i calciatori Tommaso Silvestri e Thomas Battistella. In zona arrivo, invece, ad animare il pomeriggio non solo per gli atleti, ma anche per il pubblico lo studio mobile di Radio Pico, media partner dell’evento.

Assolo per Aouani
Entrando più nel vivo delle gare, la ventunesima vittoria italiana che va a pareggiare le ventuno keniane nella storia è stata firmata da Iliass Aouani, pluricampione italiano in diverse distanze e discipline che negli ultimi giorni ha deciso di cimentarsi in questa classica geminiana. L’atleta delle Fiamme Azzurre che causa Covid ha dovuto rinunciare agli Europei di Cross dello scorso dicembre, in cui si presentava con ottime credenziali, ha aperto il suo 2023 su strada con una prova che lo ha visto prendere subito la testa della gara ed imporre il proprio ritmo che si è rivelato insostenibile per tutti. All’arrivo l’azzurro allenato da Massimo Magnani ha chiuso con il tempo di 38’26” infliggendo poco più di un minuto al primo inseguitore ovvero il campione del mondo di corsa in montagna Xavier Chevrier che va così a migliorare il terzo posto conquistato nel 2020. A chiudere il podio di questa edizione, invece, è il campione italiano di maratona Alessandro Giacobazzi, pavullese di casa Fratellanza che veste attualmente i colori dell’Aeronautica Militare.

La prima di Palmero
La gara femminile, invece, ha visto la prima partecipazione e la prima vittoria per Elisa Palmero, torinese dell’Esercito che vive e si allena a Modena sotto l’occhio dell’ex campionessa e specialista della distanza degli 800 metri Elisa Cusma. Per la ventitreenne che, per altro, era all’esordio oltre che nella Corrida anche sulla distanza si è profilata una gara simile a quella di Aouani in cui fin da subito ha imposto il proprio ritmo e allungato sulle inseguitrici tagliando il traguardo con il tempo di 44’57”. Alle sue spalle per buona parte di gara si è formato un quartetto che, alla lunga, ha visto allungare e prevalere la modenese di casa Fratellanza Giulia Cordazzo. Anche per il giovane talento gialloblù si trattava di una prima volta su una distanza di questo tipo, ma certamente l’ottimo stato di forma che sta contraddistinguendo il suo inverno l’ha portata a chiudere davanti alle altre rivali a partire dalla reggiana Barbara Bressi che ha completato il podio femminile.

Andrea Lolli - Fratellanza

Calcestruzzi Corradini Rubiera sabato 28 gennaio organizza un cross a Rubiera e altre notizie

venerdì 27 gennaio 2023

Sabato 28 gennaio '23 si corre il 36° Rubiera Cross Country Day.
Sabato 28 gennaio p.v. si correrà presso la zona sportiva Ex Tetra Pak a Rubiera, la 36^ edizione del "Rubiera Cross Country Day", gara inaugurale del CdS provinciale unitario Fidal/CSI/Uisp 2023 e prova unica di Campionato provinciale individuale Fidal di corsa campestre, organizzata dalla Calcestruzzi Corradini Excelsior.
Un appuntamento storico quello con il Cross rubierese, che nel corso degli anni ha avuto anche, e più occasioni, la qualifica di prova di Campionato di Società Regionale Fidal, con tantissimi atleti che si sono cimentati sul percorso allestito attorno alla pista d'atletica di via della Chiusa; con il passare degli anni e la successiva limitazione di spazi disponibili attorno all'anello d'atletica, si è dovuto optare per percorsi più corti e che ben si addicevano al contesto giovanile, senza comunque disdegnare la presenza di tanti atleti e Master delle province di Reggio Emilia, Parma e Modena.
Anche per l'edizione 2023, quindi si correrà su di un circuito di 800m da ripetere varie volte a seconda della Categoria; la gare cominceranno alle ore 15,00 con la gara Junior/Senior e Master maschili e poi con partenze a seguire Allievi, Allieve e Donne, per arrivare successivamente alle partecipatissime gare del settore giovanile Esordienti, Ragazzi e Cadetti.
Base logistica per la Segreteria e gli accrediti sarà l'impianto Indoor a fianco alla pista, mentre per i parcheggi si consiglia di verificare le indicazioni riportate sulla piantina allegata.
A fine gara, medaglia di partecipazione per tutti gli Esordienti ( 2011-2017 ), mentre per Ragazzi e Cadetti medaglia ai primi 6 maschili e femminili di categoria.
Per iscrizioni e info vedi volantino della manifestazione.
Vi aspettiamo numerosi, così come attendiamo numerosi i cittadini rubieresi che vorranno venire ad applaudire gli atleti della Calcestruzzi Corradini Excelsior Rubiera.


Risultati "gialloverdi" nelle Indoor del weekend.
Ancora un week-end ricco di manifestazioni Indoor, in cui gli atleti della Calcestruzzi Corradini Excelsior si sono distinti per risultati.


Gialloverdi "alla grande" nella 1^ prova del CdS Regionale di corsa campestre.
La pioggia e il fango non hanno fermato la voglia di corsa campestre che, domenica 22 gennaio, ha radunato a Castel San Pietro (BO), oltre un migliaio di atleti delle categorie Assolute, Master e Giovanili, per la disputa della 1^ prova del CdS Regionale di Cross 2023.
La Calcestruzzi Corradini Excelsior era una delle Società più numerose, con i suoi 52 atleti iscritti, suddivisi sulle varie categorie; e ottimi sono stati i risultati conseguiti dai gialloverdi, sia a livello individuale che nelle varie classifiche di Società.
Nelle categorie Assolute questi i piazzamenti :
4° posto nella classifica Senior maschile, grazie a Federico Rondoni (13°), Fabio Lusuardi (16°) e Mattia Marazzoli (19°).
3°posto nella classifica Senior femminile, con l'ottimo 2° posto di Laura Biagetti, l'8° di Francesca Cocchi, il 22° di Alice Cherciu e il 30° posto della esemplare Daniela Paterlini.
3° posto nella Juniores maschi, con Manuel Cecchini 7°, Mattia Guidetti 14°, Daniele Bartoli 29°e Victor Paliaga 32°.
2^ la squadra Juniores femminile, con le new entry "gialloverdi" Giulia Bertacchini 7^, Sofia Ferrari 10^, Francesca Venturelli 13^, Eleonora Canali 17^, tutte allenate a Pavullo dal Coach Mauro Bazzani.
4° posto tra gli Allievi, con le prove di Alessandro Casoni 6°, Matteo Nocetti 19°, Tommaso Bertani 29° ed Andrea Fontana 52°.
1° posto nella classifica Allieve, impreziosito anche dalla vittoria individuale di Sofia Ferrari, seguita dal 4° posto di Carlotta Denti, dal 5° di Giada Ferrari, il 15° di Diana Del Rio e il 31° di Alesia Gjikolaj.
Grande partecipazione e qualità di risultati nelle categorie giovanili, grazie anche alla preziosa sinergia con Atletica Frignano Pavullo, Arena Montecchio e Polisportiva Sampolese.
1° posto tra i Cadetti con le ottime performance da podio con il 2° posto per Matias Costi e il 4° posto per Mirko Masetti; ma poi ancora molto bene al 13° posto Pietro Bolondi ( 2° tra i 2009 ), seguito dai compagni di Team Aaron Barozzi 26°,Pietro Mazzieri 40°, Alessio Zarotti 42°, Gabriele Bernabei 100°, Andrea Faraone 102° e Lorenzo Frazzetta 102°.
Le Cadette sono seste in classifica con i piazzamenti di Anita Marchetti 25^, Matilde Salsi 42^, Erika Torricelli 44^, Sofia Prati 46^, Arianna Dal Maso 68^, Liliana Paoli 84^, Martina Specchio 108^ e Dorotea Cattozzi 114^.
Al 3^ posto la nostre Ragazze con una bravissima Carlotta Lunghi al 6° posto, seguite dalle altrettanto brave e combattive Gloria Tarasconi 19^, Anastasia Ferrari 20^, Allegra Montanari 67^, Benedetta Marchi 68^ ed Alessandra Gradinariu 102^.
Soltanto in tre i Ragazzi, che annoverano i piazzamenti di Gioele Bertozzi 15°, Gabriele Ingrami 24° e Leonardo Bonilauri 104°.
Complimenti a tutti i nostri atleti per il contributo e lo spirito di squadra dimostrato; appuntamento per la 2^ prova del CdS regionale di corsa campestre, in programma domenica 5 febbraio ’23 a Faenza, per consolidare o cercare di migliorare le attuali classifiche.
Nella rassegna regionale giovanile, in programma a Modena, ottimo risultato tecnico per la cadetta Viola Canovi, 2^ nella Finale dei 60m corsi in 7.77, al termine di un bel testa a testa con l'amica-rivale Carlotta Suppini, al PB con 7.72.
Nella stessa gara dei 60m Cadette anche l'altra gialloverde Elena Castagnoli, 26^ con il suo nuovo PB di 8.81.
Bravissima anche la rubierese Emma Venturi, all'esordio nella categoria Ragazze, che conquista la Finale A nella velocità 60m con il crono di 8.72 e alla fine è 6^ ( 1^ delle 2011 ) con il tempo di 8.74; nel salto in lungo, poi, si piazza all'8° posto con la misura di 4,15m.
A Padova, in pista sulla distanza dei 1500m, i nostri Roberto Ferretti, 26° in 4.12.85 e Josè Catelani, 34° in 4.17.28; negli 800m Donne Sofia Baroni si migliora, piazzandosi 20^ assoluta ( 5^ tra le Allieve ) con il tempo di 2.24.14.
Al Palaindoor di Ancona, che nelle prossime settimane ospiterà i Campionati Italiani delle varie categorie, il nostro Matteo Giovannini è 5° nel salto in lungo maschile assoluto, con la misura di 7,02m.
Per finire, sempre sulla pista d'Ancona segnaliamo la "miglior prestazione nazionale" U23 per l'ostacolista Giulia Guariello, atleta dell'Atletica Guastalla Reggiolo che spesso si allena nell'impianto Indoor di Rubiera; per lei il nuovo PB e Record sui 60hs in 8.10. Complimenti !!

Calcestruzzi Corradini Rubiera

I migliori reggiani nella prima prova del cross dei Campionati di Società a Castel San Pietro

venerdì 27 gennaio 2023


Domenica 22 gennaio si è disputata a Castel San Pietro, nel bolognese, la prima gara della stagione 2023 dei cross regionali, con la prima prova del C.d.S. organizzata dall'Avis Castel San Pietro.
Le gare si sono concluse verso le 14.00, seguendo lo schema previsto delle gare master a inizio manifestazione, poi le categorie assolute e quindi le 4 prove delle categorie giovanili.
Un clima invernale ma senza la temuta nevicata è stato il, clima in cui hanno gareggiato i tanti atleti presenti a Castel San Pietro, ma la pioggia dei giorni precedenti e quella caduta durante le gare , ha reso il percorso di gara, assai impegnativo con parecchio fango.
La Calcestruzzi Corradini Excelsior era una delle Società più numerose reggiane, con i suoi 52 atleti iscritti, suddivisi sulle varie categorie e nei primi 10 di ogni categoria troviamo.; ottimo 4° posto nella classifica Senior maschile, per il casalgrandese Federico Rondoni; 3°posto nella classifica Senior femminile, con Laura Biagetti e l’ottavo di Francesca Cocchi,; 3° posto nella Juniores maschi, con Manuel Cecchini e il settimo di Mattia Guidetti; 2^ la squadra Juniores femminile, con Giulia Bertacchini settima e Sofia Ferrari; 4° posto tra gli Allievi, con Alessandro Casoni e sesto Matteo Nocetti; 11° posto nella classifica Allieve con la vittoria di Sofia Ferrari, il quarto di Carlotta Denti e il quinto di Giada Ferrari. Ottimi risultati nelle categorie giovanili, grazie anche alla sinergia con Atletica Frignano Pavullo, Arena Montecchio e Polisportiva Sampolese con il 1° posto a squadre tra i Cadetti con il 2° posto di Matias Costi e il 4° posto per Mirko Masetti; le Cadette sono seste in classifica; nelle Ragazze Carlotta Lunghi è sesta.
Per l’atletica Reggio nella gara Senior/Promesse (8 km), terzo posto di Nicolò Cornali (primo fra le Promesse) e negli Allievi (4 km) quinto Gianluca Brintazzoli .Migliori piazzamenti di squadra il decimo nella categoria Cadette.
Per la Self atletica Montanari Gruzza sesta posizione per Roberto Boni nel cross seniores e seconda posizione nel cross 1,5 km ragazzi per Luca Bonini; nelle seniores promesse femmine nono posto per Elena Fontanesi e terzo nelle promesse e decimo per Barbara Bressi.
Fra le master grande gara per la correggese di residenza ma sicula di origini Rosa Alfieri del Circolo Minerva di Parma che la gara delle SF 50 e il compagno di squadra Faical Boumalik è quarto negli SM 45; l’albinetana di residenza ma modenese di origini è seconda nelle SF 40, Paola Tirabassi è seconda nelle SF 65; Brunetta Partesotti è quarta nelle SM 70, tutte dell’atletica 85 Faenza; Lara Gualtieri del La Fratellanza 1874 Modena è decima nelle SF 50; la russa di orini ma residente nel sanpolese Evgeniya Kovaleva dell’atletica Casone Noceto è settima nelle SF 40.
Il prossimo appuntamento per la 2^ prova del CdS regionale di corsa campestre è in programma domenica 5 febbraio ’23 a Faenza.


Nerino Carri

I coniugi di Castellarano Giorgio Saracini e Cristina Terenziani alla maratona di Ragusa in Sicilia

mercoledì 25 gennaio 2023

Domenica 22 gennaio in Sicilia vi è stato il ritorno della Maratona di Ragusa dopo ben 3 anni di assenza per la pandemia.
Tnionfo nella maratona siciliana per il 38enne romagnolo Lorenzo Lotti dei Berunners in 2h32’19 che ha bissato il successo di quindici giorni fa nella km 42,195 di Messina. Il forlivese aveva già vinto negli anni scorsi anche la Verdi Marathon di Salsomaggiore Terme, nel parmense e a Catania. Secondo posto per il siciliano Sebastiano Foti dei Catania Running Club in 2h47’51 e terzo per il calabrese Aldo Carbone dei Cosenza K42 in 2h49’43 ,
Fra le donne vittoria come da pronostico della vigilia per Daniela De Stefano dello Sport e Benessere, campionessa italiana della km 100, con il tempo di 3h21’08, seguita da Maria Alessandra Galioto della ASD Milone in 3h27’40” e Eleonora Suizzo dell’Esercito 62° Reggimento in 3h27’59.
Alla maratona di Ragusa erano presenti anche i coniugi residenti a Castellarano, Cristina Terenziani. 201esima e terza nella categoria SF 65 con il crono di 5h29’36 e Giorgio Saracini, 198esimo e settimo negli SM 70 in 5h17’20, entrambi tesserati per la podistica Cittanova. I due castellaranesi avevano partecipato anche all’inizio del 2023 alla seconda edizione della SeaFront di Forte dei Marmi 4x42, organizzato dal Club Super Marathon, 4 maratone in 4 giorni andate in scena il 5, il 6, il 7 e l’8 gennaio con la possibilità di correre una sola km 42,105 o tutte quattro. Cristina ha concluso la maratona del 5 gennaio in 5h56’57, 46esima e seconda nelle SF 65 e quella del 6 gennaio in 6h22’55, 53esima e terza nelle SF 65. Giorgio ha corso la km 42,195 del 5 gennaio in 4h41’01, 33esimo e secondo negli SM 70.
Nella Maratona di Ragusa vi era anche una km 21,097 vinta da Angelo Mandarà dell’atletica Padua Ragusa in 1h14’20 nei maschi e da Luz Nadine De La Cruz Aguirre del gruppo sportivo Fiorino in 1h20’52 nelle femmine.
Ottimo il numero dei classificati nell’evento podistico siciliano con 651 arrivati nella km 21,097 e 209 nella km 42,195.

Nerino Carri

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it -gestione