Cronache e Notizie

25a du pas par campagna domenica 3 luglio 2022 marzaglia nuova (mo)

domenica 3 luglio 2022

prima domenica di questo mese di luglio bollente, raggiungo marzaglia nuova di buon orario nelle vesti di capogruppo. certo se si pensa che normalmente questa camminata era organizzata nel mese di gennaio è un cambio notevole! il parcheggio per i capigruppo è stato predisposto all’interno del campo da calcio, molto sole per tutti. ribadisco è caldo, si suda solo a stare seduti a tavolino! un po’ alla volta arrivano i miei compagni di società, molto bravi tutti quanti a rispettare l’orario. molti di noi sceglieranno il cosiddetto lungo. da una via laterale all’interno dell’abitato di marzaglia vicina al campo da calcio viene dato il via. al primo incrocio svolta a sinistra: immediatamente ci rendiamo conto che non sarà una passeggiata di salute, lunghi e interminabili drittoni quasi sempre al sole. prendiamo via pomposiana, sulla nostra destra il centro unificato provinciale di protezione civile, poco più avanti l’autodromo di modena. incontreremo parecchie automobili durante tutto il percorso. sfilano i chilometri, finalmente lasciamo via pomposiana svoltando a destra in via viazza di cittanova sud, una stretta stradina che passa sul retro dell’azienda hombre. finalmente il primo ristoro, ci voleva: l’acqua ci viene data in brick singoli da mezzo litro tipo quelli dei succhi di frutta o del latte, è la prima volta che mi succede! subito dopo il ristoro c’è il bivio: a destra il tracciato da km 8 a sinistra il “lungo” da km 14.700. salutiamo mariarosa che gira per l’alternativa, noi proseguiamo a sinistra su strada pederzona. c’è da stare in orecchio, strada molto trafficata, le auto sfrecciano molto veloci. passiamo davanti al canile poi gireremo a destra in via corletto sud. si notano alcune ville e residenze molto carine immerse nella campagna circostante, così come alcuni allevamenti di animali. ci aspetta via tampellini, sulla destra si notano alcuni abbassamenti del terreno, ricoperti da erba, molto probabilmente si tratta di vecchie cave inutilizzate. sulla nostra strada incontreremo alcuni notevoli maneggi per cavalli. il caldo aumenta e la voglia di arrivare in fondo è tanta, veniamo confortati al secondo ristoro: molta acqua a disposizione, grazie al volontario che ha recuperato uno dei nostri in difficoltà con il cane: veramente grazie mille di cuore. mancano veramente pochi chilometri all’arrivo, sulla nostra destra vediamo anche il piccolo aeroporto di marzaglia. purtroppo si cammina su strade molto trafficate occorre veramente prestare molta attenzione. finalmente siamo a ridosso di marzaglia; manca veramente poco, ripercorriamo la stessa stradina interna utilizzata per la partenza e siamo all’arrivo dove ci stanno aspettando per chiudere la camminata. ottimo il premio di partecipazione. perfetta tutta la logistica della camminata ottimamente segnalata, spero che la 26^ edizione si svolga in inverno, adesso è veramente troppo caldo!

Renzo Barbieri

Run 5,30 a Reggio Emilia

sabato 2 luglio 2022

ll tour 2022 di Run 5.30 “I love you mum” ha fatto tappa venerdì 1 luglio a Reggio Emilia ed era la penultima tappa di un tour iniziato a Verona il 13 maggio.
Run 5.30, nata a Modena nel 2009, è una camminata non competitiva alle 5.30 di un giorno lavorativo, che ha l’obiettivo per gli organizzatori “di promuovere un sano stile di vita attraverso il movimento, il cibo, la cultura, l’arte e l’esperienza”.
L’evento podistico reggiano si è svolto sulla distanza di km 5, con partenza alle 5.30 in Piazza della Vittoria e arrivo in parco del Popolo.
Circa 700 i reggiani che con le magliette bianche della 5,30 hanno corso o camminato per le vie della città quasi deserta e passaggio dai più bei monumenti di Reggio Emilia.
Alla Run 5.30 reggiana vi erano anche il sindaco Luca Vecchi, l’assessora all’Educazione e allo Sport Raffaella Curioni, il presidente della fondazione dello Sport Mauro Rozzi e il presidente di UISP Reggio Emilia Azio Minardi.
Ad Sergio Bezzanti e Sabrina Severi ideatori e organizzatori della 5,30, a Reggio Emilia sono stati aiutati dalla UISP reggiana, che hanno presidiato il percorso e dopo l’arrivo, hanno aiutato a distribuire acqua e le “ciliegie dei desideri”.

Nerino Carri

21° Giro della Pietra

sabato 2 luglio 2022

Domenica 3 luglio alle ore 9.00 partirà la ventunesima edizione del Giro della Pietra, gara podistica di 17 chilometri che si snoda attorno alla famosa Pietra di Bismantova. Anche quest'anno, come per l'edizione precedente, la scelta dell'Atletica Castelnovo Monti, è stata quella di organizzare solo la gara competitiva. Oltre duecento gli iscritti provenienti da Emilia Romagna, Lombardia e Ligura.
L'anno scorso, invece del classico trofeo, si è scelto di assegnare al vincitore della gara maschile un premio particolare, un'opera realizzata dallo scultore Dario Tazzioli.
Quest'anno due quadri realizzati da Kella, Roberto Bruni, artista locale, andranno al primo uomo e alla prima donna e serviranno a ricordare Mauro Paoli, giovane atleta e allenatore scomparso in un incidente stradale qualche anno fa e, Luigi Rossi Gallani, storico dirigente della società organizzatrice, purtroppo recentemente scomparso.
A tutti gli iscritti la consueta maglia tecnica e agli arrivati una medaglia che ricorda la roccia della Pietra.
p.s.
Domenica 10 luglio riparte il Circuito Podistico della Montagna CSI con la prima prova: la marcia dei due laghi di Casina

Maria Azzolini

Cammineda di So e Zo a Regnano nel reggiano

mercoledì 29 giugno 2022

Domenica 26 giugno, il calendario podistico reggiano prevedeva la Camineda di so e zo che si è disputata a Regnano, organizzata dalla polisportiva Regnanese.
In una bella giornata di sole estivo si è svolta la Camineda di so e zo non competitiva e i percorsi sono stati: un corto di km 3 e un lungo di km 7. I tracciati come dice anche la denominazione della camminata si snodavano in parte su strade asfaltate e sterrate, in un continuo saliscendi nei dintorni di Regnano, con il lungo che raggiungeva la cima del monte Danese, da dove i podisti potevano godere di splendidi panorami sulla Pianura Padana.
Sono stati circa 200 gli iscritti all’evento organizzato dalla polisportiva regnanese con primo posto nella classifica dei gruppi del Jolly CTL di Bagnolo con 35 iscritti, seguito da Insieme per Rivalta 21, il gruppo podistico AVIS Novellara 20, l’atletica Scandiano 12,la podistica Cavriago 11, il Road Runners Poviglio 10 e la podistica Bismantova 9. la podistica Faba 8, la Self atletica Montanari e Gruzza 7 e la podistica Correggio 5.

Nerino Carri

Alla Panoramica di Monchio vincono i reggiani Federico Rondoni e Isabella Morlini e altri di Reggio Emilia in classifica

mercoledì 29 giugno 2022

Sabato 25 giugno le montagne modenesi sono state teatro del La Panoramica che si è disputata a Monchio.
La Panoramica si è svolta su tre percorsi non competitivi di km 5, km 8 e km 10 molto impegnativi continue salite e discese e uno competitivo sulla distanza più lunga.
Il successo sia nei maschi che nelle femmine della km 10 sono andati a due atleti reggiani, il 21enne casalgrandese Federico Rondoni della Calcestruzzi Corradni Rubiera ha vinto la gara maschile in 39’29 e la 50enne Isabella Morlini dell’atleta Reggio, tre volte campionessa mondiale di corsa su ciaspole, quella femminile in 46’25.
Nei maschi dietro al vincitore ci sono: il modenese Matteo Pigoni del Team Mud & Snow in 40’24, Davide Camilli del Modena Atletica in 43’33, Luca Micheloni del gruppo podistico La Guglia di Sassuolo in 44’49 e Fabrizio Gentile dei Modena Runners Club in 45’22. Ottima gara anche per il casalgrandese Roberto Rondoni della polisportiva Scandianese, padre del vincitore della gara maschile, dodicesimo e il reggiano Francesco Corradini della Tricolore Sport Marathon, tredicesimo, arrivati insieme sul traguardo in 46’47.
Nelle femmine Isabella Morlini ha dominato la gara modenese distaccando la seconda classificata di più di tre minuti, la toscana Ioana Lucaci del gruppo podistico Alpi Apuane, seconda in 49’30; terza è la sassolese Laura Ricci della podistica Formiginese in 51’17, quarta la 54enne reggiana Sonia Donnini della MDS Panaria Group in 52’20 e quinta Elisa Ragazzi dei Modena Runners Club in 53’53.
Gli organizzatori della polisportiva Monchio sono riusciti a portare nel paese della montagna modenese circa 230 iscritti , con 63 classificati nella gara competitiva.
La Panoramica di Monchio di Palagano era la prima prova del trofeo del Frignano, circuito che prevede altre cinque manifestazioni competitive (e non) a Sestola , Frassinoro, Zocca, Riolunato e Pavullo (Quattro Torri).

Nerino Carri

I reggiani al Monte Caio Trail Running con Isabella Morlini prima nella km 12

mercoledì 29 giugno 2022

Domenica 26 giugno sulle montagne parmensi è andata in scena a Schia il Monte Caio Trail Running:
Il Monte Caio Trail Running è una corsa immersa nella natura dell’Appenino Parmense di km 12 con 700 metri di D+ e km 21 con 1240 metri di D+. Gli appassionati di corsa in fuori strada sono saliti fino al Monte Caio, uno dei più rilevanti massicci montuosi, con panorami di rara bellezza dei Parchi del Ducato. Al trail parmense vi era anche un percorso non competitivo di km 6,5
La docente dell’Università di Modena e Reggio, la 50enne reggiana Isabella Morlini dell’atletica Reggio si è presentata al trail parmense ed ha vinto la km 12 in 1h08’27 dopo che il giorno prima a Monchio nel modenese aveva vinto La Panoramica. Secondo posto in 1h14’22 per la parmigiana Francesca Bertolini del Circolo Minerva e terzo in 1h18’24 per la reggiana Maria Gloria Gazzotti dello Stone Trail Team di Castelnovo ne Monti.
Nei maschi la km 12 la vince in 57’09 il parmigiano Alessio Gatti del Team Mud & Snow che precede Luca Panciroli dell’atletica Manara, secondo in 59’53 e Lang Kevin Ringelstein dell’atletica CRAL Barilla, terzo in 1h03’03.
Sul podio maschile della km 21 sono saliti il bolognese Christian Dall’Olio dell’atletica Castenaso in 1h45’36, Stefano Visconti dei Vengo Lì in 1h46’39 e il reggiano di Castelnovo ne Monti Massimo Gazzotti dello Stone Trail Team in 1h50’16 e in quello femminile Melina Grosiean dei Brooks Trail Runners in 2h01’21, Alina Dana Popa dei Rimini Marathon in 2h19’31 e Sabrian Paci in 2h28’17. La reggiana Arianna Artoni della polisportiva Sanpolese è 16esima in 3h01’15.
Tanti i reggiani al trail parmigiano con nella km 21 Simone Bertolini della polisportiva Sanpolese, sesto in 1h52’46 e dello stesso team è Filippo Ronchini, 32esimo in 2h10’45; il castellese Paolo Lolli, 12esimo in 2h00’03; Marco Gambarelli dell’atletica Scandiano, tredicesimo in 2h00’22 e i compagni di squadra Enrico Corradini, 126esimo, Francesco Coruzzi, 127esimo, entrambi con lo stesso tempo di 3h09’23; Federico Regnani, 14esimo in 2h01’17, Fabrizio Germini, 50esimo in 2h22’46 e Matteo Castagnoli, 73esimo in 2h32’45, tutti dello Stone Trail Team; Alex Ferrari della New Motor Bike, 34esimo in 2h13’17; Simone Cecere di Sant’Ilario d’Enza del CUS Parma, 36esimo in 2h14’07; Cristian Villani del gruppo podistico Taneto, 83esimo in 2h38’23; Davide Zamboni della polisportiva Rubiera, 91esimo in 2h40’52 ; Renato Costi dell’atletica Reggio, 102esimo in 2h49’13; nella km 12 Daniele Bragazzi dello Stone Trail Team è 47esimo in 1h25’44.
Nel Monte Caio Trail Running organizzato dal Parmarathon Asd in collaborazione con Associazione Pro Schia - Monte Caio APS i classificati sono stati 137 nella km 12 e 140 nella km 21.

Nerino Carri

La rubierese Zaynab Dosso campionessa italiana dei 100 metri per la terza volta.

mercoledì 29 giugno 2022

La rubierese Zynab Dosso ha vinto a Rieti la gara dei 100 metri ai Campionati Italiani Assoluti 2022.
La 23enne atleta rubierese che ha cominciato a fare atletica leggera nella Calcestruzzi Corradini Rubiera, ma che da alcune stagioni è in forza al Gruppo Sportivo delle Fiamme Azzurre, ha vinto la sua batteria di qualificazione con il tempo di 11”27 e ha conquistato il Titolo Tricolore, corredo la Finale in 11”30, davanti alle altre “azzurre” Vittoria Fontana del Centro Sportivo Carabinieri in 11”34 ed Alessia Pavese dell’ Aeronautica in 11”48.
Per Zaynab Dosso si tratta del terzo Titolo Italiano Assoluto nei 100 metri , dopo quelli conquistati a Bressanone nel 2019 e a Padova nel 2020 ,
Il titolo italiano sui 100 metri è la conferma della sua continua crescita tecnica ed agonistica, che quest’anno le hanno consentito di dominare nelle gare Indoor, con il titolo tricolore sui 60 metri, con il nuovo Record Italiano (migliorato dopo ben 39 anni ) e la partecipazione ai Mondiali Indoor di Belgrado, dove ha sfiorato l’ingresso in Finale.
La rubierese è allenata da Giorgio Frinolli e Loredana Riccardi

Nerino Carri

I reggiani al Diecimila della Bilancia a Campogalliano con Fabio Lusuardi e Sara Nestola secondi

mercoledì 29 giugno 2022

Domenica 28 giugno si è disputata a Campogalliano, nel modenese la terza edizione del Diecimila della Bilancia”. con 650 atleti partecipanti, fra competitiva e non competitiva,
Per la camminata non competitiva vi è stata una partenza scaglionata fra le 7,30 e le 8,30 e i tracciati di km 5,5 e km 10,5 lungo strade asfaltate e sterrate hanno raggiunto anche la zona dei laghi Curiel di Campogalliano.
La corsa competitiva è partita alle 9, con starter il Presidente della Regione Emilia-Romagna Stefano Bonaccini. Sono stati 193 gli atleti iscritti con 175 classificati che hanno corso su un tracciato pianeggiate ed asfaltato di km 2 da ripetere cinque volte.
Ottimi atleti della provincia reggiana alla partenza della gara campogallianese come il 21enne atleta rubierese Fabio Lusuardi, tesserato per la Calcestruzzi Corradini Rubiera, allenato dal Campione Olimpico di maratona di Atene 2004 Stefano Baldini che si è classificato secondo in 32’51 dietro al 27enne marocchino Azeddine Majdoubi del Circolo Minerva di Parma primo in 32.28 e davanti a Xhemalaj Saimir del Team Mud & Snow, terzo in 33.36.
Anche nella gara femminile di alto livello una reggiana si è classificata seconda in 36’22 ed è la 22enne Sara Nestola della Calcestruzzi Corradini Rubiera da alcuni anni anche lei allenata da Stefano Baldini. Sul podio anche due atlete modenesi, Christine Santi dei Caivano Runner, prima in 35’32, e Gloria Venturelli dell’Atletica MDS Panaria Group terza in 37’18.
Nei primi 50 di reggiani o di società della provincia di Reggio Emilia ci sono: Federico Davoli, 18esimo in 36’42, Francesco Denaro, 22esimo in 37’24, Daniele Albarelli, 42esimo in 40’08 e Raffaele De Maio, 46esimo in 40’23, tutti della podistica Correggio; Fabio Toni, 23esimo in 37’25 e Fabio Dondi, 37esimo in 39’25, entrambi dello Sportinsieme Castellarano; il nord africano Faical Boumalik del Circolo Minerva di Parma, 27esimo in 37’59; Umberto Preci della Calcestruzzi Corradini Rubiera, 28esimo in 38’08 e Fabio Mazziotti della Self atletica Montanari e Gruzza, 34esimo in 39’04.
 

Nerino Carri

Gaetano Laberenti di Scandiano primo nella categoria dal 1960 al 1969 al Cortina Trail

mercoledì 29 giugno 2022

Il sessantaseienne di Scandiano Gaetano Laberenti è riuscito a vincere nei giorni scorsi alla Cortina Trail la categoria dal 1960 al 1969. L’atleta dell’Atletica di Scandiano con una prestazione superlativa alla decima edizione della Cortina Trail almeno è riuscito a precedere tutti gli atleti nati nelle classi 1965 – 1969 partecipanti alla manifestazione.
Per l’atleta scandianese ottimo anche il posto nella classifica generale 386esimo su 1.700 partecipanti. Su un tracciato di Km 48 di fuori strada, con un dislivello di 2.600 metri il runner di Scandiano ha corso per 7h26’28 con un tempo massimo di 12 ore. Per l’atleta reggiano si tratta del secondo importante successo dopo che nel 2018  alla 21esima edizione della DoloMyths Run Skyrace, allora 62enne aveva preceduto sul traguardo di Canazei tutti gli atleti over 60 partecipanti alla manifestazione.

Nerino Carri

Domenica 26 Giugno 2022 “Diecimila della Bilancia” Campogalliano (MO)

lunedì 27 giugno 2022

La mattina si presenta subito calda in questa ultima Domenica di un mese di Giugno che ci ricorderemo sicuramente. Non ci siamo persi d’animo in 5 abbiamo deciso di partecipare a questa “Diecimila della Bilancia” a Campogalliano (MO) per tutti noi la prima in assoluto. Permettetemi di dare il benvenuto a Mariarosa ultimo acquisto del nostro gruppo: Ben Arrivata!!! Il ritrovo è stato organizzato presso gli spazi del Centro Sportivo del paese ottima scelta, hanno potuto benissimo convivere la prova Competitiva e la Camminata Ludico Motoria da noi scelta gestite ottimamente dalla Polisportiva Campogalliano Settore Podismo Complimenti!!! La Partenza si individua immediatamente l’arco rosso è collocato sul Viale Pedonale a lato del Campo da Calcio. Attraversiamo il Parco Parco Tien An Men subito il percorso ci viene segnalato dal personale e dalle frecce direzionali, passiamo sotto all’autostrada per poi finire nella zona industriale dove si trova la sede della Cooperativa Bilanciai famosa in tutto il mondo non dimentichiamoci che a Campogalliano esiste il Museo della Bilancia forse unico nel suo genere, il Paese è conosciuto anche per la presenza della Dogana. Attraversare la Zona Industriale è dura asfalto sotto i piedi senza nemmeno un filo d’ombra!!! Sulla nostra destra sfila il percorso dei Competitivi, hanno un circuito a parte. Usciti dalla Zona Industriale attraversiamo un piccolo borgo di case con la strada che porta davanti al Santuario della Beata Vergine della Sassola: si tratta di edificio religioso che risale al 1745 che conserva al suo interno sopra l’altare la venerata immagine della Madonna dipinta su tavola che risale al 600, ritrovata tra i sassi nel greto del fiume Secchia chiamata appunto “della Sassola” viene festeggiata il 25 di Maggio. Dal Santuario giriamo a sinistra fino ad incontrare la deviazione dei due percorsi di giornata il “Corto” a sinistra il “Lungo” a destra. Noi andiamo per la seconda opzione: immediatamente ci rendiamo conto di essere entrati nella splendida cornice del Laghi Curiel una fantastica e magica realtà di oasi di acqua e di verde. Si tratta di ex cave di ghiaia colmate da acqua di falda che hanno permesso alla vegetazione palustre di crescere rigogliosa dove hanno trovato uno splendido habitat oltre cento varietà di uccelli. Un insieme di specchi d’acqua, terreni agricoli e un alveo fluviale che formano il Parco Fluviale del Secchia con una riserva naturale orientata in funzione di un riequilibrio biologico. Servono anche come casse di espansione del fiume Secchia in caso di piene. Il tutto Istituito a partire dal 1996. All’interno dei laghi è possibile praticare moltissime attività sportiva a partire dalla pesca al canottaggio. Passo dopo passo percorriamo un largo giro attorno ai vari specchi d’acqua quasi sempre all’ombra mica male!!! Arriviamo al ristoro circa a meta percorso subito dopo la casa di campagna da dove si partiva con la Camminata denominata “Verde Laghi”. La pausa ristoratrice è sempre ben accetta, salutiamo e ringraziamo le gentili signore di servizio e si riparte. Ancora un lungo tratto di sentiero in ghiaia che passa attraverso alcune zone con arbusti pieni di more, qualcuno si ferma per merenda!!! Siamo tornati sull’asfalto alle spalle della deviazione dei due percorsi, ora andremo a destra sul tracciato del corto. La Cavedagna termina su di una strada che scorre a ridosso dell’autostrada, superiamo un piccolo borgo di case, davanti a noi il sottopasso che veniva utilizzato in occasione della Camminata di Modena Ponte Alto noi gireremo a sinistra. Eccoci nuovamente nella Zona Industriale non manca molto all’arrivo, incrociamo ancora alcuni Competitivi che stanno terminando la loro prova tra cui l’amico Daniele Vassalli della Polisportiva Quadrilatero Ferrara che saluto sempre molto volentieri Grande Daniele!!! Entriamo nel Parco Tien An Men a ritroso rispetto all’andata: rapido sguardo tra di noi poi parte lo sprint finale inutile Arianna e Paola non si tengono in pratica mi hanno come si scrive in gergo motociclistico “Sverniciato”!!! Bravissime ormai è diventata consuetudine lo scatto finale!!! Tutta l macchina organizzativa è ancora in piena funzione veramente in gamba: ristoro finale ritiro del premio di partecipazione e si rientra.

Renzo Barbieri

 
Il sito degli amici podisti modenesi e reggiani - www.modenacorre.it - www.reggiocorre.it -gestione