Cronache e Notizie

Il campionato italiano assoluto di maratona si corre il 13 dicembre all'Ente Fiera di Mancasale a Reggio Emilia

martedì 1 dicembre 2020

Gli organizzatori del campionato italiano assoluto di maratona, la Tricolore Sport Marathon organizzatrice dell’evento in programma a Reggio Emilia il 13 dicembre, hanno comunicato il luogo dove si svolgerà.
La scelta degli organizzatori reggiani è stata fatta sull’Ente Fiera di Mancasale dove domenica 13 dicembre partirà alle 9,30 l’evento podistico che assegnerà i titoli italiani assoluti di maratona. Anche l’arrivo sarà all’Ente Fiera di Mancasale e il percorso sarà un circuito o anello da ripetere quattro volte e il tutto sarà chiuso al pubblico come impongono le attuali leggi per l’emergenza sanitaria. Il tracciato avrà un dislivello minimo (quindi non si correrà sui vicini ponti di Calatrava), per permettere agli alcuni atleti partecipanti di fare se riescono, i minimi per andare alle Olimpiadi di Tokio del 2021.
Qui sotto il comunicato degli organizzatori:
“A Reggio Emilia il campionato italiano assoluto di maratona:
l’appuntamento è per domenica 13 dicembre 2020
Vistasi costretta a rinviare al 2021 la storica 25esima edizione della maratona di Reggio Emilia-Città del Tricolore, l’organizzazione targata Tricolore Sport Marathon è riuscita comunque a “salvare”, nonostante una situazione Covid lungi dal potersi considerare risolta, il campionato italiano assoluto di maratona.
La manifestazione, che sarà chiusa al pubblico, è stata dirottata dal tradizionale percorso con partenza in centro storico e giro di boa in territorio matildico, a un tracciato tutto nuovo, che vedrà partenza e arrivo all’Ente Fiera di Mancasale, su un “anello” da ripetere quattro volte. Un percorso con un dislivello minimo, che non comprenderà i vicini ponti di Calatrava e che si preannuncia parecchio veloce, a tutto vantaggio dei circa 150 atleti d’elite che si daranno battaglia e potranno puntare a un riscontro cronometrico importante.
L’appuntamento è per domenica 13 dicembre, con start fissato alle ore 9.30.
In gara solo gli atleti in possesso del minimo fissato dalla Fidal: 2h45 per gli uomini e 3h15 per le donne (oppure 1h11 per gli uomini e 1h20 per le donne in mezza maratona). Minimi “severi”, che alzano il livello qualitativo e abbassano il livello quantitativo, sempre nel rispetto delle norme emergenziali. Iscrizioni aperte fino a venerdì 4 dicembre, info su: https://www.maratonadireggioemilia.it
La sfida, per la Tricolore Sport Marathon capitanata da Paolo Manelli, supportata dalla Fidal nazionale e dal comitato regionale presieduto da Marco Benati, è di quelle toste. Peccato per la mancanza di pubblico, ma per Reggio Emilia, il campionato italiano di maratona, che mancava in città dal 1976, resta comunque un evento di valore assoluto (che verrà certificato anche dalla differita di Rai Sport), specie in un calendario stagionale falcidiato dalla pandemia.
Il percorso a ostacoli organizzativo prevede, tra i tanti accorgimenti, la chiusura al pubblico della zona di arrivo e partenza, tamponi rapidi per gli atleti alla vigilia e l’assenza di spugnaggi in gara, con prodotti monouso nei due ristori a giro.
Il tutto in attesa di riallacciare il discorso con la maratona di Reggio Emilia “tradizionale”, che tornerà il 12 dicembre 2021, con l’attesissima edizione del quarto di secolo.”

Nerino Carri

Chiuse il 30 novembre le iscrizioni alla Maratona di Reggio Emilia, edizione a distanza o virtuale

martedì 1 dicembre 2020

Sono state chiuse il 30 novembre le iscrizioni alla Maratona di Reggio Emilia a distanza o virtuale.
Sono più di 300 gli iscritti alla maratona reggiana virtuale o a distanza e l’incasso delle iscrizioni andrà in beneficienza ad associazioni di Reggio Emilia e dell’Emilia Romagna, ed anche alla Fondazione Umberto Veronesi.
Gli atleti che parteciperanno dovranno correre la distanza di maratona (km 42,195) dove e quando lo vorranno, però dal 7 al 13 dicembre e sarà possibile farla anche dividendo i km 42,1905 in più sedute.
Qui sotto il comunicato della Tricolore Sport Marathon, organizzatrice dell’evento virtuale:
“Maratona a distanza per più di 300 iscritti
Per i runner non d’elite, prevista una “maratona a distanza” con ricavato a scopo benefico. In pratica si tratterà di percorrere individualmente i 42,195 km della maratona, nella settimana che va dal 7 al 13 dicembre (anche dividendo la distanza in più sessioni). Più di 300 gli iscritti, incasso destinato a MI.RE., Croce Rossa e Croce Verde Reggio Emilia, Protezione Civile dell’Emilia Romagna e Fondazione Umberto Veronesi.
Anche in questo caso dettagli sul sito internet www.maratonadireggioemilia.it, nella sezione dedicata

Nerino Carri

Lutto nel podismo reggiano per la morte di Rino Maseroli

mercoledì 25 novembre 2020

Il podista reggiano Rino Maseroli è deceduto oggi all’età di 91 anni
Rino Maseroli era nato a Viano nell’agosto del 1929 e aveva cominciato a correre all’età di 51 anni.
Il podista reggiano uomo di grande longevità nella corsa era stato capace di correre a 79 anni una maratona in 4h23 ( suo record personale) e con lo stesso tempo aveva concluso la famosa Maratona di New York. A conferma delle ottime prestazioni del rubierese nelle corse di lunga durata vi è anche l'ottimo tempo alla 100 km del Passatore, da Firenze a Faenza, conclusa in 10h52.
Il gruppo podistico dove ha corso da sempre è stato quello della podistica Rubierese di cui è stato uno dei fondatori.

Nerino Carri

La Maratona di Reggio Emilia nel 2020 si svolgerà a distanza o virtuale dal 7 al 13 dicembre

mercoledì 25 novembre 2020

La Maratona di Reggio Emilia è stata rinviata al 12 dicembre 2021 ma gli organizzatori della Tricolore Sport Marathon hanno deciso di farla quest’anno in modo virtuale per chi non ha i minimi per partecipare al campionato italiano assoluto in programma il 13 dicembre 2020 sempre nella città reggiana.
Dal principio della corsa virtuale, corri quando e dove vuoi, ogni atleta potrà correre i km 42,195 dal 7 al 13 dicembre (anche dividendo la maratona in più sedute) e la quota d’iscrizione, minimo 10 euro, andrà in beneficienza verso associazioni reggiane.
Qui sotto il comunicato degli organizzatori reggiani su Facebook:
“Maratona di Reggio Emilia, a distanza.
In cosa consiste?
Un grande evento di beneficenza che coinvolge tutto il mondo dei podisti, non solo i maratoneti. L’obiettivo sarà infatti di percorrere 42,195 km nella settimana che va dal 7 al 13 dicembre (anche dividendo la distanza in più sedute). In attesa infatti che il 12 dicembre 2021 si possa ritornare alla grande festa in occasione della 25^ edizione della Maratona di Reggio Emilia, con questo evento vogliamo unire tutti i grandi cuori dei podisti per sostenere quegli enti/associazioni che lottano ogni giorno per darci un presente e un futuro migliore.
A quanto ammonta l’iscrizione?
L’iscrizione richiede un versamento minimo di 10€ che verrà interamente devoluto in beneficienza. Ogni iscritto dovrà, all’atto dell’iscrizione, indicare a quale ente far pervenire la propria donazione. Le scelte possibili saranno:
MI.RE. (costruendo ospedale materno e infantile di Reggio Emilia)
Croce Rossa e Croce Verde del Comitato di Reggio Emilia
Protezione Civile dell’Emilia Romagna
Fondazione Umberto Veronesi
Come iscriversi?
Per iscriversi è sufficiente compilare il modulo di iscrizione (direttamente tramite il form sul sito oppure stampando il modulo), effettuare il pagamento e farci pervenire il tutto via mail a iscrizioni@maratonadireggioemilia.it ENTRO E NON OLTRE IL 30 NOVEMBRE.
Le iscrizioni partono da lunedì 23 novembre.
Esiste un premio di partecipazione?
Sì: a tutti gli iscritti verrà inviata la maglietta di una delle 24 edizioni precedenti della Maratona di Reggio Emilia.
Cosa devo fare nella settimana dal 7 al 13 dicembre? Percorri la distanza stabilita, mandaci i risultati via mail a iscrizioni@maratonadireggioemilia.it e fatti una foto con la nostra maglietta storica. Pubblicheremo sui nostri social le foto di tutti coloro che avranno completato la missione!
Buone corse, individuali, a tutti. Rispettiamo le regole ora, per ritrovarci tutti insieme il prossimo anno! Daicandom!”


Nerino Carri

Il Jogging Team Paterlini presta il suo pulmino a Gente in Movimento di Novellara e in seguito lo demolisce

mercoledì 25 novembre 2020

La gloriosa società novellarese Jogging Team Paterlini quest’anno ha interrotto la sua attività podistica e di loro si ricorda il pulmino rosso con cui arrivavano alle camminate e poi oltre per cambiarsi lo usavano anche per farsi la doccia anche con temperature sotto lo zero nell’area attigua al mezzo di trasporto.
Il Jogging Team Paterlini nei mesi scorsi ha prestato il pulmino a un gruppo sempre di Novellara, Gente in Movimento o GYM.
Gente in Movimento è una società novellarese che si è costituita alcuni anni fa e prevalentemente i tesserati sono delle categorie giovanili e quindi il prestito del Jogging Team Paterlini è risultato molto gradito.
Dopo il prestito a Gente in Movimento il Jogging Team Paterlini ha deciso di demolire il pulmino.
Qui sotto il comunicato di ringraziamento di Catia Begliardi quando è stato prestato a Gente in Movimento:
“E' difficile iniziare questo messaggio, da una parte c'è una società storica JOGGING
TEAM PATERLINI, che ha dovuto appendere al chiodo una società fatta di volontari e atleti che credevano nello sport sano, dall'altra ci sentiamo onorati di aver ricevuto da loro un dono cosi inaspettato. Esistono centinaia di modo per ringraziare, ma noi pensiamo di fare cosa gradita mettendo una foto simbolo della loro generosità. Avevamo bisogno di un pulmino per portare i nostri piccoli atleti a una gara, e il jogging Team Paterlini, ha messo subito a disposizione il suo pulmino. Siamo una piccola società che fatica ad andare avanti con mille difficoltà ma in un momento come questo, ci sentiamo fortunati ad aver conosciuto una società come la loro, speriamo che questo gesto ci porti a crescere e diventare una società con una storia lunga come il JOGGING TEAM PATERLINI. Tutti gli atleti e lo staff della società GENTE IN MOVIMENTO ASD RINGRAZIA DI CUORE IL GESTO FATTO DAL TEAM PATERLINI”

Nerino Carri

Pubblicati i tempi minimi per partecipare al campionato italiano di maratona a Reggio Emilia

lunedì 23 novembre 2020

Continuano ad arrivare notizie sul campionato italiano assoluto del 13 dicembre a Reggio Emilia.
Nei gironi scorsi sono stati pubblicati i tempi minimi per partecipare al campionato italiano, che sono 2h45 per gli uomini e 3h15 per le donne e devono essere stati ottenuti nel 2019 o 2020. Si può partecipare all’evento di Reggio Emilia avendo corso nel 2019 o 2020 anche una maratonina entro un’1h11 per i maschi e 1h20 per le femmine.
Il luogo di svolgimento del campionato italiano di Reggio Emilia verrà comunicato entro il 2 dicembre e probabilmente sarà la pista Giannetto Cimurri al Campo Volo o l’Ente Fiera di Mancasale, con partenza alle 9,30.
Le iscrizioni verranno aperte lunedì 23 novembre.
Qui sotto il comunicato sul sito Facebook della Maratona di Reggio Emilia:
“Ricordando a tutti che questi sono i Campionati Italiani Assoluti di Maratona, semplicemente ospitati a Reggio Emilia, e che la 25^ edizione della Maratona di Reggio Emilia come tutti noi conosciamo è rimandata al 12 dicembre 2021, pubblichiamo i
TEMPI MINIMI DI AMMISSIONE per gli Assoluti. Tempi e anni di riferimento sono decisioni di competenza della Federazione.
I tempi devono essere stati ottenuti negli anni 2019 - 2020
Maratona uomini 2h45
Maratona donne 3h15
Nel caso un atleta non avesse i tempi validi in maratona, si può ricorrere a quelli ottenuti in mezza, sempre negli anni 2019 - 2020
Uomini 1h11
Donne 1h 20
Lunedì 23 apriranno le iscrizioni, ricordiamo a tutti di leggere attentamente il regolamento aggiornato, che sarà on line sempre da lunedì.”

Nerino Carri

Lutto per la morte di don Pietro Iotti, collaboratore del CSI reggiano

lunedì 23 novembre 2020


Il CSI ricorda don Pietro Iotti

Nella serata di venerdì è venuto a mancare un punto di riferimento per il comitato reggiano del Centro Sportivo. Il nostro ex presidente Giuseppe Vaccari ricorda l’operato di don Iotti e la sua visione dello sport ‘per tutti e di tutti’



Il comitato reggiano del Centro Sportivo esprime il suo profondo cordoglio per la perdita di don Pietro Iotti, venuto a mancare nella serata di venerdì 20 novembre.



Appena nominato sacerdote, nel dopoguerra era stato indirizzato al CSI di Reggio come consulente provinciale, svolgendo al contempo anche l’attività di consulente regionale per circa un ventennio. Don Iotti rientra tra i fondatori del Centro Sportivo Italiano: senza ombra di dubbio un punto di riferimento per il nostro comitato e ancora di più per il nostro ex presidente, Giuseppe Vaccari.



«Quello che ha lasciato è un segno tangibile e concreto, che va ben al di là della sola stima - ricorda Vaccari -. Se oggi ogni società può contare sul suo impianto sportivo, quindi su una certa autonomia, lo deve al rapporto di fiducia e collaborazione che don Iotti aveva instaurato col vescovo di allora. Sempre lui ha curato la formazione, con i corsi per dirigenti e tecnici che si tengono ancora oggi. Ha avuto l’abilità di stabilire le giuste collaborazioni con quelli che al tempo si definivano i ‘notabili’: è riuscito, insomma, a dare una struttura permanente a quello che è il CSI di Reggio, uno dei primi comitati ad aver avuto una sede locale propria».



Don Iotti è stato consulente provinciale dal 1945 al 1968. «Si era appena usciti dalla guerra - ricorda Vaccari - e ognuno era, in un qualche modo, ancora nemico dell’altro. Fin da subito la sua missione è stata quella di usare lo sport come strumento per tutti e di tutti, portando pace e tranquillità tra la gente, specialmente tra i giovani. Come un balsamo che potesse riformare e rinnovare i rapporti umani, ormai deteriorati dai conflitti. Nella miseria più nera, cercava di infondere speranza alle giovani generazioni. Forse non c’è modo migliore di onorarlo se non portando avanti con orgoglio questa missione, visto il periodo che stiamo attraversando».



Il funerale si terrà lunedì 23 novembre, alle 10.30 in Cattedrale, la funzione sarà presieduta dal vescovo Camisasca.

Nerino Carri

Liste di attività di UISP-Up dell'atletica leggera UISP Emilia Romagna

sabato 21 novembre 2020

Sono state pubblicate ai primi di novembre le liste d'attività deldell'atletica leggerla Uisp-Up 2020-2021 (podismo virtuale, corri e cammina quando e dove vuoi), del mese d'ottobre, dove quasi un centinaio di soci, tra adulti, camminatori e mini runners hanno sviluppato il primo obiettivo di questa stagione. La prova di ottobre consisteva per gli adulti nel correre una mezza maratona (km 21,097), i camminatori di fare km 15 e i piccoli con i giovani dovevano cimentarsi in varie distanze a secondo della categoria.
Per chi non ha fatto la prova di ottobre si apre una finestra temporale di 15 giorni per poter recuperare le distanze legate al mese precedente, quindi chi volesse aggregarsi nel mese di novembre a tale iniziativa lo può fare dal 15/11 al 30/11 inviando un mail a uisp.up@gmail.com entro il 5 dicembre 2020.
La classifica del mese d’ottobre è stata pubblicata su sito Facebook dell’atletica leggera Emilia Romagna.
Nelle donne primo posto per la parmigiana Mariangela Poletti dell’atletica Casone Noceto con 55 punti seguita da tre modenesi, Monica Menghini della podistica Interforza Modena con 53 e la compagna di squadra Chiara Cornia con 48, Barbara Zaccaria del gruppo podistico la Guglia di Sassuolo con 46 e della stessa società della prima in classifica è la quinta, Simona Varoli con 45.
Negli uomini primeggia il reggiano Stefano Mainini della podistica Biasola con 53 punti sul bolognese Gianpiero Cerrone della Società Victoria Atletica con 50, sui due atleti dello Sportinsieme Castellarano, Fabio Toni con 48 e Adriano Debbi con 45, sul parmigiano Stefano Piovani dell’atletica Casone Noceto con 45.
Nelle categorie giovanili dominio della società novellarese Gente in Movimento con Asia Pignagnoli prima con 50 punti, Sofia Ruaro Sofia seconda con 45 e Anna Oliva con 45 nelle esordienti femmine e nelle ragazze con 50 punti primo posto di Karin Pignagnoli Karin Gente su Giulia Pignagnoli Giulia 45 e Melissa Carpi 40.
Nei camminatori con una presenza ci sono: la bolognese Caterina Bagnaresi della Santagata Sport; i modenesi, Massimo Bedini Massimo e Jorge Elias Vasquez Jurado, entrambi della podistica Interforza Modena; i parmigiani dell’atletica Casone Noceto, Fabio Dosi e Elisabetta Quartaroli.

Nerino Carri

Comunicato del CSI di Reggio Emilia

sabato 21 novembre 2020

‘Gli occhi che brillano’ – webinar con Mauro Berruto
Lunedì 30 novembre, ore 20.45: da segnare sul calendario. CSI Reggio organizza un incontro online con Mauro Berruto, allenatore ai massimi livelli del volley nazionale e internazionale, oltre che ex direttore tecnico della Nazionale di tiro con l’arco

Quattro chiacchiere insieme a Mauro Berruto, con letteralmente ‘gli occhi che brillano’ perché altro non può succedere di fronte a uno sportivo, un professionista, ma soprattutto una persona del suo livello. Un webinar che il comitato provinciale CSI di Reggio ha programmato per lunedì 30 novembre, alle 20.45, dedicato in particolare ad allenatori, dirigenti e atleti.

L’intenzione del comitato reggiano è innanzitutto quella di offrire un incontro ispirante e stimolante per chi, come noi, vive di sport. Non dimentichiamo certo il periodo in cui siamo: la speranza del CSI è anche di riuscire a riproporre la gioia dello stare insieme e confrontarsi, per quanto la situazione richieda che questo avvenga ‘da remoto’. Mai come adesso è importante riuscire a respirare un senso di comunità e, non di meno, vivere un momento di sana e formativa distensione.

L’ospite dell’incontro, forse, non avrebbe nemmeno bisogno di presentazioni. Berruto ha allenato per oltre vent’anni ai massimi livelli della pallavolo nazionale e internazionale, un palmarès che comprende, tra le altre, anche la medaglia di bronzo alle Olimpiadi di Londra del 2012. Si aggiunge l’esperienza come direttore tecnico della Nazionale italiana di tiro con l’arco. Insomma, ci sarà molto di cui parlare, a partire dal suo manifesto ‘Sportivi – L’Italia che si muove’ e il suo libro ‘Capolavori’.

L’incontro è gratuito e a numero chiuso (100 posti). È possibile iscriversi fino al 29 novembre – o fino al raggiungimento del numero dei posti – compilando un form direttamente dal sito CSI (www.csire.it). Chi è interessato ad avere ulteriori informazioni o chiarimenti, può scrivere alla segreteria CSI – segreteria@csire.it

Nerino Carri

Notizie sul campionato italiano di maratona a Reggio Emilia

giovedì 19 novembre 2020

Gli organizzatori della Maratona di Reggio Emilia, la Tricolore Spot Marathon, che nei giorni scorsi hanno annunciato il rinvio al 12 dicembre 2021 dell’evento podistico reggiano, cominciano a dare le prime notizie sul campionato italiano di maratona che si svolgerà nella città reggiana la seconda domenica di dicembre del 2020.
Il presidente della Tricolore Sport Marathon, Paolo Manelli ci ha comunicato ieri che non si sa ancora il luogo di Reggio Emilia dove si svolgerà il campionato italiano di maratona.
Qui sotto il comunicato degli organizzatori della Maratona di Reggio Emilia su Facebook:
“Salve a tutti.
In attesa che la Federazione definisca il dispositivo tecnico dell’evento con anche i minimi di partecipazione, ecco le prime indicazioni:
Le iscrizioni apriranno lunedì 23 novembre per terminare venerdì 4 dicembre.
Chi era già iscritto alla maratona e, se in possesso dei minimi, vorrà partecipare alla “edizione speciale” dovrà confermarlo. Verrà inviata una mail che specificherà le modalità.
Il percorso sarà totalmente nuovo, chiuso al pubblico, quindi l’atleta non potrà essere accompagnato.
Tutti gli atleti, al sabato, verranno sottoposti a tampone rapido.
La Consegna dei pettorali avverrà solo al sabato.
Il dettaglio di tutte queste operazioni verrà in seguito comunicato agli iscritti.”

Nerino Carri

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it -gestione